Ryder Cup, Franco Chimenti: crescono i tesserati, il golf entra a scuola e lavoriamo per i campi pubblici

Per Franco Chimenti sembra in discesa la strada verso la Ryder Cup a Roma. A tre anni del tee shot dell’edizione 2022 al “Marco Simone” il presidente federale sceglie il Corriere della Sera per fare il punto della situazione. “Prima dell’assegnazione gli iscritti erano in calo – dice Chimenti – adesso sono aumentati del 20% rispetto allo scorso anno. Siamo entrati nelle scuole, lavoriamo per aprire i circoli e costruire i campi pubblici. E i lavori al “Marco Simone” procedono benissimo. Ora c’è un accordo perfetto con il Comune di Roma e la buca cinque si chiamerà Colosseo“.

Keith Pelley e Franco Chimenti il giorno in cui firmarono l'accordo per la Ryder Cup in Italia.

Keith Pelley e Franco Chimenti il giorno in cui firmarono l’accordo per la Ryder Cup in Italia (Foto Maiozzi/Uthopia).

Continua a leggere

Phil Kenyon: ogni giocatore è diverso, prendete lezione e conoscetevi

di Sauro Legramandi – @Sauro71
C’era il pubblico delle grandi occasioni per incontrare Phil Kenyon a Tolcinasco. Per ascoltare il verbo del putting coach di Francesco Molinari martedì 5 febbraio sono arrivati oltre centosessanta professionisti da tutta Italia. L’occasione, l’incontro organizzato dalla PGAI con il 45enne guru del putt*, era troppo ghiotta. Era di quelle da dire io c’ero. In una manciata di ore l’allenatore inglese ha tentato di spiegare il suo metodo a chi, di professione, insegna golf.

Phil Kenyon durante l'incontro promosso da PGAI (foto Scaccini/Pons)

Phil Kenyon durante l’incontro promosso da PGAI (foto Scaccini/Pons).

Continua a leggere

Oman Open, Kurt Kitayama concede il bis (in tre mesi sul Tour)

Due successi nei primi tre mesi sul golf che conta. Lo statunitense Kurt Kitayama ha vinto a Muscat con 281 colpi (66 74 71 70, -7) sul percorso dell’Al Mouj Golf (par 72). Aggiudicandosi l’Oman Open 2019 al 26enne è andato un assegno di 256.247 euro su un montepremi di 1.540.000 euro. Il successo precedente per Kitayama era arrivato a novembre, all’AfrAsia Bank Mauritius Open giocatosi ad Anahita.

MUSCAT Kurt Kitayama (foto Getty Images).

MUSCAT Kurt Kitayama (foto Getty Images).

Continua a leggere

Nuove regole del golf, se non si mettono d’accordo nemmeno USGA e R&A…

A due mesi quasi esatti dalla loro entrata in vigore le nuove regole del golf dividono ancora i giocatori, professionisti o dilettanti che siano. E fin qui nulla di strano: da un qualunque confronto tra progressisti e conservatori nasce spesso un punto di equilibrio che soddisfa tutti. Fa specie però che a non essere del tutto concordi siano i vertici del golf, ossia coloro i quali le nuove regole le hanno volute, studiate per anni e introdotte.

Martin Slumbers in posa con Francesco Molinari dopo la consegna del Claret Jug per la vittoria del 147th Open Championship a Carnoustie lo scorso 22 luglio (Foto di Andy BUCHANAN / AFP).

Martin Slumbers in posa con Francesco Molinari dopo la consegna del Claret Jug per la vittoria del 147esimo Open Championship a Carnoustie lo scorso 22 luglio (Foto di Andy Buchanan/Afp).

Continua a leggere

Brexit nel golf: guai in vista per l’Open Championship 2019 a Portrush

Ci sarà o non ci sarà la Brexit nel golf? Il mondo del professionismo guarda con crescente apprensione al prossimo 29 marzo, ad oggi giornata prescelta per l’addio del Regno Unito all’Unione Europea. Se così fosse sorgerebbe qualche problema per l’Open Championship a Portrush, in Irlanda del Nord.

Una vista dall'alto del Royal Portrush: sarà il primo Open Championship post-Brexit nel golf?

Una vista dall’alto del Royal Portrush: sarà il primo Open Championship post-Brexit nel golf?

Continua a leggere

Corrado De Stefani: “Asta dentro o fuori? Io dico fuori”

di Corrado De Stefani@corradestefani
“La possibilità di puttare con l’asta dentro è probabilmente la novità più importante portata dalla revisione delle regole. Non sembra abbia però sortito l’effetto che chi ha proposto il cambiamento si aspettava. Asta dentro o fuori quindi? Io una risposta ce l’ho.

Corrado De Stefani: asta dentro o fuori? Io dico...

Corrado De Stefani: “Asta dentro o fuori? Io dico fuori”

Continua a leggere

Rickie Fowler droppa ancora ad altezza spalla: scatta la penalità

Anche Rickie Fowler vittima delle nuove regole del golf. Il campione americano non si è ricordato della novità introdotta il primo gennaio 2019 e ha droppato dall’altezza delle spalle. Adesso invece la norma (la 14.3b) prevede che il droppaggio avvenga ad altezza del ginocchio.

PLAYA DEL CARMEN Rickie Fowler in una immagine di repertorio (foto di Cliff Hawkins/Getty Images/AFP).

PLAYA DEL CARMEN Rickie Fowler in una immagine di repertorio (foto di Cliff Hawkins/Getty Images/AFP).

Continua a leggere