Pallina da golf finisce… nella maglietta di uno spettatore VIDEO

Pensavate di aver già visto tutto in campo? Sicuramente una pallina da golf finire nella t-shirt di uno spettatore vi mancava. Eppure è quanto successo a Hideki Matsuyama, nelle scorse ore nel secondo giro del Northern Trust, in corso al Liberty National Golf Club di Jersey City (Usa).

Il fattaccio – si fa per dire – è avvenuto alla buca 14, un par 4 di 460 metri della gara valida per i playoff di FedEx Cup con in palio la bellezza di 9,5 milioni di dollari.

Il driver di Hideki Matsuyama è volato a destra e lo stesso giapponese se ne è reso conto quasi subito. Se ne sono accorti sia telecamere che spettatori: un primo rimbalzo sulla stradina per i car, un secondo volo in alto e poi il nulla. Meglio: quasi il nulla. Per un’inspiegabile legge della fisica, la pallina ha terminato la sua corsa nella maglietta di uno spettatore. Non solo: non è passata dall’alto ma dal basso. La pallina non è entrata dal collo della maglietta ma dalle gambe dell’uomo. Assolutamente incredibile (e di certo irripetibile) se non ci fosse questo video di PGA Tour a documentarlo.

Nelle immagini si vede l’uomo chinato mentre i suoi vicini seguono con gli occhi il rimbalzo della pallina da golf. “Mi è passata tra le gambe, ha colpito il ginocchio e poi è finita sotto la maglietta” ha raccontato l’uomo attendendo, immobile, l’arrivo di Matsuyama e di un marshall.

 

La pallina da golf, la t-shirt e la regola 11.1

In quella situazione entra in gioco la regola 11.1, ossia “Palla in movimento che colpisce accidentalmente una persona o un’influenza esterno”. Nessuna penalità per il giocatore che ovvia a un bastone. Di conseguenza nel filmato si vede un sorridente Matsuyama avvicinarsi allo spettatore, chiedere “You?” e poi lasciar cadere un tee ai suoi piedi. Poi il giapponese prende la distanza di un driver per poter droppare. La scena finisce con il marshall che autorizza “il custode della pallina” a muoversi e farla cadere.

Prima di ripartire il Masters Champion 2021 ha firmato e regalato quella pallina al suo ormai “legittimo” proprietario.

I commentatori tv ricordano solo un caso simile, una pallina di Rory McIlroy finita nella tasca di uno spettatore al Tour Championship 2014.


Il golf è rispetto, giù il cappello per Shota Hayafuji

GOLFANDO SUI SOCIAL:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Luca Limonta: un defibrillatore non frena la mia vita e il mio golf

Ryder Cup 2021 di golf – Le news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *