Ryder Cup 2018 di golf, occhi puntati sulla Francia

Comincia la marcia di avvicinamento alla Ryder Cup 2018, quella in programma a Parigi. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Ryder Cup 2018

Foto Afp

L’elenco delle news
1. Dove si gioca
2. Quando si gioca
3. Cos’è la Ryder Cup
4. La formula
5. Tre italiani da Ryder Cup
6. Le future sedi di Ryder Cup
8. I vice-capitani di Team Europe

Ryder Cup 2018 – I vicecapitani

Alla vigilia del BMW PGA Championship, Thomas Bjorn, capitano europeo di Ryder Cup, ha annunciato i nomi dei cinque vice capitani che lo assisteranno a Parigi. Si tratta dello svedese Robert Karlsson, degli inglesi Luke Donald e Lee Westwood, l’irlandese Padraig Harrington e il nordirlandese Graeme McDowell.

Ryder Cup 2018 – Dove si gioca

Ryder Cup 2022

Chi imbucherà il colpo vincente nel 2018 alla Ryder Cup? (Foto Afp).

La sede prescelta per il 2018 è Parigi. Si gioca sull’Albatros, uno dei tre percorsi de Le Golf National, a Guyancourt.  Adibito a terreno agricolo durante il regno di Luigi XIV, il campo di gara sorge su uno dei campi di grano del castello di Versailles che, solo nel 1990, fu trasformato in struttura per il golf. Il progetto fu siglato dall’architetto Hubert Chesneau.

Si compone di due percorsi da diciotto buche. Uno è, come detto sopra, l’Albatros, l’altro è l’Aigle. Il primo è un par 72 di 6300 metri ed è conosciuto come uno dei migliori campi internazionali. Il secondo è un par 72 di 5900 metri, pensato sia per dilettanti che per giocatori navigati. Non solo: il club ospita anche l’Oiselet, un nove buche specifico per gli allenamenti.

Per conoscere meglio i campi da golf francesi clicca qua.

Quando si gioca

La competizione si snoda dal 25 al 30 settembre 2018.

Che cos’è la Ryder Cup

Ryder Cup

Jim Furyk (a sinistra) e Thomas Bjorn (Europe), i due capitani di Ryder Cup 2018 (foto Afp)

Per chi non lo sapesse ancora, ecco in estrema sintesi di cosa stiamo parlando.

La Ryder Cup è una sfida tra Stati Uniti e Europa che si gioca dal 1927 ogni due anni in alternanza in uno dei due continenti. Inizialmente la gara era tra Stati Uniti e Inghilterra. Poi, nel 1971, è stata allargata a giocatori del continente europeo. Il nome viene mutuato da Samuel Ryder, uomo d’affari inglese che donò il primo trofeo.

E’ uno dei principali eventi sportivi al mondo per ascolti tv e volume d’affari e in palio non c’è un solo euro o un solo dollaro. Si gioca “solo” per quella coppa e per il prestigio.

In Europa la Ryder Cup si è sempre disputata su percorsi della Gran Bretagna tranne che nel 1997 quando la sede fu Valderrama (Spagna). L’edizione 2022, quella in Italia, sarà la terza lontana dalla terra d’Albione.

La formula

Ryder Cup

L’edizione 2018 di Ryder Cup in Francia ha il vento in poppa

Fanno parte dei rispettivi team dodici professionisti, in parte selezionati in modo automatico in base all’ordine di merito e in parte su libera scelta del capitano attraverso le wild card. Il ranking è pubblico e aggiornato gara dopo gara dell’European e del PGA Tour.

Per consultare le classifiche è sufficiente cliccare qua.

La formula si snoda su tre giorni di gara: i primi due in coppia, il terzo con i dodici singoli. I coppia si giocano otto foursomes e otto fourballs.

Campione uscente sono gli Stati Uniti.

Tre italiani da Ryder Cup

Senior Italian Open Ryder Cup

Costantino Rocca.

Sono tre i giocatori italiani che hanno avuto l’onore di giocare una volta la Ryder Cup. Il bergamasco Costantino Rocca c’era nel 1993, nel 1995 e nel 1997. Francesco Molinari ha giocato in coppia col fratello Edoardo nel 2010 e da solo nel 2012.

Le future sedi di Ryder Cup

Tanto per dire la portata dell’evento in America hanno praticamente già scelto i percorsi che ospiteranno la gara fino al 2030. Ecco l’elenco.

Il sito ufficiale

Segui la pagina Facebook di GOLFANDO … e iscriviti al gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *