Satoshi Kodaira si prende l’RBC Heritage e… il PGA Tour

(Lunedì 16 aprile 2018) – Playoff tutto asiatico all’RBC Heritage: il giapponese Satoshi Kodaira ha infatti battuto il coreano Si Woo Kim alla terza buca di spareggio.

Satoshi Kodaira dopo il tee shot dalla buca 3 dell' RBC Heritage (foto Afp).

HILTON HEAD ISLAND Satoshi Kodaira dopo il tee shot dalla buca 3 dell’ RBC Heritage (foto Afp).

Satoshi non aveva la carta per il PGA Tour ma ora si è conquistato l’esenzione fino al 2020. A Kodaira il successo ha reso un assegno di 1.206.000 dollari. Per Molinari un 49esimo posto (-2)

Sul percorso di Hilton Head i due orientali avevano chiuso a -12. Al terzo posto (-11) Bryson DeChambeau e Luke List, al quinto con 274 (-10) Webb Simpson e Billy Horschel e al settimo, con altri sei concorrenti, Ian Poulter (275, -9), in vetta dopo tre turni. Ha risalito 25 posizioni Dustin Johnson, leader mondiale, 16esimo con 277 (-7).

Satoshi Kodaira, 29enne di Tokyo ha sei titoli nel Japan Tour e da ieri la membership per il PGA. Ha fatto un bel salto in classifica nel secondo giro con un 63 (-8), score più basso del turno. Poi si è conquistato il playoff con sette birdie e due bogey (66). Si Woo Kim, dopo tre birdie in uscita si è arenato con tre bogey nel ritorno (71).

Francesco Molinari, partito dalla buca 10, ha segnato tre bogey prima del giro di boa, ma si è riportato in par con tre birdie per il 71. Con questo risultato è sceso dal 29° al 32° posto nel World Ranking.

 

Secondo giorno: Bryson DeChambeau

(Sabato 14 aprile) – Nuovo leader sul percorso dell’Harbour Town di Hiltone Head: in vetta c’è Bryson DeChambeau con lo score di 132 (68 64, -10). Dietro di lui il coreano Si Woo Kim e Ian Poulter (133, -9). Molinari è 58esimo (142, par), dopo aver recuperato 24 posizioni.

RBC Heritage Un'immagine di repertorio di Bryson DeChambeau (foto Afp)

Un’immagine di repertorio di Bryson DeChambeau (foto Afp).

Dietro al terzetto di testa ci sono al quarto posto con 134 (-8) Chesson Hadley, Luke List, Brandt Snedeker e Rory Sabbatini, leader dopo un giro. Defilato Dustin Johnson, numero uno mondiale, 26esimo con 138 (-4.

Bryson DeChambeau, 24enne di Modesto (California) con un titolo nel circuito (John Deere Classic, 2017) è considerato una delle grandi speranze del golf a stelle e strisce. All’RBC Heritage ha realizzato un eagle, sette birdie e due bogey. Francesco Molinari si è migliorato di quattro colpi: ha cominciato con un eagle (buca 2) e poi ha mantenuto i due colpi di vantaggio sul campo con tre birdie e tre bogey (69, -2).

 

Primo giorno: Sabbatini in vetta all’RBC Heritage

(Venerdì 13 aprile)  La leadership dopo 18 buche va al sudafricano Sabbatini (64) che ha due colpi di vantaggio su Matt Kuchar, Billy Horschel, John Huh e Chesson Hadley. Francesco Molinari ha girato in 73 (+2) colpi e occupa l’82esimo posto. Il tempo per recuperare all’RBC Heritage comunque c’è. Falsa partenza dell’inglese Paul Casey, 110esimo con 75 (+4).

RBC Heritage Un'immagine di repertorio Rory Sabbatini: il sudafricano impegnato nell'Honda Classic il 24 febbraio 2018

PALM BEACH GARDENS Un’immagine di repertorio di Rory Sabbatini: il sudafricano impegnato nell’Honda Classic il 24 febbraio 2018 (Foto Afp).

Era da tempo che Rory Sabbatini, 42enne di Durban (sei titoli nel circuito, l’ultimo nel 2011)  non si vedeva così in alto nel leaderboard: per lui sette birdie senza bogey.

Francesco Molinari ha iniziato dalla buca 10 e già alla 12 aveva due colpi sopra par per due bogey di fila, risultati decisivi per il punteggio. Nel rientro ha provato a recuperare, ma a due birdie hanno fatto riscontro altrettanti bogey.

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo.

I post del maestro di golf Ferruccio Crotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *