Golf e fumetti: la saga di Adam Disastro tra elfi, Open Absolutum e social

di Sauro Legramandi

Anche il golf ha la sua saga. Una leggenda fatta di strisce colorate, personaggi buoni e personaggi cattivi e un grande prato verde a fare da location. La saga di golf e fumetti che prende il nome dal suo protagonista, “Adam Disastro”. La storia è pensata e scritta dal maestro di golf Lucio Merlino, illustrata da Elisa Bellotti e pubblicata da Bacchetta Edizioni. “Il golf è la mia vita – spiega Merlino a Golfando – ho passato 24 anni di lezioni al Golf Club Torino e sei ora al Garlenda. Mi piace anche scrivere e ho pensato alla scrittura come mezzo per conquistare nuovi appassionati”.

Golf e fumetti

Dopo libri e manuali su grip e swing, il suo scrivere quasi per immagini lo ha indirizzato in un segmento particolare dell’editoria, quello per i ragazzi. La fantasia, necessaria in certi green e in molti rough, non manca di certo a questo 49enne. Dalla sua sacca magica di golf e fumetti sono usciti elfi, troll e streghe.

Al momento sono due i capitoli pubblicati mentre il terzo è sul tee shot della buca 18. I titoli disponibili su Amazon e Lulu.com sono Adam Disastro e la magnifica squadra e Adam Disastro e la regina dei ghiacci.

Ogni volume in versione cartacea costa 15 euro. Il formato elettronico abbassa i costi: poco più di 2 euro. La saga è per i bambini dai dieci anni in su ma i contenuti sono pensati anche per gli adulti. La sostanza narrativa e il linguaggio salgono di volume in volume.

Golf e fumetti

Lety Blanchett (secondo volume) – Bianca McDowell

Golf e fumetti: tutto inizia da una pallina bianca

La storia racconta le vicissitudini di Adam e Lety, due amici d’inizio Novecento che, stanchi di crescere sotto i ricchi e dispotici Lethweeg, decidono di cambiare vita. Dicono addio alla contea dove vivono per tornare a quella dove sono nati. Nel bel mezzo del cammino verso casa i due s’imbattono in una distesa verde. Erba incolta e assenza di alberi colpiscono Adam e Lety ma lo fanno meno di quella cosa bianca e rotonda ferma tra i cespugli. No, non è una sfera di cristallo. E’ una pallina da golf, oggetto da loro visto prima d’allora solo in un museo. Il ritrovamento sembra fine a sè stesso invece è l’inizio di tutto.

La pallina, a modo suo, risulterà essere magica: nella notte ad Adam appare in sogno Arthur Golfino III, antico maestro delle 18 buche che una volta sorgevano al posto dell’erba verde ma incolta. Golfino III in realtà è ancora vivo, è il custode di tanti segreti e insegna ad Adam e ai suoi amici a colpire la pallina come si deve. Il resto è da leggere, con tanto di incursioni di una setta di incappucciati e una gara, l’Open Absolutum, da vincere ad ogni costo.

Adam Disastro è un modo per avvicinare giovani al golf. La passione nasce social dopo social Condividi il Tweet

Nel secondo libro ci sono altri tornei con contee vicine, la strega Madame Lescaut, la lotta con i cattivi e la scoperta di una regina.

La fantasia al potere

Golfando è in grado di anticipare che, nel terzo libro, Adam Disastro giocherà le Olimpiadi di golf. Non lo farà a Rio De Janeiro o a Londra: il percorso sarà a Gerusalemme, crocevia reale di fedi, religioni e conflitti. In quell’occasione il nostro eroe se la vedrà con i “Figli dell’Apocalisse”.  Cambierà la mano: i disegni nel prossimo capitolo saranno firmati da Samantha Malanca, detta Sam.

Golf e fumetti

Una bozza di una tavola del prossimo capitolo di “Adam Disastro”

Nella bozza a destra Sam rappresenta un momento affascinante del terzo episodio. I protagonisti scoprono una grotta con un affresco molto antico. L’archeologa Capucine spiega loro che quello che vedono sono i Cavalieri dell’Apocalisse, capaci di lanciare fulmini sulla terra ai Templari. Nella concitazione riesce a fuggire via l’aquila prigioniera dei Cavalieri. E’ l’aquila che tra gli artigli stringe il papiro dei sette sigilli, decisivo per lo sviluppo della saga.

