Golf news 2019 da campi e circoli

C’è fermento nel mondo del golf italiano del 2019 e ogni singolo evento merita una golf news. Nell’epoca dei social non serve scrivere un’enciclopedia per raccontare quello che accadrà. Per farsi conoscere e apprezzare basta un post di poche righe oppure una sola foto con qualche riga di didascalia.
Golf News

L’importante è esserci, mostrare che il tuo circolo vive e lotta insieme al resto del movimento italiano. Questa pagina è pensata per chiunque abbia un’idea o una segnalazione. Diamo spazio a tutto e tutti: dalla pro am alla serata di gala col professionista di turno, dall’ampliamento di un 18 buche all’apertura di un nuovo campo pratica. La pagina è pensata per i circoli e per i singoli golfisti che hanno iniziative da far conoscere. Tutto quanto fa golf in Italia qui sotto trova spazio gratuitamente.


Ecco come segnalare la tua golf news:

1 – Clicca qua e invia una email
2 – oppure lascia un messaggio via Facebook
3 – oppure un tweet @golftgcom


 L’elenco delle golf news

58. Villa Paradiso passa al Gruppo Colombo
57. A Bogogno le finali di GolfSì
56. Albarella (Rovigo), il terreno al gruppo Marcegaglia
55. Nasce la Confederation of Professional Golf
54. “In buca per Giacomo”, raccolti quasi 10mila euro
53. Trofeo “Under Armour” a Cavaglià
52. Audi Quattro Cup a due palermitani
51. Benedetta Moresco vince a Villa Condulmer
50. ‘Fondazione Vialli e Mauro Cup’, tanti i big
49. Dolomiti Hotel Fanes e il golf
48. Greg Norman nella squadra Garmin
47. A Lazzate “In buca per Giacomo”
46. “Golf Night” a Cavaglià: i vincitori
45. La Mandria, in campo per il Centro Paideia
44. Golf Television Tour, tappa a Cervia
43. Ladri in azione alla Colombera (Bs)
42. In Abruzzo il Rotoballe Golf Trophy
41. Antonio, Irongolfer 2019 a Camuzzago
40. Auto d’epoca e moda al Golf Club Palermo
39. Montali e Pardo allo IULM di Milano
38. A Camuzzago si cerca l’iron golfer
37. Golf in piazza: tappa a Parma
36. Ristogolf, tutte le tappe
35. Campionati Match Play a Bregali e Bossi
34. A Bologna gioca Anna Maria, classe 1923
33. Domina National Championship, grandi numeri
32. “Arco di Costantino” ancora in vendita
31. Golf Television: parlano Biagiotti e Montali
30. Golf anti-bullismo a Pescara
29. Il Parco Airoldi porta il golf a scuola
28. “Attimi di autismo” a Milano
27. A Brescia terza edizione di “Street golf”
26. “La Gara di Enrico” al Parco de’ Medici
25. A fine anno addio al 9 buche di Rovigo
24. “Arte&Golf” a Franciacorta
23. Coppa Noga, si riparte
22. “Turismo e golf” a Cavaglià il 28 marzo
21. DIGA compie 25 anni
20. PODOVIS® sostiene il circuito di ILGA
19. Argentario sede italiana della PGA European Golf Professional
18. Ripartono le Worldgolfers Series
17. Il 23 marzo “The Inner Game” al Brianza
16. Golf sulla neve a Limone Piemonte
15. India Golf Cup: via al 16esimo anno
14. Torna la combinata sci/golf a Cavaglià
13. “In buca per Giacomo 2019”
12. Riparte il trofeo Rigoni di Asiago
11. Travel Outdoor Fest, il bilancio della tre giorni
10. Travel Outdoor Fest tra golf e turismo
9. La Regione Lazio scommette sul golf alla BIT
8. Gdf in Toscana: vende scarpe da golf ma non rispetta obblighi fiscali
7. A Tolcinasco Phil Kenyon, putting coach di Molinari
6. Tempi duri per il Donnafugata Resort
5. Fiamme al Pelagone (Grosseto)
4. La Lombardia alla ‘Golf und WellnessReisen’ di Stoccarda
3. Ryder Cup 2022, incontro in Vaticano
2. Buone notizie per il Colombaro (Modena)
1. PRIMO GENNAIO 2019: NUOVE REGOLE


Villa Paradiso (Monza) al Gruppo Colombo

Cambio di gestione (e si spera di marcia) al Villa Paradiso Golf Club: il 18 buche di Cornate d’Adda (Monza) passa da venerdì 1 novembre sotto l’egida del gruppo Colombo.
Per questa famiglia si tratta di un ampliamento nel settore dopo la realizzazione dell’Antico Borgo di Camuzzago (Bellusco, Monza) e la consolidata esperienza del Brianza (Usmate, Monza). L’accordo prevede un anno di gestione del campo con vista fiume Adda. Qualcuno che investe nel golf insomma c’è ancora…
(31 ottobre 2019)

 

A Bogogno le finali GolfSì 2019

Si è conclusa sui green di Bogogno con 116 giocatori la finale del circuito GolfSì 2019. Nato ormai sedici anni fa, il tour prevede circa 60 tappe di qualifica sui campi di Piemonte, Liguria e Lombardia. In palio, oltre ai premi di categoria, anche la partecipazione alla finale internazionale, quest’anno in Turchia, negli anni passati in Sud Africa, Thailandia, Marocco, Mauritius, Spagna, Abu Dhabi e Portogallo.

La finale di Bogogno è stata anche occasione di solidarietà. Grazie a Vontobel Asset Management ai partecipanti che hanno contributo a una raccolta fondi a favore di Golf per la Vita è stata data in omaggio una borraccia metallica per sostituire le bottigliette di plastica che i giocatori portano in campo.

Golf per la Vita, rappresentata a Bogogno dal presidente Giuseppe Julita, è un’associazione che da nove anni segue ragazzi con disabilità motoria e intellettiva relazionale, proponendo il golf come attività terapeutica. I risultati sono stati verificati e documentati da un comitato medico-scientifico. I benefici sono stati certificati, riscontrando sensibili risultati nell’attività psicomotoria dei frequentatori dei corsi di golf.

Per saperne di più clicca qua. (30 ottobre 2019)

 

Albarella, dal Demanio al gruppo Marcegaglia

Per far cassa lo Stato si libera di svariati immobili in giro per il Paese. Una di queste era il terreno su cui sorge il campo da golf di Albarella  (Rovigo), all’interno dell’isola dove sorge un polo turistico vicino al delta del Po di proprietà dei Marcegaglia.

La Albarella srl, società dello stesso gruppo, è diventata così ufficialmente proprietaria al termine della prima asta demaniale. Alla base di 2.415.000 euro è stato aggiunto un rialzo di mille euro e il lotto è stato così assegnato. Complessivamente si tratta di 53 ettari di verde. Il Comune di Rosolina, prima dell’asta, si era dichiarato non interessato all’acquisto. Il bando nazionale di vendita ha portato nelle casse dello Stato 18,3 milioni di euro, grazie all’alienazione di 18 beni su 50 immobili coinvolti.  (29 ottobre 2019)

 

Dalle PGA alla Confederation of Professional Golf

La PGAs of Europe, che riunisce le associazioni dei professionisti di golf di 32 Paesi, cambia nome. Nasce Confederation of Professional Golf, un nuovo brand per dare inizio a un altro capitolo nella storia di questa organizzazione.

“Un nome nuovo, ma anche una svolta nella sostanza” ha detto Filippo Barbè, presidente di PGA Italiana e membro del consiglio di PGAs of Europe dal 2015. L’associazione (che rappresenta 12.700 professionisti) vuole mantenere identità ed elementi costitutivi dei suoi trent’anni di storia ma guarda al futuro con nuovi focus. Condivisione, collaborazione e sviluppo saranno i principi guida. La forza di un collettivo più unito è destinata a incrementare l’impatto di ogni singola PGA.“È un momento emozionante e di grande fermento nella storia di questa organizzazione” ha detto Frank Kirsten, presidente di CPG. “Operare sotto licenza del marchio PGA ha presentato una serie di restrizioni per lo sviluppo dell’attività. Così il Consiglio direttivo, con il supporto unanime di tutti i membri, ha deciso che questo cambiamento al nome e all’identità visiva ci consente di avere in controllo il nostro destino e di costruire un futuro migliore”. “Ora siamo una voce più forte», ha aggiunto Ian Randell, amministratore delegato di CPG. “Rafforzando il nostro impegno per unire, promuovere e supportare le PGA nazionali, tutti insieme metteremo in campo una forza lavoro qualificata ed esperta, continuando a sviluppare le nostre competenze”.

Da ricordare che CPG è il solo membro del Ryder Cup European Development Trust, dedicato allo sviluppo del golf, a creare nuovi giocatori e a dare loro soddisfazioni in questo sport. Dal 2004, ha sostenuto 35 progetti in 30 nazioni, investendo due milioni e mezzo di euro.

Già lo scorso anno un primo passo del nuovo percorso di CGP è stato compiuto con l’avvio del Collaboration & Digitalisation Project, piattaforma digitale per uno scambio più rapido tra le singole PGA, che comunque mantengono in toto la propria autonomia.  Intanto è stato inaugurato il nuovo headquarter presso il Centurion Club, poco fuori Londra, ma saranno anche utilizzati gli uffici delle PGA associate nelle principali città europee, ad Amsterdam, Madrid, Malmö, Milano e Parigi. (2 ottobre 2019)

 

“In buca per Giacomo”, raccolti quasi 10mila euro

Da Alberto Perissinotto riceviamo e pubblichiamo: “In buca per Giacomo 2019” è stata una fantastica manifestazione in ricordo di Giacomo e a favore del Comitato Maria Letizia Verga.

E’ stata e sarà un tassello importante per guarire un bambino in più , tutti insieme. Il raggiungimento del risultato di 9.489 euro, è stato reso possibile anche grazie all’impegno munifico ed entusiastico da parte dei nostri sponsors principali: Acqua San Bernardo, Fmeeducation, MyEdu, EFESOConsulting, DeMarchi Costruzioni.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, hanno reso speciale l’edizione di quest’anno. Continua il sostegno per il Comitato Maria Letizia Verga, che quest’anno compie 40 anni di attività. Un traguardo importante fatto di tanta vita trascorsa INSIEME con l’obiettivo di guarire un bambino in più. Perché al Maria Letizia Verga gli anni si contano in bambini guariti. Grazie a tutti”. (30 settembre 2019)

 

Trofeo “Under Armour” a Cavaglià

Oltre 70 iscritti provenienti dai principali club di Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Liguria e Valle d’Aosta hanno animato il Trofeo Under Armour, prima gara nazionale su 36 buche ospitata dal Golf Club Cavaglià (par 68).

Nel maschile ha dominato il giovanissimo Michele Ferrero del Golf Torino che ha chiuso con una splendida carta di 131 (66 65), girando entrambi i giorni sotto par per un totale di -5. Alle sue spalle il giocatore di casa Filippo Valzorio con 135 (70 65, -1) autore di una bella rimonta nella seconda giornata, mentre sul terzo gradino del podio è salito il piemontese Jacopo Vercellino, sempre con 135 (68 67, -1).  Nel netto a premio Edoardo Ferrero (Torino) con 131 (66 65) ed Edoardo Tadini (Des Iles Borromees) con 132.

Nel femminile netta vittoria di Ilary Antonella Reyes Rendon (Margara) con 142 (73 69, +6), davanti Maria Miguel De Sousa (Cavaglià), seconda con 152 (77 75, +16) e Giulia Michelon (Courmayeur) sempre con 152. Successo biellese nel netto con Alice Margherita Bazzocchi (Betulle) con 132 (72 60, -4). (25 settembre 2019)

 

A Profeta-Russo la finale nazionale dell’Audi 4 Cup 


Il palermitano Giovanni Profeta in coppia con Pippo Russo ha vinto la finale nazionale dell’Audi Quattro Cup 2019 conquistando il diritto a difendere i colori dell’Italia nella finale mondiale. Giovanni Profeta (Golf Club Palermo-Parco Airoldi) e Pippo Russo, sui green dell’Adriatic Golf Club Cervia a Milano Marittima hanno sbaragliato la concorrenza Il duo siciliano giocherà a Kitzbühel in Austria per la finale mondiale. Intanto sui green del Golf Club Palermo, ovvero da dove è partita a maggio la cavalcata sin qui trionfale del duo Russo-Profeta. (19 settembre 2019)

 

Internazionali Under 18, vince Benedetta Moresco

Angelica Moresco e Anna Zanusso (foto di repertorio).

Benedetta Moresco e Anna Zanusso (foto di repertorio).

Benedetta Moresco ha vinto con 270 colpi (67 71 66 66, -14) colpi il Campionato Internazionale d’Italia Femminile Under 18 colorando d’azzurro anche la seconda edizione del torneo, disputata sul percorso di Villa Condulmer (par 71), e che era stata appannaggio nel 2018 di Anna Zanusso.

Per le italiane è stato un autentico trionfo con il secondo posto di Alessia Nobilio (276 (-8), il quarto di Matilde Innocenti Angelini (282, -2) seguita da Carolina Melgrati e da Giulia Bellini (285, +1) e da Francesca Fiorellini e Charlotte Cattaneo (287, +3). Terza con 277 (-7) la russa Nataliya Guseva.

Inoltre l’Italia (Nobilio, Moresco, Melgrati) che si è imposta anche nel Nations Trophy concludendo con 273 (134 139, -11) e lasciando a 13 colpi il Belgio (286, +2).

Benedetta Moresco, portacolori di Padova, bronzo ai recenti Campionati Europei a squadre Girls e oro nello stesso evento nel 2018, ha apposto la sua firma alla nona vittoria individuale in campo internazionale dei dilettanti azzurri, che hanno conseguito anche tre successi a squadre. (5 settembre 2019)

 

‘Fondazione Vialli e Mauro Cup’ lunedì 2 settembre

Vip e professionisti del golf si sfideranno lunedì 2 settembre nella 16/a edizione della ‘Fondazione Vialli e Mauro Cup’ al Royal Park i Roveri nel parco della Mandria (Torino), manifestazione benefica per raccogliere fondi a favore della ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica. Tra i pro ci saranno Rafa Cabrera Bello, Stephen Gallacher, Jorge Campillo, Andrea Pavan, Guido Migliozzi, Nino Bertasio che si contenderanno il trofeo tra due squadre completate da vip come Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Michel Platini, Marco Van Basten, Christian Panucci, Andrea Pirlo, Alain Boghossian.

La formula di gara è una shot gun 18 buche. I fondi raccolti saranno devoluti ad AriSLA, la fondazione di ricerca per la Sla.
ECCO LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE  (26 agosto 2019)

 

Dolomiti Hotel Fanes e il golf

Il 5 stelle a San Cassiano in Alta Badia offre ai giocatori convenzioni con il Golf Club Alta Badia, di cui è uno dei membri fondatori. A soli 15 minuti dall’hotel della famiglia Crazzolara, il campo 9 buche è un luogo incantevole dove praticare Il campo da golf è immerso nel paesaggio naturale alle pendici del Massiccio del Sella e del Monte Sassongher. Fra i campi da golf più alti delle Alpi, è situato a 1.700 metri di altitudine ed ha un dislivello di soli 45 m, offrendo condizioni di gioco ideali da giugno a ottobre. A disposizione degli ospiti golfisti c’è la clubhouse, putting green e driving range.

Per saperne di più clicca qua. (10 agosto 2019)

 

Greg Norman entra nella squadra Garmin

Garmin annuncia la collaborazione con Greg Norman, da oggi ufficialmente Ambassador per la linea di prodotti dedicata al mondo del green. Norman non sarà solo un testimonial, ma metterà a disposizione anche il suo prezioso know-how per lo sviluppo di nuove soluzioni.

Membro della World Golf Hall of Fame, Norman è stato soprannominato lo squalo per il suo gioco preciso e infallibile, tanto da aver detenuto il primato della posizione n. 1 nella classifica mondiale per 331 settimane.

“La conferma della collaborazione con Greg Norman ci inorgoglisce perché siamo consapevoli di lavorare con la leggenda vivente del golf: non sono molti gli atleti di tutte le discipline ad avere in bacheca ben 90 titoli conquistati nei più prestigiosi tornei di golf internazionali – ha dichiarato Stefano Viganò, a.d. di Garmin Italia – e il palmares di Greg conferma, oltre la sua qualità atletica, anche l’indiscutibile competenza tecnica che metterà a disposizione della nostra azienda, creando così un importante contributo allo sviluppo dei prodotti per il mondo del green”. (9 agosto 2019)

 

“In buca per Giacomo 2019”

Fissata la data per l’edizione 2019: quest’anno la gara si terrà il 27 Settembre 2019 a Lazzate. I lavori sono ancora in corso. A settembre tempi e modi per l’iscrizione. Per saperne di più clicca qua. (1 agosto 2019)

 

A Cavaglià un successo la “Golf Night”

Grande successo per la prima edizione del Trofeo Golf Night nel circolo piemontese di Cavaglià.

Oltre 40 partecipanti si sono sfidati (e divertiti) con le palline fosforescenti e i led predisposti per illuminare le 4 buche del percorso di gara e le 9 del putting green dove si era giocata la prima parte del contest. La manifestazione terminata oltre mezzanotte con una chitarrata finale nella club house del circolo ha premiato come migliori “giocatori notturni” Piero Ceresa, Sandra Ravani e Paolo Maza. (25 luglio 2019)

 

La Mandria, in campo per il Centro Paideia

Al Circolo Golf Torino La Mandria ritorna la “ProAm Paideia”, gara di golf solidale a favore di Fondazione Paideia giunta alla terza edizione, in programma martedì 10 settembre 2019.Il ricavato dell’evento, organizzato con il supporto di PGA Italiana, sarà destinato al sostegno dei bambini e delle famiglie seguite al Centro Paideia, progetto inaugurato nel 2018 dalla Fondazione Paideia. La giornata inizierà alle ore 11 con la gara di golf, alle ore 18:30 avverrà la premiazione, seguita da una cena con musica per tutti i partecipanti e i loro amici. Le iscrizioni sono aperte fino al 5 settembre e fino ad esaurimento posti. Per partecipare rivolgersi a t.panizzolo@circologolftorino.it. (25 luglio 2019)

 

Golf Television Tour, tappa a Cervia


Una domenica di splendido sole e di caldo per la tappa del circuito Golf Television in Tour, andata in scena all’Adriatic Golf Club di Cervia. (15 luglio 2019)

 

 

Ladri alla Colombera (Bs):  online le foto 

Brutta notizia da Castrezzato nella Bassa Bresciana: nei giorni scorsi alcuni ladri hanno preso di mira “La Colombera””. Purtroppo il colpo è andato a segno: dai magazzini del circolo sono stati fatti sparire trattori e altre attrezzature per la manutenzione del campo per un valore di 200mila euro. In corso le analisi del sistema di sicurezza ma di certo fa specie come questi malviventi abbiano agito, portando via la refurtiva forse a bordo di un camion. Già, la refurtiva: come detto si tratta di macchinari realizzati quasi esclusivamente per un campo da golf o comunque nel settore del giardinaggio. Quindi potremmo essere davanti a un furto su commissione. Altra ipotesi: il maltolto potrebbe venire usato per il mercato dei pezzi di ricambio. Per avvisare potenziali e ignari acquirenti di macchinari integrali o di pezzi smontati, dalla Colombera hanno pensato bene di ricorrere ai social. Sulla pagina Facebook del circolo sono state pubblicate le foto dei macchinari rubati e un contatto per eventuali informazioni. (6 luglio 2019)

 

 

Il 2 agosto in Abruzzo il Rotoballe Golf Trophy

Il golf a 360 gradi si gioca a Rocca di Mezzo, sull’Altopiano delle Rocche, ossia montagne di Abruzzo. Il 2 agosto si svolgerà la settima edizione del Rotoballe Golf Trophy dove i giocatori non dovranno spedire la pallina in buca bensì addosso a una balla di fieno. Facile? Chissà…

Nata quasi come forma di protesta per la mancanza di un campo pratica in zona, la manifestazione oramai vive di vita propria, in uno spettacolo naturale che arriva fino a 1300 metri di altitudine con vista sul Gran Sasso, sul Velino e sul Sirente. Approfittando el terreno e delle rotoballe di fieno lasciate ad asciugare sui prati, si gioca a golf suddivisi in tre categorie su un percorso di nove buche (tre par 4, sei par tre) dove invece del green è stata messa una rotoballa opportunamente segnalata, che deve essere colpita per chiudere la buca.

Per tutte le informazioni è possibile cliccare qua o visitare la pagina Facebook. (25 giugno 2019)

 

 

Antonio, Irongolfer 2019 a Camuzzago

Alla fine ne è rimasto uno solo: l’Irongolfer 2019 si chiama Antonio Cannistrà. E’ lui il vincitore della prima edizione della gara su 54 buche tenutasi nei giorni scorsi al Borgo di Camuzzago (Mb).

CAMUZZAGO Antonio Cannistrà (sx) e Luigi Cardin (dx)

CAMUZZAGO Antonio Cannistrà (sx) e Luigi Cardin (dx)

Cannistrà ha chiuso in 115 colpi totali (46 nelle prime 18, poi 35 e 34) e ha conquistato titolo e viaggio a Sharm el Sheik. Un premio va comunque a lui e altri 46 arditi che hanno giocato dall’alba fino alle 19, incuranti delle condizioni climatiche. Sul campo alle porte di Monza si è infatti passati da una mattinata ventilata e quasi autunnale a un pomeriggio di estate vera. Nessuno dei partecipanti ha gettato la spugna: tutti presenti alla cena in clubhouse e tutti già a chiedere la data dell’Irongolfer 2020. (12 giugno 2019)

 

 

Auto d’epoca e moda al Golf Club Palermo

Un mese di giugno particolarmente ricco di gare ed eventi è in programma al Golf Club Palermo – Parco Airoldi. Il circolo alle falde del Monte Pellegrino ospiterà sfilate di moda ed auto storiche. Si inizia domenica 2 giugno con il Trofeo Food & FinancialBanca Generali Private. Tre giorni più tardi, mercoledì 5, il club sarà la location delle verifiche della XXIX rievocazione storica internazionale del Giro di Sicilia by VCCPanormus. Verifiche che si svolgeranno dalle ore 9 alle 20 e il giorno dopo dalle 7,00 alle 9,30.

Venerdì 7 il circolo ospiterà una sfilata di moda. La rivista BE Shopping anticiperà l’arrivo dell’estate con Fashion Night in the Garden. A partire dalle 20.30 ritorna il defilè dedicato alla moda siciliana mentre invece il 29 organizzerà una gara di golf.
Domenica 9 al termine del Giro di Sicilia le splendide auto d’epoca faranno nuovamente tappa nel nostro circolo dove si ritroveranno in tarda mattinata.
Il giorno prima, sabato 9, è in programma una gara molto prestigiosa con importanti premi in palio. Si giocherà infatti la Bvlgari GolfCup . Autovetture e Golf ancora a braccetto sabato 22 quando è in programma una gara organizzata dal Porsche Club Sicilia. (28 maggio 2019)

 

Montali e Pardo allo IULM di Milano

Il golf torna tra i giovani e tra i banchi universitari. Gian Paolo Montali ha incontrato allo IULM di Milano gli studenti del secondo Master in Marketing e Comunicazione dello Sport. Invitato da Pierluigi Pardo nell’ambito di un percorso di sette lezioni tenute dal giornalista, Montali ha illustrato numeri, dati e prospettive della sfida Usa-Europa in programma nel 2022 a Guidonia Montecelio (Roma). Sulla “cattedra” anche tre argomenti chiave del progetto come l’aumento dei tesserati, l’incentivazione dei giovani, e il golf in rosa. “È stato un incontro davvero importante – le dichiarazioni di Gian Paolo Montali – Il golf italiano ha bisogno del coinvolgimento dei giovani e di forze d’intelligenza universitaria per raccontare un progetto che continua a riscuotere apprezzamenti. Ascoltare idee nuove, fresche, arrivate da ragazzi che vedono con occhi diversi l’universo del golf, è stato fondamentale. Questa è una disciplina che deve uscire da un mondo autoreferenziale. Mi hanno proposto tre progetti davvero eccellenti. Con lo staff della Federazione li valuteremo attentamente per vedere in che modo poterli utilizzare. Anche a livello educativo”. (28 maggio 2019)

 

Al Borgo di Camuzzago si cerca l’iron golfer


Alla fine ne resterà uno solo. Alle sette della sera di giovedì 6 giugno dell’anno del Signore 2019 al Golf Borgo di Camuzzago (Monza) ne resterà uno solo. Anzi no: ne resteranno in piedi molti ma non moltissimi. Tra i molti uno solo però sarà l’iron golfer 2019, vale a dire l’amateur capace di giocare a golf per dodici ore consecutive e bravo a consegnare lo score migliore…. Per saperne di più clicca qua (21 maggio 2019)

 

Parma accoglie la Ryder Cup (e non solo)

A Parma è andato in scena un abbraccio fra golf e arte che rende omaggio alla futura capitale italiana della cultura. Nell’ambito della Road to Rome 2022, la Federazione con il patrocinio del Comune ha portato il trofeo ufficiale della Ryder Cup nei luoghi simbolo della città ducale.

La giornata si è aperta in piazza Garibaldi dove il vicesindaco Marco Bosi ha accolto per una foto simbolica Franco Chimenti e Gian Paolo Montali. La seconda tappa dell’itinerario nei luoghi simbolo di Parma è stata al Teatro Regio, il teatro d’opera della città che ha accolto la Ryder Cup con il suggestivo sipario dipinto di Giovan Battista Borghesi. La coppa più ambita dai golfisti ha fatto poi il suo ingresso al Teatro Farnese all’interno del Complesso Monumentale della Pilotta.

Quindi la tappa in Piazza Duomo, dove il trofeo è stato oggetto dei flash dei fotografi davanti alla Cattedrale di Santa Maria Assunta e il Battistero di San Giovanni.

Parma tornerà protagonista della Road to Rome 2022 con l’evento Golf in Piazza che domenica 26 maggio trasformerà Piazza Garibaldi in un green a cielo aperto con postazioni di gioco per prove gratuite con tecnici qualificati. Sarà una giornata da vivere tutti insieme, alla scoperta di uno sport sempre più coinvolgente. (18 maggio 2019)

 

Ristogolf, il circuito del buon gusto

Nato nel 2012 dal desiderio di incrementare e sviluppare il golf fra ristoratori, albergatori, operatori del settore e appassionati gourmand, Ristogolf è arrivato alla settima edizione. Ideato dall’Associazione Ristoratori Albergatori & Co. Golfisti, fondata dagli chef stellati Enrico Cerea, Giancarlo Morelli, Davide Scabin, Norbert Niederkofler e guidata dal direttore Dario Colloi, golf professional e sport manager.

Il Circuito Ristogolf 2019 by Allianz partirà dal Piemonte, appuntamento quindi il 15 maggio al Circolo Golf Torino La Mandria per la prima tappa della gara itinerante. Il 5 giugno i giocatori si incontreranno invece in Lombardia, sul lago di Como al Golf Club Monticello, per proseguire poi il 28 a Forte dei Marmi ad ammirare la bellezza della Versilia e sfidare le difficoltà del campo. Per la quarta tappa, il 17 iuglio, i Ristogolfisti torneranno a Como, questa volta al Menaggio & Cadenabbia. Il 6 settembre, in Liguria, al Circolo Golf e Tennis Rapallo. A conclusione, per la finale di tre giorni ( 4-6 ottobre) Ristogolf volerà nel cuore della Puglia, in Salento, all’Acaya tra uliveti secolari, vegetazione mediterranea, a un passo dal mar Adriatico.

Ristogolf per questa edizione ha fortemente desiderato come charity partner la Fondazione Cecilia Gilardi Onlus che sostiene i giovani talenti meritevoli negli anni della formazione e dell’ingresso nel mondo del lavoro. Il contributo servirà per finanziare tre borse di studio nell’ambito della formazione di neo diplomati dell’alberghiero “Carlo
Porta” di Milano. (2 maggio 2019)

 

Campionati Match Play, vincono Riccardo Bregali e Virginia Bossi

Virginia Bossi e Riccardo Bregoli (foto Bellicini).

Virginia Bossi e Riccardo Bregoli (foto Bellicini).

Riccardo Bregoli (Modena) e Virginia Bossi (Tolcinasco) hanno vinto i Campionati Nazionali Match Play-Trofeo Giuseppe Silva. La gara si è giocata a Castelconturbia: in finale hanno superato sconfitto Edoardo Giletta (Biella) per 4/3 e Caterina Don (La Margherita) alla 19ª buca, la prima supplementare.

Nel torneo maschile Riccardo Bregoli ha tenuto sempre in pugno il match, malgrado la generosa difesa di Edoardo Giletta, e lo ha chiuso dopo 15 buche. Il vincitore, 21 anni, è al primo titolo individuale dopo due vittorie negli Assoluti a squadre con il team del suo circolo (2017-2018). “Non posso che essere felice – ha detto – per questo successo. Sono molto soddisfatto del gioco espresso e della lunghezza dei miei colpi dal tee. Mi danno qualche cosa in più. Ho avuto un match molto difficile e complicato in semifinale contro Pietro Bovari, ma dopo averlo battuto mi sono convinto che avrei potuto puntare al titolo. Professionista? Sto pensando di fare il salto a fine anno“.

Tra le ragazze la finale è stata avvincente, molto equilibrata e incerta fino alla prima buca di playoff quando Virginia Bossi ha trovato il colpo determinante. La 18enne ha al suo attivo un tricolore Pulcine (2015) e ha fatto parte della formazione azzurra che si è imposta nell’Europeo Girls 2018. Il successo è particolare perché ottenuto contro un’avversaria come Caterina Don, anche lei nella squadra campione d’Europa Girls. “Il futuro? Ora debbo pensare a conseguire la maturità – ha spiegato -. Poi probabilmente prenderò la via dei college americani. Sono soddisfatta del mio gioco molto solido e dedico questo titolo alla mia famiglia“. (30 aprile 2019)

 

 

Al Golf Club Bologna gioca Anna Maria, 96 anni

Al Golf Club Bologna l’hanno tra i soci dal 1973. Lei ha giocato anche ad inizio aprile e si ripromette di farlo più spesso. Stiamo parlando Anna Maria Spaolonzi Golfieri. Ossia una donna qualsiasi che a 96 anni gioca ancora a golf

Per saperne di più clicca qua. (20 aprile 2019)

 

Domina National Championship, grandi numeri

La stagione 2018 ha visto snodarsi il circuito Domina in ben sessanta gare con accesso diretto alle finali internazionali. Ogni competizione ha generato quattro finalisti per un totale di 240 giocatori col diritto di volare gratuitamente con la propria sacca in Egitto. Per l’esattezza a Sharm El Sheikh. Per saperne di più clicca qua. (18 aprile 2019)

 

“Arco di Costantino” ancora in vendita

Imprenditori lungimiranti cercasi: a Roma nord, lungo la Flaminia è ancora in vendita l’ “Arco di Costantino”, uno dei circoli romani dal più bel passato. La struttura è chiusa dal 2014. La proprietà sembra intenzionata a chiedere una cifra sui nove milioni di euro per cedere la tenuta, il campo, l’azienda agricola. Il totale sono 181 ettari.
Per saperne di più clicca qua (9 aprile 2019)

 

Golf Television – Parlano Biagiotti e Montali


Marco Bucarelli e Marco Lanza colgono l’attimo: ecco i lavori in corso al “Marco Simone” e il Progetto Golf a Scuola raccontati rispettivamente da Laura Biagiotti e da Gian Paolo Montali. Per tutti gli altri video di Golf Television, prima trasmissione in chiaro sul golf amateur in Italia clicca qua. (9 aprile 2019)

 

Il Golf Club Palermo porta il golf a scuola

Il golf sbarca a scuola e lo fa grazie ad una iniziativa del Golf Club Palermo – Parco Airoldi in collaborazione con la Mediterranea Junior Golf Academy. Il circolo palermitano ha presentato un progetto accolto con entusiasmo dalla preside e dai docenti della scuola media statale Publio Virgilio Marone. L’iniziativa, in questa prima fase, vedrà coinvolti poco meno di 250 ragazzi delle tre classi della scuola media che hanno già dimostrato un grande interesse verso qualcosa di assolutamente nuovo per quasi tutti loro. Per tre settimane il maestro Marvin Fantini per la parte tecnica, Monica Anzalone per la parte teorica e il responsabile del Club dei Giovani del Parco Airoldi, Fabio Tedesco, incontreranno nella palestra dell’istituto scolastico i ragazzi per dare loro i primi rudimenti.

Dopo queste tre ore che farà ciascuna classe, il progetto, totalmente gratuito, prevede altre dieci ore che si svolgeranno presso il Parco Airoldi dove i ragazzi che lo vorranno potranno avere un approccio ancora più specifico con il maestro Fantini. (8 aprile 2019)

 

A Pescara il golf contro il bullismo in classe


In Abruzzo si tiene “l’Anti-Bullying beach golf european contest”, progetto aperto a 15 Paesi europei con moltissimi studenti stranieri di scienze motorie iscritti. A gestire l’evento il gruppo sempre attivo del Beach Golf. L’Unione Europea ha finanziato solo otto iniziative “Not for profit event” in tutta Europa. Questo è l’unico legato al golf e che affronta il tema delicato del bullismo. Per saperne di più clicca qua. (8 aprile 2019)

 

“Attimi di autismo” a Milano

Ricky Pravettoni

Ricky Pravettoni e Roberta Biondini sono un fotografo e un disegnatrice. Entrambi sono autistici. Ricky e Roberta hanno unito le rispettiva personalità con il golf come sfondo e da lì è nata “Attimi di autismo”, esposizione di emozioni e sensazioni fino al 6 aprile a Palazzo Lombardia, a Milano. Roberta oggi espone disegni di stoffe e modelli innovativi di abiti. Riccardo espone alcune foto artistiche e reportage sportivi.

Ricky Pravettoni

Ricky Pravettoni

Gli Open d’Italia 2018 abili e gli Open disabili sono stati un altissimo momento di inclusione: Italian Pro Tour gli ha dato l’opportunità di lavorare da professionisti al pari di professionisti, assottigliando quella linea che separa abilità e disabilità. Proprio da questa riflessione nasce Reportage Open 18 un viaggio in parte vissuto presso il Garda Golf Club ed in parte presso il Golf Crema Resort. Riccardo ripercorre momenti magici ed emozionanti facendo trasparire tutta la bellezza di questo sport nobile. (2 aprile 2019)

 

 

“Street Golf Brescia” il 6 e il 7 aprile

La terza edizione di Street Golf Brescia – AUDI Mandolini Auto è nel segno del più. Ossia più giovane, più aperta, più divertente, più innovativa e più stuzzicante. In calendario quest’anno lo sbarco sabato al Golf Club la Serenissima, presso il centro sportivo Rigamonti. Domenica invece spazio alle nove buche nel cuore della città e al villaggio ospitalità in piazza Paolo VI.Sabato, il Golf Club Serenissima apre le porte a giocatori neofiti e non: saranno i benvenuti anche gli allievi di altri sport che vogliono cimentarsi con buche e palline. L’appuntamento va dalle 10 alle 17 con l’assistenza dei maestri del circolo.

Sarà una sfida nella sfida, nel misurarsi nella inedita ed eccitante Hole in One, la buca in un colpo solo, che promette di accendere la fantasia, oltre a mettere in palio un soggiorno di due notti per due persone presso il Golf Hotel Punta Ala.Domenica anche la città apre le porte al golf. Dalle 10 del mattino, in piazza Paolo VI, sarà il turno di neofiti e bambini. Dalle 13, con 9 buche di gara con formula shotgun – Louisiana a 2 giocatori. Il tee di partenza è a Palazzo del Broletto, la buca 2 è in piazza della Loggia, la 3 alla fermata metro S. Faustino, la 4 a piazza della Vittoria, la 5 in corso Palestro Ovest, la 6 piazza del Mercato, la 7 in via Gramsci, la 8 in corso Zanardelli, e quindi la 9 in piazza Paolo VI dov’è allestito il villaggio. (2 aprile 2019)

Per saperne di più clicca qua

 

 

Al Parco de’ Medici “La gara di Enrico”

Giunge alla sua seconda edizione “La Gara di Enrico”, torneo sportivo e di beneficenza in onore del cantautore romano Enrico Boccadoro, scomparso il 25 novembre 2017. La gara è in calendario domenica 7 aprile. Parte dei proventi sarà devoluta alla Sezione Provinciale di Roma di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, presente con lo stand informativo ed all’associazione “Semplicemente Amore“, progetto ideato dalla famiglia e dagli amici più cari in sostegno alle famiglie colpite da questa malattia. L’evento è reso possibile grazie anche alla collaborazione degli Angeli in moto di HP Bikers Team. Tutti i partecipanti sono invitati al cocktail di fine gara, allietato dal cantante Alex Di Luca. (28 marzo 2019)

 

 

Rovigo, addio al nove buche

Il campo a nove buche che sorge dietro l’ospedale di viale Tre Martiri potrebbe avere pochi mesi di vita. A fine anno scade il contratto d’affitto in essere. La proprietà del terreno è intenzionata ad affittarlo di nuovo al gestore ma a un prezzo maggiorato: secondo il quotidiano “La Voce di Rovigo” l’aumento sarebbe del 30%. Visti i tempi difficile far fronte a un incremento del genere e quindi il destino sembra segnato. (25 marzo 2019)

 

 

Sabato 30 marzo a Franciacorta c’è Arte&Golf

Giunto alla sua nona edizione, partirà sabato il circuito Arte&Golf, format che si snoda in venti tappe italiane per poi espatriare al Buenavista Melià di Tenerife, a Valderrama, al Vilnius Golf Club e a Barcellona. Gran finale al Fairmont Royal Palm di Marrakech (name sponsor per il secondo anno consecutivo), alla presenza di tutti i vincitori delle varie tappe.

L’iniziativa riserverà numerose novità, sia nei partner protagonisti sul green sia, soprattutto, sotto il profilo culturale, curato dalla galleria d’arte di Milano Made4Art. Ogni gara sportiva si abbinerà infatti ad una mostra personale di artisti italiani: la prima tappa sarà un omaggio al maestro Franco Brescianini di Rovato che da sempre ha aperto il circuito con l’arte della sua mano. La prima tappa sarà caratterizzata un evento nell’evento: si potranno provare i simulatori di guida per la Formula 1, ammirare gli ultimi modelli della Aston Martin, degustare i vini Cà d’Or attraverso una visita guidata in cantina nel pomeriggio e degustare durante la gara, bollicine, caviale, pesce crudo nel tee 10.

Alla fine sir Martin Edwards, presidente onorario del Manchester United, presenterà il libro Red Glory dove racconta i 25 anni della sua storia al timone dei Red Devils, dall’assunzione dell’amico Alex Ferguson, agli anni di gloria che hanno portato il brand sportivo #MUFC al primo posto mondiale. (25 marzo 2019)

 

Coppa Noga, si riparte

Prossima all’avvio l’ottava edizione della Coppa Noga – golf tour 2019. Come ogni anno si apriranno i giochi al circolo di Asolo per terminare, dopo ben 25 tappe, al San Vigilio – Chervò con la finale Italiana. I vincitori voleranno ospiti a Belek per la finale estera che sarà aperta a tutti i giocatori e dove si vinceranno premi strepitosi. Il regolamento prevede che saranno tenuti validi i tre migliori risultati stableford tra le tappe giocate e saranno sommati al risultato della finale che varrà doppio.

(22 marzo 2019)

 

 

 

“Turismo e golf” a Cavaglià

Turismo e golf separati in casa in Italia, dal Piemonte parte la riscossa
L’azienda-golf Italia gioca una Mulligan. L’onore sul tee di partenza di un’ipotetica gara a Cavaglià (Biella) spetta al Piemonte padrone di casa, con i compagni di team Liguria e Val d’Aosta pronti a fare lo stesso.

La Mulligan ha un logo ben visibile: sulla pallina c’è scritto Turismo. Per riconoscerla qualcuno, a mano, ci ha aggiunto la parola Golf. Turismo e golf sono due facce della stessa Mulligan in tutto il mondo ma… clicca e leggi il resto – (28 marzo 2019)

 

DIGA compie 25 anni

Il 2019 segna il 25° anno di attività per la DIGA, associazione di golf per diplomatici e internazionali che da qualche anno ha aperto a tutti la possibilità di far parte dell’associazione in uno spirito di inclusione, di promozione del golf e delle relazioni. DIGA organizza due gare a settimana, un match play sociale, un ranking nazionale, due finali nazionali e due finali internazionali e tanto networking perché il golf é anche questo. A giugno celebreremo il 25 anniversario con una festa per tutti soci che potranno giocare, brindare, mangiare e divertirsi. (19 marzo 2019)

 

PODOVIS® sostiene il circuito di ILGA

PODOVIS®, brand specializzato nella cura del benessere di gambe e piedi, è anche quest’anno tra gli sponsor che sostengono l’ILGA, l’associazione sportiva no profit che dal 1994 promuove il golf nel mondo femminile  e che vanta circa 450 donne iscritte. ILGA incoraggia un golf vissuto come esperienza alla portata di tutte le donne e senza limitazioni di età, nazionalità o livello di gioco. La mission dell’associazione è infatti, quella di diffondere la cultura del golf come amore del gioco, rispetto della disciplina, piacere dell’incontro e del dialogo tra giocatrici. La partnership vedrà PODOVIS® presente durante il circuito ILGA – che oggi conta 20 gare – organizzate in tutta Italia nei migliori circoli. La prima tappa si è tenuta giovedì 14 marzo al Franciacorta Golf Club di Corte Franca (Brescia). (19 marzo 2019)

 

 

PGA European Golf Professional all’Argentario

Argentario Golf Club sarà la sede italiana della PGA European Golf Professional: è stato ufficializzato l’accordo siglato da Liam Greasley, Executive Director della PGA (Professional Golfers’ Association) e dal presidente Augusto Orsini nella sede della PGA di Birmingham. Il club toscano ospiterà per i prossimi quattro anni la finale UK del PGA Tournament (primo appuntamento dal 26 al 31 ottobre 2019). L’Argentario Golf Club, situato nel cuore della maremma toscana, e PGA European Golf Professional sanciscono questo accordo con il comune obiettivo di diffondere la cultura e la passione per il golf e i suoi valori. Il campo, inaugurato nel 2006, è stato progettato dall’architetto David Mezzacane e dal giocatore professionista Baldovino Dassù. Le buche sono state poi modellate dallo specialista Brian Jorgensen.

Il risultato è un tracciato vario, spettacolare e tecnicamente molto valido, al punto che la PGA ha assegnato al campo il prestigioso riconoscimento di PGA Nation Golf Course Italy. Ma non solo: Argentario Golf Club ha realizzato la nuova Club House, sta ampliando la practice area e sta realizzando una nuova Academy. (12 marzo 2019)

 

Ripartono le Worldgolfers Series 2019

Comincia sabato 9 marzo a Gardagolf la lunga ricorsa a un posto nel dream team italiano delle Worldgolfers Series 2019. Scatta infatti in terrà bresciana il torneo di qualifica che deciderà i cinque componenti del Team Italy WAGC 2019.
Per saperne di più clicca qua (7 marzo 2019)

 

Il 23 marzo “The Inner Game” al Brianza

The Inner Game® Essentials: si chiama così il workshop organizzata per il 23 marzo al Brianza Golf Club di Usmate (MB). A tenerlo la nostra Sonja Caramagno (mental coach ideatrice della rubrica “Il golf nella testa“) con Gaetano Ruvolo.

Si tratta di una giornata di formazione dinamica per scoprire concetti e strumenti sviluppati da Tim Gallwey da oltre 45 anni. I suoi insegnamenti hanno aiutato milioni di persone in qualsiasi campo a imparare attraverso la consapevolezza dell’esperienza.

Il workshop avrà una durata di otto ore e si svilupperà sia in aula che sul putting green e driving range. Il lavoro partirà da una parte teorica, e dall’assunto di base per cui un risultato è il prodotto tra la passione/piacere del gioco e il continuo apprendimento da ogni risultato. Si allenerà l’osservazione e l’attenzione verso il proprio dialogo interiore, che faciliterà una maggiore concentrazione e sicurezza dei propri mezzi. Una volta in campo pratica si svilupperà l’allineamento tra mente e corpo attraverso la respirazione e specifici esercizi di sensibilità e nuove variabili interne da osservare per massimizzare l’ascolto di sé stessi.

Perché, ricordiamolo ancora una volta, “il golf è uno degli sport più mentali che ci siano. Si gioca da soli con se stessi, senza un avversario identificabile e in compagnia di una voce interiore che cerca di sottolineare i rischi, i timori, le trappole del campo”. Per saperne di più clicca qua. (6 marzo 2019)

 

Golf sulla neve a Limone Piemonte sabato 9 marzo

Sabato 9 marzo torna a Limone Piemonte sulle piste da sci della Riserva Bianca la terza edizione della Gara di golf sulla neve, evento organizzato dalla società degli impianti LIFT, dalla Scuola Sci Limone e dal Golf Club. Sarà una gara a coppie su 9 buche formula “4 palle la migliore”, buche par 3 lunghezza massima 80 – 90 metri. Premi green fee gentilmente offerti dai migliori circoli di Liguria Piemonte e Lombardia. Il costo dell’iscrizione alla gara è di 10 euro. Possibilità di acquistare lo skipass giornaliero al prezzo convenzionato di Euro 15. Prevista una postazione della Federazione Italiana Golf per avvicinare i neofiti al gioco del golf.
Per saperne di più: golflimone@gmail.com (6 marzo 2019)

 

India Golf Cup: via al 16esimo anno

Giovedì 28 febbraio, all’Hotel Splendide di Lugano, è nato ufficialmente il circuito 2019 della India Golf Cup. Davanti a un buon pubblico, Adriano Manzoni (responsabile marketing) e Gianmario Sbranchella (titolare del circuito da sedici anni) hanno illustrato le 19 tappe del circuito. Un tour che spazia dalle Dolomiti del Trentino alla Riviera Ligure passando ovviamente per Lombardia, Piemonte e Emilia.

LUGANO Adriano Manzoni e Gianmario Sbranchella

Il circuito si concluderà con la ventesima gara (riservata solo ai 4 vincitori di categoria delle 19 precedente gare) al Golf Club Ambrosiano il 1° ottobre 2019. In palio per i 4 vincitori di categoria un viaggio “Golf & Relax” di 5 giorni in Andalusia Spagna. Ma le novità illustrate nell’occasione sono state diverse tra cui la “Team Card India Golf Cup”, riservata ai partecipanti al circuito (basta la partecipazione anche ad una sola gara) totalmente gratuita e che da accesso a molte agevolazioni sui campi del Circuito e a notevoli vantaggi sui prodotti e servizi degli sponsor dell’India Golf Cup. (4 marzo 2019)

Per conoscere tutte le date clicca qua.

 

Domenica 9 marzo la combinata sci/golf a Cavaglià

Dopo gli ottimi riscontri dello scorso anno torna la Groupe Rossignol Ski & Golf Cup, combinata sci/golf che eleggerà lo sportivo più completo delle due discipline. Protagoniste due realtà della regione come le piste di Mera e i fairway del Golf Club Cavaglià.

Una veduta di Cavaglià. golf news

Una veduta di Cavaglià.

Il programma scatterà sabato 9 marzo all’Ape di Mera (Vc) quando si disputerà uno slalom gigante seguito dal pranzo in baita. Sabato 23 marzo l’appuntamento è fissato a Cavaglià per una gara di golf sulla distanza di 18 buche stableford seguita da premiazione e buffet. Alla due giorni sono invitati a partecipare gli sciatori e i golfisti di ogni livello, lo slalom gigante sarà infatti tracciato per consentire anche ai sciatori meno esperti di giungere tranquillamente al traguardo e la classifica della competizione golfistica sarà stilata sui risultati netti.

Per iscrizioni Gc Cavaglià, 0161/966771. (3 marzo 2019)

 

“In buca per Giacomo 2019”

Scelta data e località per la quarta edizione della gara “In buca per Giacomo”: si giocherà alla Pinetina il prossimo venerdì 27 Settembre 2019. Il padre di Giacomo fa sapere che anche quest’anno il sostegno sarà per il Comitato Maria Letizia Verga, che nel 2019 compie 40 anni di attività. “Un traguardo importante fatto di tanta vita trascorsa INSIEME con l’obiettivo di guarire un bambino in più” dice Alberto. (25 febbraio 2019)

 

Riparte il trofeo “Rigoni di Asiago”

Anche quest’anno sarà il Sud a “tagliare” il nastro di partenza dell’edizione 2019 del Trofeo di Golf “Rigoni di Asiago”.
Trentanove le tappe previste in tutta Italia, più quattro semifinali che, a settembre, proclameranno la coppia vincitrice alla finale nazionale in programma all’Argentario. Il golf, insieme ad altri sport fortemente legati alla natura come la vela, il ciclismo, l’hockey, sono scelte che parlano di benessere e di attenzione all’ambiente.”Rigoni di Asiago”, azienda leader nella produzione biologica, scommette ancora sul golf e sarà presente ad ogni tappa del circuito. Non mancherà la solidarietà. Infatti, durante tutta la durata del trofeo è prevista una raccolta fondi a favore di due case famiglia: FATA ONLUS e ASSOCIAZIONE FAMIGLIA APERTA SUL MONDO. Un premio ad hoc sarà sorteggiato tra i partecipanti alle donazioni. Per saperne di più clicca qua. (19 febbraio 2019)

 

Travel Outdoor Fest, il bilancio della tre giorni


Non è ancora tempo di bilanci ma la sensazione che il Travel Outdoor Fest 2019 si chiuda in positivo c’è tutta. Nonostante le due belle giornate di sole del weekend abbiano spinto molti giocatori in campo, sono stati parecchi quelli che si sono ritagliati una manciata di ore per un salto in fiera a Parma per il golf. E credo ne sia valsa la pena… Leggi il resto (18 febbraio 2019)

 

A Parma “Travel Outdoor Fest” tra golf e turismo

Appuntamento alle Fiere di Parma per la seconda edizione del Travel Outdoor Fest. Nel padiglione dedicato al golf era presente anche Franco Chimenti che ha toccato alcuni temi di attualità. “Sulla scia dell’effetto Ryder Cup – ha detto – l’Italia sta diventando una delle mete preferite dai turisti golfisti e manifestazioni come Travel Outdoor Fest contribuiscono ad aumentare l’interesse sul Paese. Le bellezze paesaggistiche dell’Emilia Romagna, il clima, la posizione e il patrimonio sono indubbiamente elementi in grado di destagionalizzare i flussi turistici dal Nord Europa e dagli Stati Uniti”.

Altro argomento affrontato il problema dei fitofarmaci nei campi da golf. Durante il convegno “PAN 2019/2024 Piano di azione Nazionale sull’uso dei fitofarmaci sui campi da golf”, Gian Paolo Montali ha ribadito che la Federazione sta promuovendo iniziative e progetti in favore dell’ecosostenibilità. “L’eco-sostenibilità e la corretta manutenzione dei campi da golf sono due aspetti di grande rilievo nel Progetto Ryder Cup 2022. La FIG si è impegnata a favorire il recupero di aree dismesse, trasformandole in campi da golf biocompatibili e accessibili a tutti. Attraverso queste iniziative, il Progetto Ryder Cup contribuisce così alla difesa del territorio e alla valorizzazione di tutto il Paese, da nord a sud, da un punto di vista del turismo golfistico. (16 febbraio 2019)

 

La Regione Lazio scommette sul golf alla BIT

Alla BIT di Milano la Regione Lazio punta anche sul golf. Lo spiega l’assessore al Turismo e alle Pari Opportunità, Lorenza Bonaccorsi, che parla del turismo sportivo come di un settore strategico, “che può certamente fare da traino per la valorizzazione di tutti i territori del Lazio. Va in questa direzione l’impegno della giunta Zingaretti anche per la promozione del sistema turistico golfistico. Un impegno che abbiamo voluto raccontare qui alla BIT, illustrando quanto stiamo facendo per la promozione di questo nuovo segmento turistico attraverso le testimonianze dei responsabili della Federazione del Lazio, e un testimonial d’eccezione come Pierluigi Pardo. Il golf rappresenta sicuramente una grande opportunità per destagionalizzare i flussi turistici nel Lazio. Serve per valorizzare molte destinazioni delle nostre aree interne ancora tutte da scoprire. Un’occasione che non ci faremo sfuggire”. (12 febbraio 2019)

 

Scarpe da golf e obblighi fiscali, Fiamme Gialle in Toscana

Guardia di finanza in azione in Toscana: nel mirino un imprenditore che vendeva scarpe da golf ma avrebbe nascosto ricavi per 63mila euro e omesso la dichiarazione dei redditi. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l’uomo realizzava e vendeva articoli per il golf online e in giro sui campi, puntando su scarpe di alta qualità (a listino fino a 1.400 euro) senza poi adempiere agli obblighi fiscali.

Al termine di un’ispezione le Fiamme Gialle hanno scoperto documenti extracontabili riferiti ad ordini e consegne di prodotti. La ditta rivolgeva la sua offerta ai potenziali clienti attraverso Facebook e ad un sito Internet. Altra forma di acquisizione di clientela era la costante partecipazione con stand alle gare in giro per l’Italia . E’ emerso che la maggior parte delle vendite è avvenuta avvicinando giocatori ai quali veniva proposto l’acquisto di calzature su misura, tutte di manifattura pregiata e realizzate con materiali di elevata qualità. I pagamenti venivano poi effettuati tramite accrediti telematici su carte ricaricabili. Per incrementare il volume d’affari e creare un brand di alto profilo, l’imprenditore avrebbe anche sponsorizzato un circuito nazionale.

Sempre secondo quanto reso noto all’agenzia di stampa Ansa dalle Fiamme Gialle, gli obblighi di presentazione delle dichiarazioni dei redditi e a fini Iva sono stati sistematicamente violati. Pertanto il soggetto è risultato evasore totale. Constatato anche l’omesso versamento di Iva per circa 15.000 euro. (7 febbraio 2019)

 

La PGAI incontra Phil Kenyon, putting coach di Molinari

Phil Kenyon (Foto Scaccini/Pons).

Martedì 5 febbraio a Tolcinasco (Milano), l’Associazione dei Professionisti di Golf si è riunita per il Meeting Annuale e lo ha dedicato a Francesco Molinari. Lui ce l’ha fatta, sudando e scegliendosi metodo e team vincenti. Mettere insieme la squadra di lavoro giusta è stato uno dei punti di forza del torinese: ultimo entrato nel team lo scorso marzo è Phil Kenyon, uno dei più grandi putting coach del mondo. Lui sarà l’ospite della giornata.

Phil Kenyon: ogni giocatore è diverso, prendete lezione e conoscetevi

C’era il pubblico delle grandi occasioni per incontrare Phil Kenyon a Tolcinasco. Per ascoltare il verbo del putting coach di Francesco Molinari martedì 5 febbraio sono arrivati oltre centosessanta professionisti da tutta Italia. L’occasione, l’incontro organizzato dalla PGAI con il 45enne guru del putt*, era troppo ghiotta. Era di quelle da dire io c’ero. In una manciata di ore l’allenatore inglese ha tentato di spiegare il suo metodo a chi, di professione, insegna golf. Clicca e leggi il resto. (31 gennaio 2019)

 

Tempi duri per il Donnafugata Resort

Speriamo che questi golf car ripartano presto

C’è un fuggi fuggi al quale nessun italiano prima e nessun golfista poi vorrebbe assistere. Si tratta di quello dal Donnafugata Resort, quasi ex eccellenza del turismo golfistico italiano in terra di Sicilia. Quell’ex rappresenta tutta la personale speranza affinché qualcuno fiuti il business (non l’affare) e si dia una mossa. Il Donnafugata Resort, dopo nove anni di onorata carriera, è un passo dal fallimento. Clicca e leggi (26 gennaio 2019)

 

Fiamme al Pelagone (Grosseto)


Incendio nel rimessaggio del Golf Club Il Pelagone di Gavorrano: le fiamme oltre a interessare l’area interna del rimessaggio hanno raggiunto anche nove golf cart messe in ricarica. I mezzi sono andati completamente distrutti. Bruciato anche diverso materiale, tra cui sacche e ferri da gioco. (26 gennaio 2019) 

 

 

 

La Lombardia in trasferta a Stoccarda

“Tra le mete più ambite in Europa dagli amanti del green, la Lombardia è una destinazione che stupisce grazie ad una combinazione unica di campi da golf di altissimo livello tecnico e un incredibile patrimonio artistico ed enogastronomico”. Lo fa sapere la Regione Lombardia . “Il mercato tedesco è uno dei principali mercati target per la Lombardia. Dal 17 al 20 gennaio, nell’area coordinata da Enit (Agenzia nazionale del turismo) e nel progetto Italy Golf & More, Regione Lombardia e inLombardia presenteranno la Golf Experience lombarda alla “Golf & WellnessReisen” a Stoccarda, incontrando buyers e stampa.

“Il golf è uno sport ad alta vocazione turistica, capace di valorizzare luoghi e paesaggi unici della nostra Lombardia – ha sottolineato Lara Magoni, assessore regionale al Turismo -. Partecipare ad un evento internazionale simile permetterà di far conoscere ed apprezzare sempre di più  l’offerta turistica della Lombardia”. Con ben 70 campi, di cui 28 di alto livello tecnico a 18, 27 e 36 buche, siamo la regione con l’offerta golfistica più ampia e diversificata. (17 gennaio 2019)

 

Ryder Cup 2022, incontro in Vaticano

Melchor Sánchez de Toca e Gian Paolo Montali.

Melchor Sánchez de Toca e Gian Paolo Montali.

Per la prima volta la Federazione Italiana Golf ha messo piede in Vaticano. Lo ha fatto per incontrare gli esponenti del Pontificio Consiglio della Cultura, il Dicastero della Santa Sede incaricato della cultura e dello sport. La delegazione, guidata da Gian Paolo Montali, è stata accolta dal cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Dicastero della Curia Romana, accompagnato dai monsignori Paul Tighe e Melchor Sánchez de Toca, rispettivamente Segretario e Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura.

Al centro del dibattito le iniziative intraprese dalla federazione verso la sfida tra Usa ed Europa del 2022 a Roma. E quindi sport, integrazione, inclusione sociale, rispetto delle regole e dell’avversario. I punti cardine del Progetto Ryder Cup 2022 hanno riscontrato l’apprezzamento del Pontificio Consiglio della Cultura. Da sport ritenuto elitario, anche se molto popolare in altre latitudini, il golf si rivolge alle persone comuni, passando per i giovani, ed è entrato nelle scuole e nelle università. Partendo dalle periferie, a Roma e non solo, decine e decine di adolescenti hanno avuto, in questi anni, la possibilità di conoscere questo universo adatto alle fasce più deboli, socialmente ed economicamente.

Il Dipartimento Sport del Pontificio Consiglio della Cultura si è mostrato disponibile a collaborare con la FIG per eventi futuri che possano sposare principi imprescindibili come inclusione sociale, fair play, integrazione e socializzazione. (15 gennaio 2019)

 

Buone notizie per il Colombaro

Il Tribunale di Modena ha bocciato la richiesta di concordato preventivo lasciando aperta una porta per evitare il fallimento del percorso a diciotto buche da campionato e nove executive disegnate da Bernhard Langer. Adesso sarà decisiva la prossima assemblea dei soci.

Per saperne di più leggi qua. (5 gennaio 2019)
 

 

Nuove regole: scarica il PDF gratuito

Golf news: in vigore le nuove regole.

Golf news: in vigore le nuove regole.

Dopo anni di discussione, entrano in vigore oggi una serie di nuove regole per chi gioca a golf. Circoli e professionisti hanno fatto di tutto per farle conoscere: noi ci mettiamo del nostro, offrendo la possibilità di stamparle in un opuscolo tascabile da tenere nel sacca. Come fare? Semplicissimo: basta cliccare qua e seguire le istruzioni. (1 gennaio 2019)


L’ARCHIVIO DELLE NEWS DEL 2018

I post del maestro di golf Ferruccio Crotti

Segui la pagina Facebook di Golfando e iscriviti al gruppo. Oppure seguici su Twitter: @golftgcom