Matteo Manassero si ferma sul più bello: secondo all’Acaya Open (Alps Tour)

Fatale ultimo giro per Matteo Manassero in Puglia: il veronese arriva secondo al MIRA Golf Experience Acaya Open, gara d’esordio del terzo circuito europeo, l’Alps Tour. Il 27enne è rimasto in contention fino all’ultima buca quando un bogey (quinto di giornata) ha consegnato il titolo allo scozzese Ryan Lumdsen con 204 colpi (68 70 66 -9).

Matteo Manassero all'Acaya sull'Alps Tour (Foto di Tristan Jones Photography)

Matteo Manassero all’Acaya sull’Alps Tour (Foto di Tristan Jones Photography)

Grande rimpianto per Manny che aveva chiuso il primo giro al secondo posto. Poi, dopo 36 buche, è volato in vetta con quattro colpi di vantaggio. L’ultimo round per il 27enne veneto è cominciato alla grande con due birdie (4 quelli totali) nelle prime buche. Ma alla 5 è arrivato il primo di cinque bogey di giornata (e direi che nei primi due round erano stati solo due). Fatale, però, è stato quello alla 18, che non gli ha permesso di giocarsi il titolo al play-off. Alla fine Manassero ha chiuso in 205 colpi (67 66 72, -8).

Per Manassero c’è subito la possibilità di riscatto. Da domenica a martedì (28-30 marzo) sempre all’Acaya andra’ in scena il MIRA Live the Soul Open, secondo appuntamento stagionale del terzo circuito europeo.

Manassero ha condiviso il secondo posto con l’amateur francese Theo Brizard. Sul percorso dell’Acaya GC (par 71) Top 10 per altri due azzurri. L’amateur Gregorio De Leo, che nello stesso circolo del Salento ha vinto domenica scorsa i Campionati Internazionali d’Italia, s’è piazzato 7/o (209, -7) al fianco di Jacopo Vecchi Fossa.

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.