FRANCESCO MOLINARI VINCE L’OPEN CHAMPIONSHIP

Francesco Molinari entra nella storia del golf mondiale e nell’olimpo dello sport italiano. Chicco, al termine di un quarto giro stellare, chiude a -8 e vince, prima volta per un italiano, un Major. Vince il più antico, l’Open Championship arrivato alla 147esima edizione. Francesco Molinari chiude a -8 ma per esultare deve aspettare che finisca Xander Schauffele. E quando l’americano frena, la gioia può giustamente esplodere.

CARNOUSTIE In posa per i fotografi con il Claret Jug, il trofeo sognato da una vita da Francesco Molinari (foto Afp).

CARNOUSTIE In posa per i fotografi con la Claret Jug, il trofeo sognato da una vita da Francesco Molinari (foto Afp).

Continua a leggere

Open Championship: Spieth inarrestabile ma Tiger Woods e Molinari ci sono

(Domenica 22 luglio) – Moving day da ricordare quello a Carnoustie: gran gioco, classifica rivoluzionata e tanta, tantissima attesa per l’atto finale dell’Open Championship 2018. Basti pensare che in testa ci sono ben tre americani e che uno di loro, un certo Jordan Spieth, aveva chiuso il secondo giorno in 50esima posizione. Ottimi Molinari e Woods.

CARNOUSTIE Jordan Spieth dal tee della 17 nel terzo giro dell'Open Championship (Foto Afp).

CARNOUSTIE Jordan Spieth dal tee della 17 nel terzo giro dell’Open Championship (Foto Afp).

Continua a leggere

Open Championship 2018, Francesco Molinari e gli altri a caccia di Jordan Spieth

In un campo da leggenda come quello scozzese del Carnoustie Golf Links scatta l’ Open Championship 2018. Il major europeo è il più vecchio dei quattro annuali avendo attraversato tre secoli (l’edizione è la 147). Degno della cornice il field con i primi cinquanta giocatori del world ranking, compreso Francesco Molinari (15esimo). Su tutti l’incognita vento: la sua forza potrebbe decidere le sorti di molti concorrenti. Partecipano al torneo 156 atleti di 28 nazioni. Il montepremi è di 10.250.000 dollari.

CARNOUSTIE Il defending champion Jordan Spieth a spasso con il trofeo. Difficile un suo bis all' Open Championship 2018.

CARNOUSTIE Il defending champion Jordan Spieth a spasso con il trofeo. Difficile un bis all’ Open Championship 2018 (foto Afp).

Continua a leggere

Gary Player: il doping nel golf ci sarà sempre

Quella che si apre a Carnoustie è la 147esima edizione dell’Open Championship ma soprattutto la prima con la tolleranza zero al doping nel golf. Da giovedì i giocatori verranno sottoposti anche alle analisi del sangue per scoprire l’eventuale presenza di sostanze illecite. E su questa scelta piomba la scure di Gary Player: “Il golf non sarà mai completamente privo di droghe” ha detto.

BEDFORD HILLS - Una foto di repertorio di Gary Player durante il suo "Invitational" nel 2016 a New York (foto Afp): ora torna a parlare di Doping nel golf

BEDFORD HILLS Una foto di repertorio di Gary Player durante il suo “Invitational” nel 2016 a New York (foto Afp).

Continua a leggere

Francesco Molinari secondo sul PGA: “Punto al Tour Championship”

Continua il momento d’oro di Chicco Molinari: il torinese si è piazzato al secondo posto nel John Deere Classic, gara PGA giocatasi a Silvis, nell’Illinois. Impressionante il suo ruolino di marcia: degli ultimi cinque tornei giocati, Molinari ne ha vinti due (BMW PGA e Quicken Loans) ed è arrivato secondo due volte (il precedente all’Open d’Italia).

SILVIS Francesco Molinari sulla buca 2 nel giro finale del John Deere Classic (foto Afp)

SILVIS Francesco Molinari sulla buca 2 nel giro finale del John Deere Classic (foto Afp)

Continua a leggere

Muni He tra golf e moda. E intanto vince negli Usa

Non è passata inosservata la prima vittoria da professionista di Muni He, 19enne cinese di Chengdu promossa sul Symetra Tour (il secondo tour professionistico Usa) a dicembre. La giovane He ha vinto nei giorni scorsi il Prasco Charity Championship giocatosi a Cincinnati (Ohio) con un giro finale in 67 colpi, senza bogey.

Muni He

Muni He (foto Instagram).

Continua a leggere