Henrik Stenson giocatore dell’anno Ha vinto BMW International, Open Championship, argento a Rio e Race to Dubai

Se non lui chi? Verrebbe da dire così alla investitura di Henrik Stenson a “Golfer of the Year” secondo l’European Tour. Lo svedese ha impressionato per regolarità nel 2016, una maturità che gli è valsa questo riconoscimento per la seconda volta in quattro anni.

Sweden's Henrik Stenson answers questions from members of the media as he sits with the Claret Jug, the trophy for the Champion golfer of the year at a press conference after winning the 2016 British Open Golf Championship at Royal Troon in Scotland on July 17, 2016. Henrik Stenson won the British Open at Royal Troon on Sunday, pipping Phil Mickelson by producing a major championship record-equalling round of 63 on the final day. The Swede -- who played superbly to finally win his first major at the age of 40 -- led by one overnight and kept his nerve, shooting an eight-under 63 to finish on 20 under par, three shots clear. / AFP PHOTO / ANDY BUCHANAN / RESTRICTED TO EDITORIAL USE

ROYAL TROON – Henrik Stenson e uno sguardo eloquente dopo aver vinto la Claret Jug, il trofeo del British Open Golf Championship (foto Afp)

Continua a leggere

Chicco Molinari ottimo quarto a Dubai, vince Fitzpatrick – A Henrik Stenson la Race

European Tour, finale di stagione: Henrik Stenson vince la Race to Dubai, Matthew Fitzpatrick conquista il DP World Tour Championship, Chicco Molinari chiude un periodo d’oro con il quarto posto e Renato Paratore finisce 30esimo tra i 60 primi classifica della money list. E oggi Molinari passa da 37esimo a 36esimo nel World Ranking, Paratore da 303esimo a 279esimo..

Chicco Molinari

DUBAI – Henrik Stenson posa con il trofeo della Race to Dubai (foto Afp)

In estrema sintesi è quanto accaduto questo weeekend allo Jumeirah Golf Estates dove alla quasi scontata vittoria dello svedese ha fatto da contraltare un’emozionante alternanza di leader (Westwood, Molinari, Dubuisson) nell’ultima gara della stagione.

Tra questi appunto anche il nostro Chicco Molinari, quarto finale con 275 colpi (68 67 70 70, -13).

Francesco ha rallentato ma nel suo score di sabato e domenica figurano comunque quattro birdie e due bogey Continua a leggere

Lasse Jensen, albatross da incorniciare al Nedbank Golf Challenge

Giornata da incorniciare per il danese Lasse Jensen al Nedbank Golf Challenge: nel secondo giro il danese ha messo a segno un albatross, ossia tre colpi sotto il par. Jensen ha chiuso in due colpi il par 5 della buca 14 (600 yards), chiudendo al 13esimo posto complessivo. La domanda sorge spontanea: qualcuno ha mai imbucato al volo un par 5? Ecco la risposta

Danish Lasse Jensen plays off the 1st tee during the third round of the 100th French Golf Open on July 2, 2016 at Le Golf National in Guyancourt, near Paris. / AFP PHOTO / DOMINIQUE FAGET

Lasse Jensen in azione all’Open di Francia 2016 (foto Afp)

Continua a leggere

Matsuyama, primo asiatico a vincere sul WGC-HSBC – Chicco Molinari protagonista: chiude sesto

Un finale di stagione davvero da protagonista per Chicco Molinari: al rientro dopo la vittoria all’Italian Open, Francesco ha chiuso alla grande la trasferta cinese per il WGC-HSBC Champions.

Hideki Matsuyama (C) of Japan poses with the winner's trophy after the final round of the World Golf Championships-HSBC Champions golf tournament in Shanghai on October 30, 2016. / AFP PHOTO / JOHANNES EISELE

SHANGAI Hideki Matsuyama in posa con i volontari del World Golf Championships-HSBC Champions (foto Afp)

Continua a leggere

Il golf alle Olimpiadi figlio di un dio minore

Che golf è tornato dalle Olimpiadi dopo i 112 anni di sabbatica assenza? Secondo me un golf figlio di un dio minore, probabilmente inferiore a qualsiasi gara pro che seguiamo settimana dopo settimana. Ammetto di non essere riuscito a seguire buca dopo buca la gara maschile e ho visto ancora meno di quella femminile (il commento tv non incentivava…) ma mi resta l’impressione che il golf olimpico sia strano, fuori da ogni schema: troppo freddo, con pochi brividi e agonismo in quantità ridotte.

(From L to R) New Zealand's Lydia Ko with silver, South Korea's Park Inbee with her gold medal, China's Feng Shanshan with Bronze pose on the podium of the Women's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 20, 2016. / AFP PHOTO / Jim WATSON

RIO – Da sinistra a destra Lydia Ko, Park e Feng Shanshan (foto Afp)

Continua a leggere

Il golf torna olimpico tra sacche no logo, telecronache imbarazzanti e tifosi strani – Manassero è 11esimo, Bertasio 34esimo

Di questa prima giornata di golf olimpico rimarranno una serie di diapositive. Immagini a colori di una gara che avrebbe potuto essere degna di un major e che le assenze annunciate hanno trasformato in un open di medio livello.

