Internazionali di golf, vincono Gregorio De Leo e Charlotte Liautier

Sono un italiano e una francese i vincitori dei Campionati Internazionali di golf 2021, competizione tornata dopo un anno di stop per Covid. All’Acaya si è imposto Gregorio De Leo (Golf Club Biella), al Parco de’ Medici Charlotte Liautier.

Il ventenne di Biella, con un totale di 274 colpi (66 66 69 73, -10) ha chiuso in crescendo un torneo che lo ha visto in testa dall’inizio alla fine. Dopo aver conquistato il Nations’ Trophy l’Italgolf ha concluso in trionfo la competizione grazie anche al secondo posto, con 281 (67 65 72 77, -3), di Marco Florioli che, dopo le prime 36 buche, aveva raggiunto in vetta proprio De Leo.

Due su due, azzurri show

Dopo quella di Lucas Nicolas Fallotico allo Spanish International Amateur Championship “Copa S.M. El Rey” nel secondo appuntamento internazionale del calendario dilettantistico l’Italia festeggia quindi un’altra impresa. Quello di De Leo è un regalo di compleanno perfetto per lui che , il prossimo 8 aprile, compirà 21 anni. E un risultato che premia il grande lavoro di tutto lo staff tecnico di Federgolf

Nel 2018 l’ultimo azzurrino a imporsi nella competizione fu Andrea Romano. Nel 2019 il titolo andò al tedesco Brandon Dietzel. Ora è arrivato l’exploit di De Leo che, alla vigilia della competizione, era al 175esimo posto nel world amateur ranking (miglior azzurro). 

Gli altri azzurri

Marco Florioli, 16enne bergamasco, ha chiuso davanti allo svizzero Nicola Gerhardsen (282, -2). Nicola Fontana s’è piazzato quarto (283, -1) al pari dei francesi Paul Margolis  e Tom Vaillant. Nella top 10 anche Riccardo Bregoli e Massimiliano Campigli, entrambi settimi (284, par). E ancora: Matteo Cristoni, Alessandro Nardini e Romano, tutti noni con 286 (+2).
 
Anche nel Nations’ Trophy il successo del Team Italy 1 (De Leo, Romano e Fallotico) è stato netto. Con 409 colpi i tre azzurrini hanno superato la Francia 1 (416). Terzo posto, con 423, per l’Italy 2 (Bregoli, Davide Buchi e Alessandro Gambetti).

Internazionali di golf, ancora alle francesi

Gli Internazionali di golf femminili vanno, per la seconda edizione consecutiva, a una giocatrice francese. Dopo Pauline Roussin Bouchard è arrivata Charlotte Liautier che, con i suoi 285 colpi (76 69 69 71, -3), ha superato al fotofinish le azzurre Carolina Melgrati (74 72 70 71) e Francesca Fiorellini (72 69 75 71). Entrambe hanno firmato uno score complessivo di 287 (-1), con la Melgrati seconda in virtù delle migliori ultime 36 buche giocate.

Insieme ad Alessia Nobilio la Melgrati e la Fiorellini hanno però trascinato il team Italy 1 al successo nel Nations’ Trophy con 430 colpi, 4 di vantaggio sul team France 2.

Nella top 10, ottava  con 95 colpi (+7), s’è posizionata invece la Nobilio, runner up nel 2016 e nel 2019. Ma tra le migliori venti ci sono altre tre giocatrici italiane: Andreina Pupa D’Angelo (299, +11), Alessia Gaido (299, +11) ed Erika De Martini (300, +12).
 
Nella Capitale il Team Italy 1 nel Nations’ Trophy guarda tutti dall’alto verso il basso. Prova di carattere quella di Nobilio, Melgrati e Fiorellini, con la Francia 2 battuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.