Lorenza Perini: vi racconto il golf nei college Usa, dai green al concetto di team

Lorenza Perini
Lorenza Perini

Da Venezia all’università statunitense West Texas. Lorenza Perini racconta a Golfando il grande salto che le consente di coniugare studio e golf.  La 23enne italiana sta seguendo un master in Texas grazie ad una borsa di studio sportiva.


Sei diventata una golfista migliore grazie al golf universitario?
“Sì, sento che il college golf mi sta facendo crescere molto sia dentro che fuori il campo da golf. Giocare in squadra mi da l’opportunità di imparare dalle mie compagne e dalla coach a vedere le cose da una diversa prospettiva. Un esempio? Il fatto di trovare sempre un aspetto positivo anche dopo un brutto colpo o una buca che non è andata come si voleva. Mentalmente loro mi stanno aiutando molto. Vedo che il supporto della squadra è un elemento fondamentale per crescere”.

Continua a leggere

“Ad Augusta i cinque giorni più belli della mia vita”: parola di Ascanio Pacelli

Lo stato di emergenza è finito anche per il Golf. Quello con la g maiuscola si gioca ogni anno ad aprile sempre all’Augusta National (Georgia) e a luglio su un percorso a rotazione per il British Open. Ascanio Pacelli è in partenza per la Georgia dove vivrà ancora una volta “i cinque giorni più belli della sua vita”. Il perché lo spiega in questa intervista che, spero, possa far innamorare tutti del Masters.

di Sauro Legramandi
Continua a leggere

“Così faccio volare Manassero, Paratore e Bertasio, anche in pandemia”

pandemia, nino bertasio
Nino Bertasio (immagine di repertorio)

Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna (e viceversa). Dietro un grande giocatore di golf italiano c’è… una grande agente di viaggio (anche sei lei si schermisce dicendo “solo una seria professionista). Quindi dietro ai viaggi di Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio c’è Monica Ferrari, da 30 anni agente di viaggio a Brescia.  Con la struttura di “Protagonista Viaggi” è lei a farli volare in giro per il mondo. “E credetemi – spiega a Golfando – muoversi per lavoro in tempi di pandemia è un’impresa quasi epica tra misure sanitarie, normative diverse e voli cancellati in poche ore”.

Continua a leggere

Quale influencer per lanciare il golf in Italia?

influencer

Il golf li fa e poi li accoppia. Verrebbe quasi da definire così l’abbinamento tra un’icona del nostro sport e un influencer prestato al gioco del pallone. Gli inglesi del R&A hanno infatti ingaggiato Gareth Bale come global ambassador. La più grande autorità golfistica mondiale (solo Stati Uniti e Messico esulano dalla sua giurisdizione) ha scelto un calciatore conosciuto a livello mondiale per diffondere il “verbo” del golf.

Continua a leggere

La premiazione nel golf è roba per pochi intimi, purtroppo…

Torna a scrivere di golf l’amico Paul Fischnaller che mette il dito nel malcostume amateur di disertare la premiazione nel golf al termine di una gara.. C’è chi non si presenta nemmeno in caso di vittoria. Brutta figura per lo sponsor, pessima per il circolo. Come uscirne?

di Paul Fischnaller

Ciao Sauro,
torno a scriverti per parlare e far parlare i tuoi lettori del nostro sport. Volevo sapere cosa ne pensano gli addetti ai lavori in merito alle gare di circolo e relative premiazioni. Continua a leggere

“Il movimento del golf non cresce ma siamo ancora in tempo”

Andrea Vaccaro*, innamorato del golf e addetto ai lavori, prende spunto da un articolo di Francesca Galeano per dire la sua su come uscire dall’empasse attuale. “Non parlo di tessere ma di di movimento composto da appassionati, spettatori, lettori…. Stiamo perdendo, è vero: il movimento non cresce. Non facciamo come la politica, non autoconvinciamoci che vada tutto bene. Possiamo ancora farcela”.

di Andrea Vittorio Vaccaro

Caro Sauro,

inizio con due colpi di penalità perché sono in ritardo alla partenza di queste righe che avrei voluto scriverti già nei giorni scorsi. Potrei giustificarmi ma – citando una canzone – “di scuse anche se buone non c’è nessuno che le ascolterà” e questo è vero soprattutto nello sport, dove i primi a non ascoltarle dobbiamo essere noi stessi. Continua a leggere

“Io volontaria al Marco Simone, pensando (da tour operator) alla Ryder Cup 2023”

Francesca Galeano, tour operator con la passione del golf e della scrittura, ha vissuto l’Open d’Italia 2021 pensando alla Ryder Cup 2023. Volontaria al “Marco Simone”, Francesca dal percorso ha descritto come si vive l’avvicinamento al 2023.  Continua a leggere