I risultati – In testa per il momento c’è l’australiano Fraser con 63 colpi, -8. Poi lo svedese Stenson e il canadese DeLaet, secondi con 66 (-5), il belga Pieters, il francese Bourdy, il tedesco Cejka, l’inglese Rose e lo spagnolo Cabrera Bello, quarti con 67 (-4). Matteo Manassero è 11esimo (-2), Nino Bertasio è 34esimo (+1). Taglio virtuale (la formula non lo prevede) per Bubba Watson (+2) e Rickie Fowler (+4).

Italy's Matteo Manassero competes in the men's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 11, 2016. / AFP PHOTO / Emmanuel DUNAND

RIO DE JANEIRO – Matteo Manassero (foto Afp)

Continua a leggere

Quarta “prima volta in un major” nel 2016 Al PGA Championship vince Jimmy Walker

Altro major e altra prima volta: Jimmy Walker (266 – 65 66 68 67, -14) ha battuto a sorpresa l’australiano Jason Day (267 – 68 65 67 67, -13), n.1 e campione uscente, nel PGA Championship, quarto major stagionale, al Baltusrol GC (par 70) di Springfield nel New Jersey. Walker si porta a casa 1,8 mln di dollari. In rimonta Chicco Molinari, risalito dal 37 al 22esimo posto nel giro finale (276 – 71 70 68 67, -4).

SPRINGFIELD, NJ - JULY 31: Jimmy Walker of the United States celebrates with the Wanamaker Trophy in front of the leaderboard after winning the 2016 PGA Championship at Baltusrol Golf Club on July 31, 2016 in Springfield, New Jersey. Streeter Lecka/Getty Images/AFP

SPRINGFIELD- Jimmy Walker celebra la vittoria con il Wanamaker Trophy davanti al tabellone finale del PGA Championship (foto Afp)

Continua a leggere

Australia, punta 50 dollari sulle vittorie di Stenson-Baddeley e ne incassa 86700

Quando si dice avere una botta di… fortuna. Dall’altra parte del mondo, in Australia, c’è qualcuno a cui domenica il golf ha cambiato in meglio la vita. Si tratta di uno scommettitore che ha azzeccato una giocata multipla praticamente impossibile alla vigilia. A fronte di una puntata di 50 dollari, sì è portato a casa 86.700 dollari.  Detto all’europea: scommettendo 45 euro ne ha vinti quasi 79mila.scommessa
Gli eventi che hanno fatto saltare il banco sono legati alle due gare pro in programma lo scorso weekend, l’Open Championship in Scozia e il Barbasol Championship (Pga Tour).

L’anonimo giocatore ha scommesso sulla vittoria di Henrik Stenson in Europa e su quella di Aaron Baddeley in Alabama. Due eventi più unici che rari: lo svedese seppur tra i primi dieci del mondo non era tra i favoriti in Inghilterra ed era quotato 34 a 1. Continua a leggere

Henrik Stenson vince l’Open Championship ed entra nella storia

Una pagina di storia del golf è quella scritta al Royal Troon in Scozia dove Henrik Stenson ha strappato con le unghie il 145° Open Championship dalle mani di Phil Mickelson, a secco di vittorie da tre anni (l’ultimo successo proprio in un Open Championship). Primo svedese a vincere un major, Stenson ha fatto le cose per bene, forte di un bel -20 (264 totali, 68 65 68 63), cancellando Tiger Woods dalla voce “punteggio più basso” (a St Andrews nel 2000 finì a -19) e mettendosi in tasca un assegno di 1.363.834 euro su un montepremi di 8.500.000 euro.

TROON – Henrik Stenson lancia un’occhiata eloquente alla Claret Jug in conferenza stampa (foto Afp)

Continua a leggere

Stenson torna a vincere sull’European Tour BMW International,ok Manassero e Bertasio

Dopo due anni a bocca asciutta Henrik Stenson è tornato al successo nell’European Tour (271 – 68 65 67 71, -17) vincendo il BMW International Open sul percorso di Gut Laerchenhof (par 72), a Pulheim in Germania.  Per lui un assegno di 333.330 euro su un montepremi di due milioni di euro. Buonissime le notizie dal fronte italiano.

OAKMONT, PA - JUNE 17: Henrik Stenson of Sweden hits his tee shot on the tenth hole during the continuation of the weather delayed first round of the U.S. Open at Oakmont Country Club on June 17, 2016 in Oakmont, Pennsylvania. Ross Kinnaird/Getty Images/AFP

OAKMONT – Una foto d’archivio di Henrik Stenson, datata 17 giugno 2016

Continua a leggere