Matsuyama, primo asiatico a vincere sul WGC-HSBC – Chicco Molinari protagonista: chiude sesto

Un finale di stagione davvero da protagonista per Chicco Molinari: al rientro dopo la vittoria all’Italian Open, Francesco ha chiuso alla grande la trasferta cinese per il WGC-HSBC Champions.

Hideki Matsuyama (C) of Japan poses with the winner's trophy after the final round of the World Golf Championships-HSBC Champions golf tournament in Shanghai on October 30, 2016. / AFP PHOTO / JOHANNES EISELE

SHANGAI Hideki Matsuyama in posa con i volontari del World Golf Championships-HSBC Champions (foto Afp)

L’italiano, protagonista fin dal primo giro, ha finito in sesta posizione assoluta in virtù dei suoi 274 colpi (67 69 68 70, -14). A Shangai ha dominato il giapponese Hideki Matsuyama (265 – 66 65 68 66, -23) che ha lasciato a sette colpi Daniel Berger e Henrik Stenson (272, -16). Al quarto posto con 273 (-15) Rory McIlroy e Bill Haas e al sesto, alla pari con Molinari, anche Rickie Fowler e l’inglese Ross Fisher.

Francesco Molinari of Italy reacts on the 18th during the third round of the World Golf Championships-HSBC Champions golf tournament in Shanghai on October 29, 2016. / AFP PHOTO / JOHANNES EISELE

SHANGAI – Francesco Molinari (foto Afp)

La grande prova di Matsuyama, al primo titolo WGC, è sintetizzata dalle ultime 45 buche con 15 birdie senza bogey.

Ha ricevuto un assegno di 1.620.000 dollari su un montepremi di 9.500.000 dollari.

Per Molinari giro finale in 70 (-2) colpi con quattro birdie e due bogey.


TERZO GIRO – Continua benissimo la trasferta in Cina di Chicco Molinari:  al termine del terzo giro, Francesco Molinari è rimasto al quarto posto con 204 colpi (67 69 68, -12) nel WGC-HSBC Champions. Il leader è ancora il giapponese Hideki Matsuyama (199 – 66 65 68, -17), con tre colpi di margine sullo scozzese Russell Knox (202, -14), campione uscente, e con quattro su Daniel Berger (203, -13).

Molinari (68, -4 per lui con cinque birdie e un bogey) è affiancato da Bill Haas e sono dietro Rickie Fowler e l’inglese Ross Fisher, sesti con 206 (-10).

Ha recuperato il nordirlandese Rory McIlroy, numero tre mondiale, ottavo con 207 (-9) alla pari con Matt Kuchar, con il belga Thomas Pieters e con lo svedese Henrik Stenson

Colpo del giorno di Matt Kuchar, autore di una “hole in one”: ha centrato direttamente dal tee la buca 17 (Par 3, yards 212).


SECONDO GIORNO – Vanno sempre meglio le cose per Francesco Molinari in Cina: dopo il secondo giro l’italiano è quarto con 136 (67 69, -8) colpi. Ha preso il largo il giapponese Hideki Matsuyama (131 – 66 65, -13), che precede di tre colpi lo statunitense Bill Haas e lo scozzese Russell Knox (134, -10), campione uscente.

Molinari (per lui parziale di 69, -3 con 7 birdie e 4 bogey) è affiancato dall’americano Daniel Berger e dall’inglese Richard Bland.

In risalita il nordirlandese Rory McIlroy, numero tre mondiale, settimo con 137 (-7), e ritardo praticamente incolmabile per lo statunitense Dustin Johnson, numero due, 55° con 148 (+4), e per l’inglese Danny Willett, campione Masters, 70° con 152 (+8).


PRIMO GIRO – Per Chicco Molinari ottima partenza e sesto posto con 67 (-5) colpi nel WGC-HSBC Champions, a Shangai. Si tratta del quarto e ultimo torneo stagionale del WGC, il minitour mondiale.

Leader con 64 (-8) lo svedese Rikard Karlberg, vincitore dell’Open d’Italia 2015, e sulla scia Rickie Fowler, secondo con 65 (-7), DanielBerger, il giapponese Hideki Matsuyama e lo scozzese Russell Knox, campione uscente, terzi con 66 (-6).
Qualche incertezza per il nordirlandese Rory McIlroy, 24° con 71 (-1), insieme a Bubba Watson e al belga Thomas Pieters, e soprattutto difficoltà per Dustin Johnson, numero due, 57° con 74 (+2) alla pari con l’inglese Danny Willett (fonte Federgolf)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *