“Oscar Pistorius sarà un giocatore di golf”

di Sauro Legramandi

Oscar Pistorius – Part II. Un ipotetico ritorno al futuro per il campione paralimpico sudafricano potrebbe intitolarsi così. Perché di futuro Pistorius ne avrà di certo uno ma è incerto quale sia.

Oscar Pistorius

Oscar Pistorius nell’Alfred Dunhill Links Championship 2012

Da bravo ragazzo e esempio per il villaggio globale alla condanna per omicidio c’è un abisso. Un abisso forse senza fine. E lui ci è piombato dentro. Chi lo conosce bene azzarda che l’ex atleta avrà un futuro su un fairway con sacca in spalla e ferro in mano. Stando ai soliti spifferi degli altrettanto soliti bene informati, Pistorius vorrebbe infatti diventare un giocatore professionista di golf. “E’ da sempre il suo secondo sport preferito dopo l’atletica” dice chi lo marca stretto da quando nei giorni scorsi ha lasciato il carcere di Kgosi Mampuru a Pretoria per scontare il resto della condanna a casa dello zio, Arnold.

Processo di Appello permettendo, Pistorius ha in mente di allenarsi in Sudafrica per poi cercare sponsor e darsi al golf. Oggi il suo handicap è 18, per diventare professionista è necessario giocare scratch (ossia zero di handicap), passare dai vari circuiti minori e conquistare la carta indispensabile per disputare le gare dei vari tour. E quelle carte sono poche rispetto agli aspiranti professionisti.

Lui con i pro ha già girato due volte, quando era bello, bravo e un modello da seguire. Ha giocato il Dubai Classic e l’Alfred Dunhill Links Championship 2012, nel tempio di St. Andrews al fianco di Michael Phelps.

All’unico atleta paralimpico capace di gareggiare con i normodotati in un’Olimpiade (Londra 2012) il tempo non manca di certo, le alternative sì. Difficile vederlo come testimonial pubblicitario o come commentatore tv. Con l’atletica ha chiuso per sempre, con il golf ha davanti una potenziale prateria. A condanna scontata (ripetiamo: Appello permettendo), Pistorius sarà un uomo libero a 32 anni, l’età della piena maturità per un giocatore pro. Lui dovrà partire da zero ma chissà che non riversi sul green la rabbia accumulata giorno dopo giorno da quel maledetto San Valentino del 2013.

Di sicuro, per l’happy ending di Oscar Pistorius – Part II all’attore protagonista non mancherà lo spirito di sacrificio.

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a ““Oscar Pistorius sarà un giocatore di golf”

  1. E’ già penoso vedere un assassino libero, lo è ancora di più vedere che si darà al golf invece di scontare la giusta pena, ma parlare della sua rabbia accumulata è inacettabile…
    Parliamo della rabbia che hanno accumulato i parenti della vittima!! SI VERGOGNI PER QUELLO CHE HA SCRITTO!!

    • Egregio Fabio, io non ho mai scritto che non “sconterà la giusta pena” come Lei sostiene: Pistorius si darà probabilmente al golf tra quattro anni una volta scontata la pena, processo d’Appello permettendo (ripetuto due volte nell’articolo). Sul passaggio relativo alla “rabbia”, prendo atto che Pistorius non ha mai ammesso il delitto, quindi credo che lui ritenga ingiusta la condanna e maturi in sè quella rabbia. Buonasera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *