PGAI: al Villaverde Resort c’è The Teachers, la sfida dei maestri

Ha dovuto aspettare oltre due anni Andrea Rota per poter difendere il titolo di campione tra i maestri, conquistato al Molinetto nel maggio 2019. Poi un 2020 di pandemia e senza titoli per i professionisti di PGA Italiana, con il ritorno alle gare solo lo scorso ottobre durante una bella festa d’autunno a Udine, sul tracciato del Villaverde Hotel & Resort..
Continua a leggere

A chi la terza wild card per la Ryder Cup 2021?

Rose-Poulter-Garcia già compagni di Ryder Cup…

Finisce probabilmente a Wentworth la corsa di Guido Migliozzi verso il Wisconsin. Il vicentino non passa il taglio al BMW PGA Championship e resta fuori dalla zona che conta della European Points List. Il suo stato di forma, inoltre, non dovrebbe indurre Harrington a considerarlo per una wild card per la Ryder Cup 2021. Continua a leggere

Golf veloce: un’ora e 53 minuti per giocare 18 buche sul PGA Tour

ATLANTA Joaquin Niemann e il caddie Gary Mathews corrono sulla 18 nel giro finale del Tour Championship (Foto di Cliff Hawkins / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

ATLANTA Joaquin Niemann e il caddie Gary Mathews corrono sulla 18 nel giro finale del Tour Championship (Foto di Cliff Hawkins / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Il golf veloce è il sogno di tutti i giocatori amateur (e forse non solo). Il golf veloce, anzi velocissimo, è quello di Joaquin Niemann che domenica ha giocato 18 buche del Tour Championship in un’ora e 53 minuti. Continua a leggere

Francesco Molinari: “Non ho speranze per la Ryder Cup, vada chi è in forma”

“L’eroe del 2018 dice che non sarà presente alla prossima Ryder Cup”. E’ il titolo – triste ma giusto – di un lancio d’agenzia di stampa che formalizza il passo indietro di Francesco Molinari da Whistling Straits. Continua a leggere

A Nicolai Hojgaard l’Open d’Italia 2021 di golf, Laporta quarto

Franco Chimenti e Nicolai Hojgaard

Se è vero che Roma non è stata costruita in sette giorni è altrettanto vero che a Roma in sette giorni si è finito di costruire un pezzetto di storia del golf. All’Open d’Italia al “Marco Simone” ha vinto il ventenne danese Nicolai Hojgaard. Il suo gemello Rasmus domenica scorsa aveva vinto a Crans Montana, sempre sull’European Tour. Continua a leggere