SCHEDA – I golfisti italiani che hanno vinto sul Tour

(Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2018) Sono ventotto le vittorie italiane nei circuiti professionistici di golf più cinque in Ryder Cup. Grazie alla fondamentale collaborazione di Nicola Montanaro (Federgolf) siamo riusciti a ricostruire l’albo d’oro azzurro. Quello di tutti i golfisti italiani che hanno vinto sul Tour è un album per nulla sbiadito.

Costantino Rocca e Severiano Ballesteros (da costantinorocca.it, foto di “Fotografia sport comunicazione” by www.claudioscaccini.it).

Continua a leggere

SCHEDA – Undici anni di italiani sullo European Tour

(aggiornamento: novembre 2017) Dedicato a chi vuol far tesoro del passato recente del golf italiano: a fine anno solare e alle porte di un anno lunghissimo anno di golf abbiamo voluto fermare un attimo il tempo e guardarci alle spalle, a quell’European Tour che ha visto protagonisti i nostri italiani. La domanda è sorta spontanea dopo l’ultima qualifyng school in Spagna: quanti azzurri hanno giocato sul Tour con carta più o meno piena negli ultimi anni?

Continua a leggere

Marocco, Francesco Laporta parte alla grande: è primo

Grande partenza di Francesco Laporta, leader con 68 (-4) colpi, insieme all’australiano Jason Scrivener e al francese Thomas Linard, nel Trophée Hassan II (European Tour). Buono il piazzamento di Renato Paratore, nono con 70 (-2).

Laporta Francesco (foto Bellicini)

Francesco Laporta in un’immagine di repertorio (foto Bellicini)

Il trio di testa precede di un colpo i francesi Continua a leggere

Open Spagna: Bertasio, E.Molinari e Paratore passano il taglio

Con un bel -3 complessivo (139 colpi) Pablo Larrazabal è il nuovo leader Open de España, torneo sul percorso del Real Club Valderrama (par 71), nella località da cui prende nome il circolo sulla Costa del Sol spagnola.

Pablo Larrazabal (foto Afp)

Il tracciato, come di consueto, mette in difficoltà i concorrenti al punto che solo i primi due hanno un punteggio sotto par. Sono rimasti in gara tre azzurri: Nino Bertasio, da 52° a 19° con 146 (+4), Edoardo Molinari, da 52° a 24° con 147 (+5) e Renato Paratore, 60° con 151 (+9).

Sono usciti il dilettante Guido Migliozzi, 70° con 152 (+10) e fuori per un colpo, Matteo Manassero, 97° con 155 (+13), Francesco Laporta, 104° con 156 (+14), e Nicolò Ravano, 127° con 160 ( +18). Continua a leggere

Italian Pro Tour, Filippo Bergamaschi vince il Nazionale Open

Sigillo bergamasco sulla prima gara dell’Italian Pro Tour: Filippo Bergamaschi ha vinto il Campionato Nazionale Open al Golf Club Le Fonti,  a Castel San Pietro. Il successo del 25enne di Treviglio (con “carta” per il Challenge Tour) è arrivato al termine di un appassionante confronto con Francesco Laporta (-21) e Nino Bertasio, terzo (-20). In quarta posizione  (-17) il duo formato da Cristiano Terragni e Matteo Delpodio. Sesto posto per Lorenzo Gagli con (- 16), seguito da Enrico Di Nitto, (-13). In ottava posizione il quartetto Bolognesi- Rota-Migliozzi-Saracino. Gli ultimi due sono dilettanti: a Saracino il premio come miglior amateur in virtù dello score dell’ultimo round. Non è riuscito a trovare il ritmo giusto Matteo Manassero, 23° (-6). Ottima la cornice di pubblico con circa tremila persone.

Filippo Bergamaschi, vincitore Campionato Nazionale Open 2016 (foto Bellicini)

CASTEL SAN PIETRO – Filippo Bergamaschi (foto Bellicini)

Il sorpasso di Bergamaschi – Filippo Bergamaschi, al quale vanno 7,250 euro dal montepremi di 50.000, scrive il suo nome nell’albo d’oro della 77esima edizione del torneo più longevo della FIG, primo evento italiano nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022. Una bella iniezione di fiducia in vista della

Continua a leggere

European Tour: per il 2016 si qualificano Molinari, Laporta, Nino Bertasio e Ravano Dodo: “Ho girato come a Gleneagles”

Laporta, Bertasio, Ravano e, soprattutto Dodo Molinari. Sono i quattro moschettieri azzurri che a Girona hanno conquistato la carta per giocare sull’European Tour nel 2016. Lo hanno fatto all’ultima Qualifyng School, qualcuno in scioltezza, qualcuno (Molinari e Ravano) l’ha direttamente dalla club house. Ma conta poco: l’importante è esserci. Laporta ha chiuso 13esimo (-10), Bertasio 19esimo (-9), Molinari e Ravano 24esimi (-7).

