Lake Como Golf Destination: nove campi, un consorzio

(foto Lake Como Golf Destination)

Ci sono voluti dieci anni ma alla fine su quel ramo del lago di Como è sorto un consorzio per il turismo golfistico. E’ nato infatti Lake Como Golf Destination con nove campi uniti dalla volontà di offrire una ricettività turistica all’altezza.

Nel 2014 i circoli si misero insieme per partecipare all’International Golf Travel Market a Villa Erba e promuovere il turismo golfistico internazionale. Alle loro spalle la Camera di Commercio di Como e Lecco e il patrocinio dell’associazione albergatori di Como.

Adesso si fa un passo in avanti. C’è un consorzio per un grande polo turistico internazionale basato sul golf. In un’ora di viaggio si possono raggiungere nove circoli. Stiamo parlando di Barlassina, Carimate, Golf Dei Laghi, Pinetina, Lanzo,  Lecco, Menaggio, Monticello e Villa D’Este.

Villa d’Este

Il consorzio vuole creare una rete efficace, organizzata e consistente tra i vari attori, tra cui le associazioni di categoria e le istituzioni locali. Questa iniziativa avrà benefici economici per tutta la filiera turistica (ospitalità, ristorazione, attività ludiche e ricreative collaterali, la cultura…)

Il turismo golfistico potrà “beneficiare delle economie di scala generate dal consorzio di nove campi e potrà scoprire le bellezze del made in Italy tra storia, cultura, gastronomia e lifestyle”. Le attività collaterali sono molteplici e personalizzabili. Sul portale in inglese, i turisti potranno anche creare il proprio pacchetto golfistico personalizzato, aggiungendo le experience che più li appassionano tra cultura, natura e divertimento.

I numeri del resto sono accattivanti: secondo Regione Lombardia le province di Como, Varese. Lecco e Monza hanno in totale più di 14.000 camere disponibili, con una capienza di oltre 32.000 posti letto.

Lake Como Golf Destination, due le strategie

Per soddisfare le esigenze delle due tipologie di mercato principali il consorzio ha messo in atto due strategie diverse.

Canale Self-made – E’ rivolto ai golfisti che si organizzano autonomamente le vacanze e si spostano con mezzi propri. Esiste una piattaforma per prenotare online hotel e green fee tra gli alberghi convenzionati e i campi consorziati. I Paesi principali di provenienza dei turisti self-made sono Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia e Svizzera.



Canale Tour Operator – Già in essere partnership con alcune agenzie specializzate che si occupano di gestire i trasferimenti e i soggiorni dei golfisti provenienti da altri paesi europei, garantendo un servizio di qualità e personalizzato. I principali Paesi che utilizzano i tour operator sono Danimarca, Finlandia, Irlanda, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, USA, Canada e Asia.

La promozione della destinazione golfistica – si legge in una nota – sarà implementata e potenziata su diversi livelli, sia nel mercato B2B che B2C. Per il primo Lake Como Golf Destination parteciperà alle principali fiere internazionali com l’IGTM a ottobre. Prevista inoltre la presenza in alcune fiere B2C nel Nord Europa con pacchetti standard di 3, 5 e 7 giorni con soggiorni e green fee.

Il consorzio nasce quindi con la missione di rendere il turismo golfistico sostenibile e di promuovere il distretto golfistico a livello internazionale, rispondendo alle esigenze e ai cambiamenti dei consumatori.


INQUADRA IL QR CODE E ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP

Una risposta a “Lake Como Golf Destination: nove campi, un consorzio

  1. Vedo che finalmente si vedono alcune iniziative che faranno un gran bene al turismo golfistico: mi riferisco a due notizie qui commentate, il consiorzio di 9 campi da golf nell’area di Como e l’accordo di 3 Circoli intorno a Firenze. E’ ancora molto poco, ma potrebbe essere un buon inizio per incentivare il turismo golfistico. Volete imparare come si fa? Fate un salto in CARINZIA, non in Thailandia, Florida, Costa del Sol, Algarve, solo per citare alcune località dove il golf vive di turismo, si in Carinzia, dove il clima è bello solo a cavallo del Giugno e Luglio, l’organizzazione ha fatto si che il connubio Golf e Hotel sia un’attrazione costante per “Turisti Golfisti”.
    Alta qualità, prezzi giusti, grentilezza, organizzazione ne fanno una meta più che gettonata, e, sopratutto, chi ci va ci torna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *