Le testimonianze di chi è tornato a giocare a golf

In attesa di un Dpcm firmato da Conte che riapra su tutto il territorio nazionale, da qualche giorno si sta giocando a golf in molte regioni. Ecco le testimonianze arrivate via social o email.


Maurizio Petro’ – Tolcinasco
Oggi 18 buche a Tolcinasco. Campo ok, prestazione sufficiente

Dario Davide Petriniani – Chervo
Giocato Sabato e Domenica al mio circolo Chervo 🙂

Maurizio Pietrantonio – Golf dei Laghi
Oggi finalmente io e mia moglie Flavia abbiamo ripreso in mano ferri, drive e legnetti al Golf dei Laghi. Campo perfetto, giornata soleggiata, poca gente e tutti con mascherina.
Prime 9 buche con il Sig. Angelo, una compagnia simpatica e corretta. Mascherina fastidiosa nelle prime buche, poi ci si abitua. Risultato? Più che buono dopo due e passa mesi di astinenza. Viva il Golf !!! Continua a leggere

Golf e filosofia, l’incontro è possibile (online): parola di Corrado De Stefani

In attesa di tornare al golf giocato concentriamoci su golf e filosofia. Corrado De Stefani, professionista e maestro, racconta cosa ha imparato durante le conference online di questo periodo.

di Corrado De Stefani

“Non tutte le quarantene vengono per nuocere. Quasi tutte forse… Di certo è possibile cercare di cogliere quanto di buono ogni situazione offre. Io, maestro di golf sempre impegnato, ne ho approfittato per stare con la mia famiglia (evento raro non vivendo con loro durante l’anno) e per cercare di aggiornarmi un po’. Continua a leggere

Golf e coronavirus, “io chirurgo e golfista vi dico che servono staff formati e giocatori informati”

Questo post nasce da un dibattito su Facebook dopo la pubblicazione dell’elenco delle possibili novità legate a golf e coronavirus. Credo sia lo spunto per ampliare la discussione.

di Giovanni Mariotta

Sono Giovanni Mariotta, ho 40 anni, sono un chirurgo in una struttura privata romana e un appassionato di golf. Gioco a Castelgandolfo. Dopo alcune settimane di stop forzato causa lockdown sembra vedersi una piccola luce in fondo al tunnel.

Continua a leggere

Corrado De Stefani: io resto a casa e miglioro il mio golf con qualche esercizio e Internet

Il lockdown forzato allunga il tempo libero che spesso coincide con quello che vorremmo dedicare al golf. Corrado De Stefani spiega come tutelare la salute e, magari, migliorare il gioco in vista del rientro in campo.

di Corrado De Stefani

“Io resto a casa e miglioro il mio golf!” Concetto semplice ma come devo fare?Sicuramente è una bella domanda e cercherò di darvi una risposta adeguata. Continua a leggere

La email: un giorno gli altri circoli riapriranno, il Ctl3 di Bernareggio (MB) no

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera relativa al campo pratica Ctl3 di Bernareggio (Monza). E’ lo sfogo ragionato di Roberto Uselli, di professione metalmeccanico e golfista nel tempo libero. 

Il Ctl3 di Bernareggio non riaprirà dopo la pandemia

di Roberto Uselli

“Buongiorno Sauro e buongiorno a tutti gli amici di Golfando. In questo periodo così triste per tutti noi italiani è difficilissimo parlare di golf o di altri sport. Continua a leggere

Pay and play o quote associative: quale formula per il golf nel futuro?

In attesa di ripartire col golf giocato pubblico un intervento di Dario Boeris, presidente di Pinerolo e Pragelato, sull’impostazione migliore di gestione di un circolo, ossia pay and play oppure quote annuali.Pay and play

Quale formula per il golf nel futuro?

di Dario Boeris

E’ sostanzialmente un bivio uno dei temi più dibattuti degli ultimi anni in merito alla gestione di un circolo di golf. Meglio dare la precedenza ai soci o seguire una strategia più orientata al pay and play ? Continua a leggere

Ascanio Pacelli: “Basta egoismi, il golf prema il tasto Riavvia”

di Sauro Legramandi – @Sauro71
Del golf al tempo del coronavirus sappiamo già tutto. Del golf post-coronavirus ancora niente. La pandemia non ha data di scadenza ma prima o poi la luce in fondo al tunnel dovrà giocoforza accendersi. Cosa accadrà quel giorno? “Apriamoci e mettiamo da parte egoismi di circolo o di comitati composti da persone che guardano solo i propri interessi” risponde Ascanio Pacelli, General Manager di Terre dei Consoli, struttura golfistica e turistica di Monterosi (Viterbo), voluta da Edoardo Francesco Caltagirone, e che ha come architetto del campo il famoso Robert Trent Jones II.

Ascanio Pacelli

Ascanio Pacelli

Continua a leggere

Matteo Manassero a Golfando: state in casa, si vive anche senza golf

di Sauro Legramandi – @Sauro71
Matteo Manassero è una delle persone più piacevoli che abbia conosciuto nel mondo del golf. Piacevole e intelligente. Lo prova questa conversazione di qualche ora fa, in piena pandemia per il coronavirus, dove lui – uno dei golfisti italiani più vincenti di sempre – dimostra di aver le idee ben chiare in testa. Ventisette anni da compiere il prossimo 19 aprile, Matteo Manassero merita di dire la sua non solo con un bastone in mano e una pallina da imbucare.

Matteo Manassero (foto di Ornella Parigi).

Matteo Manassero (foto di Ornella Parigi).

Come passi le tue giornate?
“Io e la mia fidanzata siamo chiusi in casa. Siamo usciti una volta sola dai primi di marzo e lo abbiamo fatto per fare la spesa. Rispettiamo le regole. Come tutti penso, abbiamo giornate sballate perché si va a letto più tardi e ci si sveglia con calma. Cerchiamo di fare attività fisica, guardiamo la tv, io gioco con la playstation. Sapendo cosa c’è fuori non c’è altro da fare. La situazione è molto pesante e questa è l’unica cosa che possiamo fare: stare chiusi”.
Continua a leggere