Chi era Celia Barquin Arozamena, “un po’ Jon Rahm, un po’ Sergio Garcia”

Un po’ Jon Rahm, un po’ Sergio Garcia e con Severiano Ballesteros nel cuore. La gente che ha conosciuto Celia Barquin Arozamena la ricorda così. Con le lacrime agli occhi, incredula di come una ragazzina di 22 anni possa venire uccisa così barbaramente.

Una Celia Barquin Arozamena piccolissima con Sergio Garcia (foto Twitter)

Una Celia Barquin Arozamena piccolissima con Sergio Garcia (foto Twitter)

A parlare è il mondo dello sport spagnolo e non solo. “Celia in campo era la versione femminile di Jon Rahm” a dirlo al quotidiano El Mundo è stato Nacho Gervas, direttore generale della Federgolf spagnola. Competitiva e determinata, Celia “aveva modificato il suo gioco, incrementando potenza e profondità. Era il frutto del suo lavoro, del suo allenamento quotidiano”.

Da spagnola (era nata a Puente San Miguel) Celia Barquin Arozamena aveva due idoli nel cuore: Seve Ballesteros e Sergio Garcia. Del secondo aveva anche una fotografia insieme, scattata quando lei era davvero una bambina ed el Nino già un professionista. Lo scatto è tenero, tenerissimo e vederlo oggi sull’account Twitter della ragazza fa ancora più tenerezza.

Tra le ultime ad avere a che fare con lei Wendy Wintersteen, preside dell’università dell’Iowa dove la 22enne aveva studiato e giocato a golf. “Sono devastata, era una studentessa e un atleta con tanto talento. Il futuro sarebbe stato dalla sua parte. Quello che è accaduto non ha senso. E’ una perdita incredibile”. Sempre dall’ateneo le parole di Jamie Pollard, direttrice sportiva dell’università dell’Iowa: “Celia aveva un sorriso contagioso. Chiunque la conoscesse si sentiva fortunato”.

Celia Barquin Arozamena, il dolore sul Web

Celia Barquin Arozamena

Celia Barquin Arozamena

Sergio Garcia, Annika Sorenstam, Suzanne Pettersen e centinaia di giocatori di golf hanno affidato a un tweet il ricordo, l’incredulità e il saluto per Celia Barquin Arozamena, uccisa al Coldwater Links Golf Course, di Ames.

“Ho il cuore spezzato per quanto accaduto a Celia. Ho avuto il piacere di incontrarla e sapevo che si trattava di una persona speciale. Un pensiero e una preghiera alla famiglia e ai suoi cari in un momento così difficile ha twittato Sergio Garcia. Stesso tono per Javier Ballesteros, figlio del genio del golf. “Ho conosciuto Celia e aveva un sorriso sempre per tutti. Un abbraccio e un incoraggiamento ai genitori, al fratello e a tutta la sua famiglia”.

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo

Pillole dai campi: appuntamenti e golf news dai green italiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *