Antognolla Golf punta sulla sostenibilità OnCourse® di GEO Foundation

Antognolla Golf sempre più verde. L’annuncio arriva dal management della struttura perugina dopo la visita di Stefano Boni, agronomo ed economy officer di Federgolf che ha toccato con mano i progressi nell’ambito di OnCourse® di GEO Foundation.

OnCourse® è un programma di sostenibilità della no-profit internazionale dedicata a riconoscere il golf per il suo impatto su persone e natura.

Con sostenibilità e ambiente al centro dell’Antognolla Resort and Residences, l’Antognolla Golf ha adottato un approccio proattivo nell’implementazione delle sue iniziative legate alla sostenibilità. Antognolla ha infatti aderito al programma  OnCourse®, supportato – tra le altre – da molte associazioni di settore e federazioni nazionali. Il programma GEO prende in considerazione la protezione della natura, la conservazione delle risorse, l’azione per il clima, il beneficio per la comunità. E, in questo senso, il golf può dare il suo contributo.

A partire da novembre 2020, il team di Antognolla Golf ha implementato queste pratiche e iniziative come parte del programma annuale di manutenzione. Tutte le informazioni relative vengono monitorate e usate per verificare l’avvenuta performance.

Antognolla mira a ottenere la certificazione GEO già nel corso di quest’anno.

 

Le parole

“Sono molto lieto di vedere l’impegno e la messa in atto di tutte le iniziative di sostenibilità – ha detto Stefano Boni – dalla gestione dell’acqua alla valorizzazione della biodiversità. Non vedo l’ora che questo impianto da golf possa ottenere la certificazione GEO per la sostenibilità. Avverrà presto se continueranno a raggiungere i risultati”.Antognolla Golf

Soddisfatto César Burguière, direttore della struttura. “Il golf può giocare un ruolo vitale negli obiettivi di sostenibilità di Antognolla. Impegnandoci su OnCourse® – dice – abbiamo la possibilità di farci ispirare dalle idee condivise dalla comunità della sostenibilità. Il sistema ci aiuterà a raggiungere il nostro obiettivo e ottenere la certificazione GEO, oltre a fare la nostra parte nel contribuire al benessere della natura”.

“Il team di manutenzione del campo da golf, guidato da Gian Mario Geromino, ha lavorato tanto per assicurare che la sostenibilità fosse al centro di tutte le decisioni. Ma non si tratta solamente del campo da golf o dell’ambiente per i quali tutto il team ha svolto il proprio compito. L’iniziativa locale di sviluppo del golf per i ragazzi con la scuola “Giuseppe Di Vittorio” di Umbertide è giunta al secondo anno. Diamo ai giovani la grande opportunità di sperimentare nuove attività, un’opportunità davvero unica”.

 

Antognolla Golf

Considerato uno dei campi da golf più belli e impegnativi d’Italia, il percorso 18 buche di Antognolla Golf si caratterizza per i suoi fairway lunghi e in pendenza, per gli ostacoli d’acqua e per i green ampi e ondulati. Concepito dall’architetto Robert Trent Jones Junior, il layout del percorso rende il campo divertente per i golfisti di qualsiasi livello.

Il team di Robert Trent Jones Junior ha supervisionato con cura i lavori di miglioramento del campo. In particolare è stato installato un nuovo sistema di irrigazione e drenaggio (che consente di giocare tutto l’anno) rinnovati i bunker, rifatti i tee, introdotto aree di festuca nativa non irrigate e realizzato un nuovo campo pratica.

 

Antognolla Resort and Residences

Una volta ultimato il resort comprenderà un castello del XII secolo e una tenuta trasformati in un esclusivo resort internazionale del XXI secolo con hotel di lusso e uno dei migliori campi da golf in Italia. A tutto questo si aggiungono un numero limitato di residenze sontuose. Il progetto diventerà uno dei primi nel suo genere in Italia. In linea con i valori del marchio Six Senses, il castello, l’Antico Borgo e la tenuta si stanno reincarnando con un focus sostenibile.

Il progetto aprirà a un nuovo segmento di mercato dedicato al turismo di lusso umbro, che porterà nuovo afflusso nella regione, creerà una domanda per l’aeroporto e altre infrastrutture.

PER SAPERNE DI PIU’ CLICCA QUA


Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Golf News 2021, i circoli italiani raccontano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *