#RyderCup – Team Usa costretto a vincere Team Europe sfavorito ma non troppo

di Sauro Legramandi – @Sauro71

Per una settimana intera Chaska, in Minnesota, è la capitale del golf mondiale. All’Hazeltine National va in scena per la 42esima volta la Ryder Cup, la gara delle gare di questo sport, l’evento sportivo più seguito al mondo dopo Olimpiadi e Mondiali di calcio.

CHASKA, MN - SEPTEMBER 27: (Front L-R) Henrik Stenson, Lee Westwood, captain Darren Clarke, Rory McIlroy, Justin Rose, (Back L-R) Sergio Garcia, Danny Willett, Rafa Cabrera Bello, Chris Wood, Thomas Pieters, Martin Kaymer, Matthew Fitzpatrick and Andy Sullivan of Europe pose during team photocalls prior to the 2016 Ryder Cup at Hazeltine National Golf Club on September 27, 2016 in Chaska, Minnesota. Andrew Redington/Getty Images/AFP

CHASKA – TEAM EUROPE – Seduti, da sx: Henrik Stenson, Lee Westwood, Darren Clarke, Rory McIlroy, Justin Rose – In piedi: Sergio Garcia, Danny Willett, Rafa Cabrera Bello, Chris Wood, Thomas Pieters, Martin Kaymer, Matthew Fitzpatrick, Andy Sullivan (foto Afp)

Da programma si gioca da venerdì a domenica 2 ottobre ma i giocatori sono in Minnesota e stanno provando il campo. Quindi è già Ryder 2016, è già Team Usa contro Team Europe con tanto di tifo da stadio (e, come allo stadio, quasi nulla politically correct).

Gli americani sono un po’ come la Juve di Higuain, Dybala e Pjanic, condannati a vincere per organico e quindi per pronostico: “loro” hanno perso tutte e tre le ultime edizioni. A dire il vero sulle ultime sette Ryder, gli yankees hanno vinto una sola volta. Una sorta di smacco per l’orgoglio di un Paese dove il golf è uno dei passatempi e degli sport più diffusi, praticato (e molto) dal presidente in persona.

Cerchiamo di capire i protagonisti di questa Ryder.

TEAM EUROPE CON SEI DEBUTTANTI – Il giocatore più in forma (e il più forte in assoluto) della squadra continentale è Rory McIlroy, ebbro di felicità per aver vinto (alla quarta buca di playoff) . Oltre al nordirlandese, fanno parte della selezione europei gli inglesi Danny Willett, campione Masters, Justin Rose, oro olimpico, Chris Wood, Andy Sullivan, Matthew Fitzpatrick, lo svedese Henrik Stenson e gli spagnoli Sergio Garcia e Rafael Cabrera Bello, in squadra di diritto. Con loro il tedesco Martin Kaymer, l’inglese Lee Westwood e il belga Thomas Pieters ai quali il capitano Darren Clarke ha assegnato le tre wild card a sua disposizione.

Vice capitani Thomas Bjorn, Padraig Harrington, Paul Lawrie, Ian Poulter e Sam Torrance.

Niente italiani come già avvenuto a Gleneagles 2014: i due Molinari hanno giocato e vinto al Celtic Manor (2010), Chicco Molinari a Medinah (2012).

SFOGLIA LE FOTO - Team Usa fa festa

Immagine 1 di 45

DAY 3 - Foto di gruppo dopo la premiazione

TEAM USA CON TIGER WOODS VICECAPITANO – Il capitano Davis Love III ha completato la squadra solo lunedì, dopo il Tour Championship, assegnando la quarta wild card a Ryan Moore. Due settimane prima aveva concesso le altre tre a Rickie Fowler, J.B. Holmes e Matt Kuchar che si sono aggiunti agli otto entrati di diritto attraverso un’apposita classifica: Dustin Johnson, Jordan Spieth, Phil Mickelson, Patrick Reed, Jimmy Walker, Brooks Koepka, Brandt Snedeker e Zach Johnson.

Tra i vice capitani spicca il nome di Tiger Woods, nominato insieme a Bubba Watson, Jim Furyk, Tom Lehman e a Steve Stricker.

CHASKA, MN - SEPTEMBER 27: Vice-captain Tiger Woods of the United States looks on during team photocalls prior to the 2016 Ryder Cup at Hazeltine National Golf Club on September 27, 2016 in Chaska, Minnesota. Sam Greenwood/Getty Images/AFP

CHASKA – Il vice-capitano Tiger Woods (Foto Afp)

Analizzando i due schieramenti a livello statistico, si scopre che sia Europa che Usa hanno cinque giocatori a testa tra i primi 15 del mondo. Tra gli europei una matricola è Danny Willett che in primavera si è concesso il lusso di vincere il Masters ad Augusta. Fitzpatrick e Pieters non sono al top della forma come non lo sono Zach Johnson, Jordan Spieth e Rickie Fowler.

Che il vantaggio sia ancora tutto a stelle e strisce?

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

TUTTO SULLA RYDER CUP

STORIE DI GOLF

LE BELLE DEL GOLF – GUARDA LE FOTO

LE LEZIONI DEL MAESTRO FERRUCCIO CROTTI

IL GOLF NELLA TESTA: PARLA LA MENTAL COACH SONJA CARAMAGNO

GIOCHI ANCHE TU? CLICCA E FINISCI LA FRASE: “GIOCO A GOLF PERCHE’…”

“GIOCO A GOLF PERCHE’…” – IL RACCONTO DEI LETTORI

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF

IMBUCATO SPECIALE – IL SELFIE DEI PRO

HAI INIZIATIVE DA SEGNALARE O VUOI COLLABORARE? CLICCA QUA

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *