Brooks Koepka a Sergio “El Nino” Garcia: smetti di fare il bambino

Sergio Garcia, ossia El Nino di soprannome e – secondo Brooks Koepka – di fatto. Per lo statunitense lo spagnolo si “comporta da bambino” ed è giunta “l’ora che cresca”. Niente giri di parole per esprimere il suo sentimento dopo il doppio pasticciaccio brutto combinato dallo spagnolo nel secondo e nel terzo giro del Saudi International, gara dal ricco ingaggio in Arabia Saudita.

Sergio Garcia si sfoga durante il secondo giro del Saudi International.

Sergio Garcia si sfoga durante il secondo giro del Saudi International.

Continua a leggere

Sergio Garcia perde la testa e danneggia due green: squalificato

Anche i campioni, nel loro piccolo, s’incazzano: Sergio Garcia ha perso le staffe nel terzo giro del Saudi International ed è stato squalificato. Fatale per lo spagnolo la norma 1.2 delle nuove regole che gli ha impedito di concludere la gara in Arabia Saudita.

MONZA Sergio Garcia al 74° Open d'Italia , nel 2017 (foto Ansa/Matteo Bazzi).

MONZA Sergio Garcia al 74° Open d’Italia , nel 2017 (foto Ansa/Matteo Bazzi).

Continua a leggere

Ryder Cup 2018, a Parigi anche Garcia, Poulter, Stenson e Casey

Tanta esperienza per bilanciare le cinque matricole. E’ la linea di Thomas Bjorn nella scelta delle quattro wild card europee in vista della Ryder Cup 2018. A Parigi vanno dritti gli inglesi Paul Casey e Ian Poulter, lo spagnolo Sergio Garcia e lo svedese Henrik Stenson.

Ryder Cup 2018

Ian Poulter, vogliamo rivederlo così a fine mese

Continua a leggere

Augusta Masters, dal dramma Garcia all’allungo di Spieth

Un Augusta Masters non per deboli di cuore quello iniziato all’Augusta National. In un solo giro abbiamo visto la resa sportiva del defending champion Sergio Garcia (ha chiuso in 13 un par 5), la rimonta di Spieth (primo), un buon Tiger Woods e un Molinari capace di tirar fuori le unghie dopo la partenza in salita.

Augusta Sergio Garcia

AUGUSTA Uno sconsolato Sergio Garcia sulla buca 16 dopo lo shock della 15 (foto Afp)

Continua a leggere

Rahm e Garcia felici e vincenti: furie rosse del golf spagnolo

Il golf è sempre più spaniard, per dirla all’inglese: nel giro di poche ore ma a migliaia di chilometri di distanza due spagnoli hanno vinto i rispettivi tornei sul PGA Tour e sull’Asian Tour. Jon Rahm ha trionfato al CareerBuilder Challenge, arrivando al secondo posto nel World Ranking. Sergio Garcia ha vinto il Singapore Open. Chiaro chi conta nel golf dopo statunitensi e britannici?

Jon Rahm

LA QUINTA (California) Jon Rahm incredulo per il suo putt (vincente) alla quarta buca di play off (Foto Afp)

Continua a leggere

Sergio Garcia profeta in patria: vince lui a Valderrama – Ok Nino Bertasio

Sergio Garcia profeta in patria: lo spagnolo vince l’Andalucia Valderrama Masters e porta a 14 i titoli del suo palmares. Lo ha fatto dopo un lungo duello con Joos Luiten, deciso da un errore (triplo putt) dell’olandese alla buca 15. Allo spagnolo un assegno di 333.330 euro su un montepremi di due milioni di euro. Bene Bertasio, ottavo dopo il decimo posto all’Open d’Italia.

Sergio Garcia

Sergio Garcia alza il trofeo vinto (foto Ansa)

Continua a leggere

Andalucia Valderrama Masters, l’incasso in beneficenza grazie a Sergio Garcia

A Valderrama, considerato da molti il più bel campo da golf dell’Europa continentale, inizia oggi l’Andalucia Valderrama Masters. Il torneo potrà contare su un field ricco di big internazionali, quasi tutti reduci dall’Open d’Italia. Ma una volta tanto a far notizia non è chi c’è ma perché c’è.

Valderrama

Una vista dall’alto di Valderrama

Continua a leggere

Tempesta Harvey, da ogni birdie di Sergio Garcia duemila dollari alle popolazione colpite

L’uragano Harvey, nonostante sia stato declassato in tempesta, continua a mietere vittime e fare danni. Tutti ne fanno le spese: abitazioni, scuole e strade non ci sono più. Anche il golf, nel suo piccolo, viene toccato dalla furia della natura. Il golf club di Houston è sommerso da acqua e fango. 

Harvey

Una foto del Golf Club Houston postata su Instagram

Continua a leggere