Ryder Cup 2018, l’Europa cambia le regole

Parigi val ben un… cambiamento di regole: per vincere la prossima edizione di Ryder Cup in calendario nel 2018 a Le Golf National, l’European Tour ha rivisto i criteri di qualificazione alla selezione continentale.

Il capitano Thomas Bjorn avrà a disposizione quattro wild card e non più tre come finora. Perderà il diritto a giocare il quinto classificato nella World Points List, desunta dalla graduatoria mondiale (saranno quattro i qualificati) mentre è rimasto invariato in quattro il numero degli ammessi con l’European Points List, che tiene conto delle prestazioni sul circuito. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Abu Dhabi HSBC, in campo tre azzurri – Ecco le foto direttamente… dal tee di partenza

E’ scattata da poche ore l’edizione 2017 dell’Abu Dhabi HSBC Championship. Field delle grandi occasioni (manca McIlroy ko), montepremi da 2.550.000 euro con prima moneta di 421.139 euro e tre azzurri in gara. Le foto arrivano dalla nostra affezionata lettrice, Ornella Parigi.

DUBAI Matteo Manassero (Foto Ornella Parigi)

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

“Non ha difeso Israele all’Onu: non vogliamo Barack Obama come socio del nostro golf club”

di Sauro Legramandi – @Sauro71

Il golf non è uguale per tutti. Ne sa qualcosa Barack Obama che, cultore di questo sport al pari di gran parte dei suoi predecessori e come il suo successore, una volta lasciata la Casa Bianca non potrà iscriversi al Woodmont Country Club di Rockville, nello stato del Maryland. L’uomo più potente al mondo è considerato “persona non gradita” in uno dei circoli più esclusivi degli Stati Uniti e con soci in maggioranza di origine ebraica. Per esser più precisi “Obama is not welcome” come scritto in una serie di email dei soci indirizzate al presidente del circolo, Barry Forman, e al generale manager, Brian Pizzimenti. Carteggi telematici riservati che sono diventati di dominio pubblico grazie al “Washington Post”.

KAPOLEI (Hawaii) L’ultimo Natale da presidente Barack Obama l’ha trascorso giocando a golf al Kapolei Golf Club (Foto AFP)

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Edoardo Molinari riparte bene: settimo in Sudafrica

Ottima prova di Edoardo Molinari, settimo con 275 colpi (71 70 63 71, -13), nel BMW South African Open al Glendower GC (par 72) di City of Ekurhuleni

Edoardo Molinari in azione al PGA Championship a Valhalla

Ha vinto a sorpresa l’inglese Graeme Storm (270 – 69 63 67 71, -18) che ha superato con un par alla terza buca di spareggio McIlroy (270 – 67 68 67 68). E’ il secondo titolo per il 38enne di Hartlepool – arrivato dopo il primo nel 2007 (Open de France) – che gli ha fruttato un assegno di 164.409 euro su un montepremi di 1.035.000 euro.
Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Rafa Nadal: “Gioco a tennis, il golf può attendere”

Nonostante giochi 3 di handicap, Rafa Nadal tiene lontano il campo da golf: il campione spagnolo da Melbourne ha ribadito la ferma intenzione di restare un tennista e non diventare (per ora) un golfista.

MELBOURNE – Rafael Nadal in allenamento (foto Afp)

Il vincitore di 14 prove del Grande Slam, 31 anni il prossimo
3 giugno, lo ha detto chiaro e forte alla vigilia degli Australian Open.

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Justin Thomas chiude in 59 colpi alle Hawaii – Nella storia solo sette hanno sfondato il muro dei 60

Il giovanissimo Justin Thomas non smette di stupire: reduce dal successo SBS Tournament of Champions, lo statunitense ha concluso in 59 (-11) colpi il primo giro del Sony Open in Hawaii al Waialae CC (par 70) di Honolulu. E’ il settimo giocatore della storia del Tour a infrangere il muro dei 60 colpi e il più giovane a entrare nel club avendo compiuto l’impresa, sogno di tutti i golfisti, all’età di 23 anni, 8 mesi e 14 giorni, superando il primato di David Duval (27 anni, due mesi e 15 giorni).

HONOLULU Justin Thomas e Jordan Spieth sulla buca 10 (Foto AFP)

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Ryder Cup 2018, Jim Furyk nuovo capitano Usa

Gli Stati Uniti hanno il nuovo capitano di Ryder Cup: a guidare i campioni in carica a Le Golf National di Parigi nel settembre 2018 sarà Jim Furyk. Per il 46enne si tratta di una “promozione”: nell’ultima Ryder Cup era il primo assistente del capitano Davis Love III, nonché vice-capitano.

NORTON (Usa)  Jim Furyk al Deutsche Bank Championship di Boston (Foto AFP)

Jim Furyk, originario di West Chester (Pennsylvania), vanta 17 titoli nel PGA Tour comprensivi di un major e detiene il record sul giro nel circuito con 58 colpi stabilito ad agosto 2016 nel Travelers Championship. Ha disputato la Ryder Cup per nove volte consecutive al 1997 al 2014 con due successi e il terzo lo ha colto da vice capitano, appunto, l’anno scorso a Chaska nel Minnesota. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Tiger Woods gioca a Torrey Pines, poi Dubai, California e Florida

Delineato il calendario della stagione di Tiger Woods che, dopo l’antipasto di dicembre , torna in pianta stabile sul Tour: Woods aprirà il 2017 a Torrey Pines, in California, dove ha già vinto otto volte da professionista.

NASSAU, BAHAMAS - DECEMBER 01: Tiger Woods of the United States hits his tee shot on the 17th hole during round one of the Hero World Challenge at Albany, The Bahamas on December 1, 2016 in Nassau, Bahamas. Christian Petersen/Getty Images/AFP

NASSAU (BAHAMAS) – Tiger Woods nell’Hero World Challenge 2016 (Foto AFP)

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page