Ravano

Nicola Ravano

Sette azzurri sul Tour – Nella prossima stagione l’Italia avrà quindi ancora sette giocatori sul massimo circuito continentale: ai “qualificati” si aggiungono Francesco Molinari (che si cimenta anche nel PGA Tour), Manassero e Paratore.Edoardo Molinari (British Open)

Chi non ce l’ha fatta – Non sono riusciti a entrare tra i 27 promossi Bergamaschi, 54° (-2), Delpodio, 60° (-1) e Gagli, 71°(+3): i tre rimarranno nel Challenge Tour. Usciti al taglio Tadini e Crespi: a loro una “carta categoria 15” per il Challenge, con poche opportunità di scendere in campo.

Le emozioni dalla clubhouse – Se Bertasio e Laporta non hanno avuto grossi problemi nell’ultimo giro, diversamente sono andate le cose a Ravano ed Edoardo Molinari che quando sono giunti in club house erano fuori per un posto (26.i).

Ma la giornata era svoltata in campo per Dodo che, partito 42esimo, ha sfoderato sua grande classe e ha messo il turbo.
Continua a leggere

Nazionale Open, Perrino prende il largo Manassero fermato… da un olivo

Andrea Perrino è il nuovo leader con 208 colpi (-8) del Campionato Nazionale Open – Memorial Cavaliere del Lavoro “Gin” Noberasco sull’impegnativo percorso ligure del Golf Club Garlenda (par 72). Il 31enne livornese, nel cui curriculum figurato due titoli e il successo nell’ordine di merito dell’Alps Tour 2009, inizierà il giro finale con tre colpi di vantaggio su Alessandro Tadini (-5) e su Andrea Maestroni.

Andrea Perrino

Andrea Perrino

In quarta posizione con 212 (-4), e anche loro in corsa per il titolo, Leonardo Motta e Marco Archetti e hanno qualche minima possibilità anche Enrico Di Nitto, sesto con 213 (-3), e il brillante dilettante Luca Cianchetti, settimo con 214 (-2).

Non ha probabilmente più chances di successo, salvo un autentico miracolo, Matteo Manassero, ottavo Continua a leggere

Paratore, Pavan e Tadini conquistano la carta per l’European Tour 2015

Una bella notizia che “svolta” la stagione del golf azzurro: Renato Paratore terzo con 412 colpi (-16), Andrea Pavan, 18° con 420 (-8) e Alessandro Tadini, 25° con 421 (-7), hanno superato brillantemente il Final Qualifying Stage, al PGA Catalunya Resort di Girona in Spagna, conquistando una ‘carta’ per l’European Tour 2015, dove nel prossimo anno vi saranno sette azzurri. Infatti il terzetto si unità ai fratelli Molinari, a Matteo Manassero e a Marco Crespi.

I record di Paratore – A Girona si è imposto il finlandese Mikko Korhonen con 408 colpi (-20 ) davanti al 45enne argentino Ricardo Gonzalez (-18), costretto a tornare alla Qualifying School dopo un’annata difficile, ma nel cui curriculum figurano quattro titoli in una lunga carriera. Entrambi hanno superato nel giro finale Paratore, leader dopo 5 turni, più giovane concorrente in gara (17 anni e 336 giorni) e uno dei pochi ad essere passato direttamente dallo status di dilettante all’European Tour, impresa che era riuscita anche a Francesco Molinari (2004).

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK

GIOCO A GOLF PERCHE’ – SCRIVILO AL NOSTRO BLOG Continua a leggere

Weekend azzurro: Paratore il migliore

Andrea PavanTempo di bilanci per un fine settimana particolarmente intenso con decine di azzurri impegnati su più fronti. Ecco un breve resoconto di come sono andate le cose per Paratore, Pavan, Bergamaschi, Ravano, Maestroni, Luna e Rigon

Paratore secondo in Germania – Dopo un combattuto testa a testa Renato Paratore (272, ossia un -16  frutto di  72 63 68 69) ha dovuto cedere strada e titolo al tedesco Yannik Paul (270 – 70 67 66 67, -18) nel 76° German International Amateur Championship. Alla buca 16 l’episodio decisivo con un bogey dell’azzurro, poi Paul ha raddoppiato il margine con un birdie a chiudere.

Pavan ottavo in Russia – Andrea Pavan (nella foto Afp), autore di una bella prestazione, si è classificato ottavo con 280 colpi (73 70 64 73, -8) nel M2M Russian Open, torneo dell’European Tour disputato sul percorso del Tseleevo Golf & Polo Club (par 72), a Mosca. E’ terminato 51° Andrea Maestroni con 291 (72 71 75 73, +3). Ha vinto l’inglese David Horsey (275 – 65 68 70 72. -13), in vetta sin dall’inizio, che dopo aver concluso la gara alla pari con l’irlandese Damien McGrane lo ha battuto con un par alla prima buca di spareggio.

Bergamaschi ottavo in Francia – Ancora un piazzamento in alta classifica per Filippo Bergamaschi, ottavo con 274 (66 66 73 69, -10) e per Nicolò Ravano, 13esimo con 275 (69 68 66 72, -9), nel Continua a leggere