Dustin Johnson is back: vince il Northern Trust al playoff

C’è voluta una buca di playoff ma alla fine Dustin Johnson ce l’ha fatta. Il numero uno del mondo ha ribaltato i pronostici dopo il terzo giro e ha vinto il Northern Trust. Spieth era partito con tre colpi di vantaggio ma davanti a un DJ così ispirato c’è stati poco da fare. Il numero uno  è quindi tornato al successo dopo cinque mesi imponendosi con 267 colpi (65 69 67 66, -13). Verrà ricompensato con un assegno da 1.575.000 dollari.

 Dustin Johnson

WESTBURY Dustin Johnson stringe la mano a Jordan Spieth dopo il putt alla buca 18 (Foto Afp)

Continua a leggere

Northern Trust: Molinari non passa il taglio, quattro in vetta

Con un +4 dopo due giri Chicco Molinari chiude la sua avventura al Northern Trust. Nell’ultima gara prima dei quattro playoff di FedEx Cup, l’italiano ha girato a +3, per totali 144 colpi in due giorni (71, 73). Big all’attacco sul percorso del Glen Oaks Club, a Old Westbury (New York). Il montepremi è di 8.750.000 dollari.

 Northern Trust

WESTBURY Fowler e un colpo tra le nuvole del Northern Trust (foto Afp)

Continua a leggere

Pga Championship, Francesco Molinari: “Peccato per quel colpo alla 16 ma…”

Non si è ancora spenta l’eco della storica prestazione di Francesco Molinari al Pga Championship. Domenica si è visto un italiano lottare per un major fino all’ultimo colpo. E’ lo stesso Chicco a ripercorrere quei momenti. “E’ stato un grande giorno” ha commentato. “Ho iniziato molto bene con un birdie e sono andato avanti deciso. Guardavo la classifica, ma l’ho fatto con interesse solo dopo i quattro birdie tra la 11esima e la 15esima”.

Francesco Molinari

CHARLOTTE Francesco Molinari in calzoni corti mentre prova il percorso del Quail Hollow Club (foto Afp)

Continua a leggere

PGA Championship, storico secondo posto per Francesco Molinari

A un passo dall’Olimpo del golf: uno strepitoso Francesco Molinari chiude al secondo posto il PGA Championship, quarto major stagionale. Una giornata da ricordare e da raccontare ai nipoti quella vista in tv al Quail Hollow Club a Charlotte (North Carolina): prima di Chicco solo Costantino Rocca era arrivato così in alto. Leggendario il suo secondo posto all’Open 1995 quando fu battuto al playoff da John Daly.

Francesco Molinari

CHARLOTTE Francesco Molinari dopo il putt alla 18 nell’ultimo giro al PGA Championship al Quail Hollow Club (foto Afp)

Continua a leggere

The Players: Si Woo Kim trionfa e diventa il più giovane vincitore sul PGA. Molinari sesto

Occhi puntati sulla Florida dove tutti i big del golf mondiale si sfidano sul percorso di Sawgrass per il The Players Championship.

(Lunedì 15 maggio) – Appuntamento con la storia per Si Woo Kim: il sudcoreano ha vinto il The Players Championship a soli 21 anni. Così è diventato il più giovane vincitore di sempre sul PGA Tour, abbassando di ben 24 mesi il precedente record di Adam Scott (a 23 anni trionfò sul Tour nel 2004).  Per lui un assegno di 1.890.000 dollari. Conferma il grandissimo momento di forma Francesco Molinari, sesto finale a Ponte Vedra Beach in Florida.

The Players

PONTE VEDRA BEACH Il campione uscente Jason Day consegna a Si Woo Kim il trofeo di The Players (Fonte Afp)

Continua a leggere

Wells Fargo, Brian Harman imbuca da 8 metri alla 18 e vince – Molinari cede

Nel North Carolina è andato in scena il Wells Fargo Championship, importante gara del PGA Tour che segna il rientro del numero uno al mondo Dustin Johnson. Ecco come sono andate le cose.

Harman stupisce tutti, soprattutto Dustin Johnson

(Lunedì 8 maggio) Con un putt da oltre otto metri  alla buca 18, Brian Harman ha vinto il Wells Fargo. Una gara memorabile quella sul percorso di Wilgminton con un finale non consigliato ai deboli di cuore.

Wells Fargo

WILMINGTON Brian Harman esplode dopo aver imbucato alla 18 il lungo putt che gli consente di vincere il Wells Fargo Championship (foto Afp)

Purtroppo Francesco Molinari, dopo tre giri da protagonista, ha steccato il quarto e decisivo giorno chiudendo 24esimo.

Continua a leggere

Golf, Sergio Garcia trionfa all’Augusta Masters nel segno di Severiano Ballesteros

Sergio Garcia ha aspettato diciotto lunghissimi anni ma alla fine ce l’ha fatta: lo spagnolo ha vinto l’Augusta Masters 2017, il suo primo major dopo averne giocati addirittura 73. Lo ha fatto battendo alla prima buca di playoff il campione olimpico Justin Rose, un signore per bravura e sportività. Lo ha fatto nel giorno in cui Ballesteros, scomparso nel 2011, avrebbe compiuto 60 anni. E solo chi conosce il golf sa cosa possa rappresentare Severiano per uno spagnolo che di mestiere gioca a golf.

Sergio Garcia

AUGUSTA Sergio Garcia, con addosso la tanto ambita green jacket e il trofeo dell’Augusta Masters, indica il cielo. Facile immaginare a chi stia pensando… (Foto AFP)

Continua a leggere

Augusta Masters, il campione sarà europeo anche stavolta?

Sarà di nuovo un europeo a trionfare all’Augusta Masters?. In molti ne sono convinti visto che all’ultimo giro si presentano in testa Sergio Garcia e Justin Rose, entrambi a -6. Gli scongiuri sono scontati. Lo spagnolo in particolare avrà gli occhi addosso considerati i 73 major giocati in carriera senza mai vincerne uno. Molinari prosegue la sua lenta risalita: è 32esimo (+5).

Augusta Masters

AUGUSTA Sergio Garcia dopo il putt alla 18 (foto Afp)

Continua a leggere

Augusta Masters, quattro in vetta – Molinari passa il taglio: Willett, Bubba e Stenson no

All’ Augusta Masters Danny Willett si toglie la green racket: il campione in carica non passa il taglio e torna a casa. L’inglese chiude a +7 ma è in bella compagnia. Augusta finito infatti anche per Stenson, Bubba Watson e Cabrera Bello (+8). Resta in gara per un colpo Chicco Molinari (+6), 45° dopo aver recuperato trenta posizioni. 

Augusta Masters

AUGUSTA Danny Willett sulla buca 1 (Foto Afp)

Continua a leggere

Augusta Masters, Hoffman leader a sorpresa – Male Molinari, non parte D. Johnson

Alla gara delle gare di golf Dustin Johnson non parte del tutto, Chicco Molinari parte male, Hoffman parte in testa e Spieth parte bene ma segna 9 colpi alla buca 15 (par 5). Oltre al forte vento questa l’estrema sintesi del primo giro all’Augusta Masters.

golf

AUGUSTA Charley Hoffman con il caddie Brett Waldman alla 18 nel primo giro del Masters (Foto Afp)

Continua a leggere