E tutto questo mondo di fantasia gira intorno al golf, sport magico quando la pallina vola in cielo e maledetto quando la stessa rotola male in un bunker. “Ritengo che si possa far conoscere questo sport in modo alternativo. Non serve sempre aspettare l’amico che ti porta al circolo e ti mostra come gioca lui. Non serve sempre l’incentivo economico. Io punto sulla passione nata da una storia a fumetti. Quella passione instilla nel lettore la voglia di provare dal vivo” spiega il maestro Merlino.

Golf e fumetti

Lety Blanchett (terzo capitolo) – Arthur Golfino III

Golf e fumetti e social

Un sistema rivoluzionario che passa per forza da Internet in generale e dai social network in particolare. “I disegni di Adam Disastro hanno un buon seguito di condivisioni e like sui social – continua Merlino -. Così, le tavole portano il golf di bacheca in bacheca, di amico in amico. Arrivano ai ragazzi che, altrimenti, non entrerebbero mai in contatto con il nostro sport”.

Golf e fumetti

Adam Disastro e l’Open Absolutum

La saga è disegnata su misura per i ragazzi. Ad essere pignoli è disegnata su misura dei ragazzi. Aleksandra Blu, Pernilla Antipova, il signore nero Dottor Hiller esistono davvero. Ognuno dei personaggi ha un suo corrispettivo in carne ed ossa. “Credo che non sia mai esistita una fiaba a disegni con vignette che riprendono persone reali – prosegue il maestro-scrittore -. Quando avevo in mente un certo personaggio mettevo un post per chi volesse rappresentarlo. Sono stati i ragazzi stessi i primi a diffondere le tavole del golf a fumetti, condividendole con i loro followers”.

Adam Disastro e le sue avventure fiabesche rappresentano un modo originale di far conoscere il golf a millennials e dintorni. Il tratto di Elisa Bellotti è pulito ed accattivante. Addirittura intrigante se si pensa che esiste un corrispettivo reale per ogni personaggio virtuale. I testi di Lucio Merlino sono diretti e semplici, spiegano il golf senza termini troppo tecnici. Per quelli c’è tempo. “Credetemi, il progetto non è del tutto sballato. Comunque vada – chiosa l’autore – scrivere di golf e avventura è stupendo. E’ un po’ come giocare: comunque vada si sta sempre bene…”

Per saperne di più clicca qua


ECCO CHI SONO I PERSONAGGI DELLA SAGA (E CHI SONO IN CARNE E OSSA)


SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI GOLFANDO... E ISCRIVITI AL GRUPPO

GIOCO A GOLF PERCHE’… – CLICCA E FINISCI LA FRASE

IMBUCATO, IL SELFIE DEL GOLF – CLICCA E INVIA IL TUO

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Golf e fumetti: la saga di Adam Disastro tra elfi, Open Absolutum e social

  1. Ciao a tutti da Mr. Chip Segretario della ” BIBLIONET” (Associazione No Profit, Cologno Monzese -Mi) Volevo complimentarmi a nome anche di tutto il Nostro Gruppo, con gli Autori della Storia e, sottolineo che la Samantha (Insieme alla Sua Amica del Cuore Virginia-Colorista-) collabora da 2 anni anche con Noi. Infatti realizziamo non solo Pc particolari, ma anche una Linea Ludik@i Gi0ki di Biblio & Net, a scopo didattico Inf0rm@tik0, con Direttrice Katia Marconcini, che è anche la Fondatrice. Pertanto, posso raccomandare personalmente, queste Fumettiste anche a Voi, perché sono un vero Talento, con una dote non da tutti. Grazie e b Lavoro al Vs. Staff. P.S.: Per chi volesse contattarmi, questo e’ il mio numero, che trovate, anche nel nostro modesto sito web (www.biblionetsanmaurizio.it), siamo tutti Volontari ✋

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *