Golf News 2021, i circoli italiani raccontano…

Comunicare è da sempre importante. Farlo nell’anno post-pandemia lo è ancora di più. Il golf di casa nostra ha a disposizione Golf News 2021, una pagina interamente dedicata alla vita dei circoli.

L’intenzione è farne una bacheca per comunicare a tutti quella gara particolare (notturna, Pro Am, con bicchierata finale…), quelle 18 buche organizzate per raccogliere fondi per una giusta causa e di quella serata in clubhouse dedicata a golf e non solo.

Un testo, una foto o un video e via.


Ecco come segnalare la tua Golf News 2021

1 – Clicca qua e invia una email
2 – Oppure lascia un messaggio via Facebook
3 – Oppure un tweet @golftgcom


L’ELENCO DELLE GOLF NEWS 2021

21. Albissola, quando il golf è inclusivo
20. Tenerife 2021 by Sporttour
19. A Campo Felice (AQ) un “nuovo” campo pratica
18. Banca Ifis e Villa Condulmer
17. A Villa d’Este per beneficenza
16. Italy Golf Club, finalmente si riparte
15. Camuzzago, una vera Coppa Fragola
14. Castelfalfi riparte giovedì 13 maggio
13. Chervò, due nomination per World Golf Awards
12. Antognolla, al via lavori per resort
11. Castelfalfi in vendita?
10. Golf Impresa, un successo il corso di formazione
09. Internazionali d’Italia all’Acaya e Parco de’ Medici
08. Giovedì 11 marzo nasce “L’Italia del golf”
07. Da Golfpassion un appartamento nel “Marco Simone”
06. Al debutto TENERIFE 2021 BY SportTour
05. A Bogliaco tesserano la promessa Rigotti
04. Su Zoom “The Inner Game Methodology”
03. Segretari e direttori a lezione per ripartire
02. Il Parco Airoldi (Palermo) cresce nonostante il Covid
01. Impegnati nel verde 2020


21. Albissola, quando il golf è inclusivo

 

Clicca per ingrandire

Appuntamento sabato 25 settembre.

20. Tenerife 2021 by Sporttour

 

Venerdì 9 luglio si è concluso il circuito che Sporttour di Domenico Vendittelli & Co. ha organizzato per conto dell’Ente del Turismo di TenerifeIl circuito prevedeva più appuntamenti in giro per l’Italia, ma la programmazione in era Covid ha subito varie modifiche e, grazie anche al supporto di Aerogolf, ha visto la luce solo nel mese di maggio. Si è giocato anche sul percorso dell’Acquasanta e della Ryder Cup 2023 del Marco Simone, in extremis inserendo una tappa fuori regione presso l’Acaya Resort con numerosi partecipanti arrivati da Roma e dal Nord Italia.

Alla finale nazionale hanno partecipato tutti i classificati delle sette tappe e del ranking per aggiudicarsi, oltre ai trofei arrivati dalla Spagna, i quattro voucher validi per il Tenerife Trophy 2021 che si disputerà sull’isola dal 18 al 25 settembre 2021.

I vincitori e tutti gli altri partecipanti, già numerosi, vivranno una settimana all’insegna del golf e relax, organizzata da Sporttour con il supporto di Tenerife Golf. La cornice scelta è l’hotel Iberostar Sábila, un cinque stelle da sogno come i quattro percorsi scelti: Las Americas, Amarilla, Golf del Sur e Costa Adeje. (16 luglio 2021)

Maggiori dettagli cliccando qua.

 

 

19. A Campo Felice (AQ) un “nuovo” campo pratica

Riceviamo e pubblichiamo:
Una bellissima notizia per tutti gli amanti del golf che non vogliono rinunciare al loro sport per colpa del caldo. Infatti per iniziativa di due maestri di sci che operano nella stazione invernale di Campo Felice nasce il CAMPO PRATICA di golf sulla splendida pianura di Campo Felice (Rocca Di Cambio-AQ) proprio sotto gli impianti di sci, a 1.500 metri sul livello del mare. Dal 15 Luglio al 15 settembre saranno allestiti driving Range, zona approcci, putting green e tutto quello che serve per tenersi in forma praticando a temperature introvabili altrove, in montagna in un ambiente fantastico ad un’ora da Roma. Bar e ristoranti convenzionati a disposizione di tutti. (5 luglio 2021)

 

18. Banca Ifis e Villa Condulmer

Banca Ifis sostiente il Golf Club di Villa Condulmer. E lo fa puntando sui giovani di talento under 18. La banca ha infatti legato il proprio nome al torneo di doppio Banca Ifis Golf Cup Invitational, organizzato dal circolo trevigiano e aperto ad atleti dilettanti.

Il marchio della banca, ossia il fiore stilizzato è presente sugli score card, sulle bandiere dei green, sugli striscioni in campo e maglie, felpe, cappellini, sacche e borse. La collaborazione con Villa Condulmer è una partnership di lungo respiro che prevede il supporto del settore giovanile nell’iscrizione a tornei e campionati e la sponsorizzazione, per il secondo anno consecutivo, del torneo PRO AM Memorial Renzo Trentin (dedicato a professionisti e dilettanti) in calendario il prossimo autunno.

Banca Ifis Golf Cup Invitational_(foto di Alessandro-Scarpa).

Banca Ifis Golf Cup Invitational_(foto di Alessandro-Scarpa).

“Questa partnership ci permette di sostenere un’eccellenza sportiva di un territorio a cui la Banca, e io personalmente, siamo profondamente legati – ha dichiarato il vicepresidente Ifis, Ernesto Fürstenberg Fassio -. Allo stesso tempo, ci consente di avvicinare le giovani generazioni a uno sport che è palestra di vita e veicolo di valori positivi come lealtà, competizione, perseveranza e rispetto, fondamentali anche nel mondo del lavoro”.

“Accogliamo con grande soddisfazione e onore la partnership con Banca Ifis che ci accompagnerà nel corso di quest’annata golfistica e sosterrà in particolar modo il nostro settore giovanile” dichiara il presidente di Villa Condulmer, Aldo Preo.

Gli fa eco Enrico Trentin, Head Coach di Villa Condulmer e allenatore della Nazionale Femminile: “I bambini e i ragazzi sono qui per imparare a praticare uno sport ma insieme imparano anche a competere con fair play. Migliorando sé stessi senza mollare di fronte alle difficoltà. Acquisiscono una forma mentale che sarà loro d’aiuto in qualsiasi sfida della vita”. (29 giugno 2021)

17. A Villa d’Este per beneficenza

Tenetevi liberi per giovedì primo luglio. L’amico Andrea Bricchi (quello che ha giocato a golf a Piacenza con Jeff Bezos prima che diventasse mr Amazon) ha organizzato il Pierluigi Bricchi Charity Day, una gara stableford a fin di bene e con diversi nomi del mondo dello spettacolo, dello sport e non solo.  (25 giugno)

16. Italy Golf Cup: finalmente si riparte

Muove i primi passi l’edizione 2021 dell’Italy Golf Cup: il circuito e i suoi 18 percorsi sono stati presentati a Lugano dal tour promoter Gianmario Sbranchella e dal responsabile Marketing Giovanni Manzoni.

Si tratta di un progetto che vuole unire la passione incontenibile di alcuni per il golf con la ferma convinzione di altri di poterne fare un importante strumento di crescita e divulgazione utile per molte imprese. Gianmario e Adriano hanno spiegato che la filosofia, strategia e obiettivi del brand sono tutti racchiusi nel motto Special Brands Ambassador, ossia diventare “contenitore e ambasciatore” dei migliori brands della PMI nel qualificato mondo del golf.

Un progetto nato sulla carta nel 2018 con la registrazione del marchio e proseguito in questi anni con contatti con diverse entità produttive italiane e estere. Il percorso è stato solo rallentato dalla pandemia, ma è proseguito con brand conosciuti e affermati anche al grande pubblico, quale Tonino Lamborghini  e alcuni che sono conosciuti solo agli addetti ai lavori come I Tartufi di Paolo.

Il progetto “Italy Golf Cup®” è impegnato anche nel cercare di raccogliere il desiderio e la tendenza ormai conclamata di tanti golfisti che è sempre più quella di provare, appena possibile, nuove esperienze su percorsi diversi alternando il “Club di casa” ad altri. E se per il 2021 Italy Golf Cup si è per forza di cose dovuta limitare ad un discorso nazionale, per il 2022 sono già in essere aperture internazionali, come evidenzia la presenza di Andermatt Swiss Alps. La struttura svizzera – tra i partner già quest’anno – che offrirà, oltre a due green fee per tutte le 18 gare del circuito, anche 4 soggiorni golf di 3 giorni nella splendida località svizzera ai vincitori della finale.

Alla serata era presente anche il segretario del Golf Club Menaggio & Cadenabbia, Doris Sivalli, che ha avuto modo di “raccontare” le novità del club. Chissà che da questo incontro possa nascere qualche bella sorpresa.

Per saperne di più clicca qua(24 maggio)

 

15. A Camuzzago una vera Coppa Fragola: sorbetto a tutti i giocatori

Non tutte le Coppe Fragola nel golf amateur sono uguali. Ci sono quelle che del frutto hanno solo il nome e quelle che invece ne hanno il sapore e il colore. Una di queste è andata in scena sabato scorso all’Antico Borgo di Camuzzago, nove buche di Bellusco (Monza), alle porte di Vimercate. La coppa fragola in questione ha avuto un dolce, dolcissimo finale.

Ad ogni partecipante al momento della riconsegna dello score è stata infatti offerta una coppa fragola, vale a dire un sorbetto rigorosamente alla fragola. L’idea di abbinare la coppa golfistica al gusto è stata colta al volo da Andrea Riva, titolare con il fratello Marco, della Gelart, gelateria di Sesto San Giovanni (Mi). Non un’attività scelta a caso bensì una realtà, quella di Gelart, che si sta affermando nel proprio settore, con tanto di recensione nella Guida Gelatiere d’Italia del Gambero Rosso.

Il pomeriggio, complice una bella giornata di sole e la presenza di molti bambini per il corso loro dedicato, è filata via liscia con centinaia di sorbetti serviti a giocatori e non solo.

Morale della favola: basta una piccola idea per trasformare una coppa qualsiasi in una gara dolcissima e da ricordare. (10 maggio)

 

14. Castelfalfi riapre il 13 maggio

Toscana Resort Castelfalfi, il resort di 1100 ettari di natura protetta tra Firenze e Pisa, con hotel 5 stelle con Spa e il campo da golf più grande della Toscana riapre le porte ai suoi ospiti in sicurezza giovedì 13 maggio.

Castelfalfi

Il periodo di chiusura invernale della struttura è stata l’occasione per rinnovare l’offerta di ospitalità: l’hotel 5 stelle, certificato CasaClima®, è stato oggetto di interventi mirati all’annessione dell’antica Tabaccaia, per offrire un’accoglienza più articolata.
Ora gli ospiti potranno scegliere tra 151 stanze e suites di diversa tipologia e design.

Riapriranno anche i ristoranti della struttura – sotto la guida dell’executive chef Francesco Ferretti – con offerte differenziate ma tutte vocate alla filosofia di cucina basata su Km Zero, agricoltura biologica e valorizzazione dei prodotti locali e stagionali.

Gli ospiti potranno provare le numerose attività en plein air, rigeneranti e immersive .

 

Continuerà il programma Be a Farmer che, da quest’anno, permetterà di adottare un alveare di api di specie autoctone.

“Toscana Resort Castelfalfi è la meta ideale – si legge in una nota – per godere di una vacanza di relax in totale privacy e sicurezza grazie all’offerta del Luxury Rental che vanta una collezione di ville e appartamenti immersi nel verde e riportati a nuova vita secondo i criteri del restauro conservativo e della bioedilizia”.

La tenuta da anni si impegna a promuovere un turismo sostenibile attraverso politiche aziendali rigorose unite a un’opera di sensibilizzazione degli ospiti. (6 maggio)

 

13. Chervò, due nomination per World Golf Awards

Doppia nomination per Chervò Golf Hotel Spa & Resort nel World Golf Awards, il concorso che premia le migliori strutture e i migliori campi da golf di tutto il mondo attraverso i voti degli ospiti.

Pietro Apicella e il suo Chervò

Il campo di Pozzolengo (Bs) è stato infatti inserito tra i 18 migliori campi da golf italiani e ambisce a scalare la classifica con i voti di quanti apprezzano i fairways bresciani. Grazie ad i suoi cinque differenti tees, il campo è in grado di offrire il massimo impegno per i giocatori più esperti, così come il massimo divertimento per i neofiti. Ma non solo i green concorrono al World Golf Awards: anche l’hotel figura tra i quindici resort italiani che si disputeranno l’ambito riconoscimento. Non è una novità per questa perla del Garda: dopo aver vinto una prima volta nel 2014, negli ultimi tre anni il Chervò  ha sempre ottenuto il primo premio come miglior struttura italiana.

Da segnalare che per la ristorazione, da quest’anno, si è aggiunta, l’opportunità di assaggiare il sushi homemade nella Buvette Bistrot direttamente sul campo.  (3 maggio)

 

12. Antognolla, al via lavori per resort

Un nuovo passo avanti verso l’apertura del Six Senses Antognolla Resort and Residences nel 2023: sono infatti partiti i lavori che daranno vita a uno dei più grandi progetti di hospitality in Umbria grazie alla partnership con Sacaim, general contractor controllato da Rizzani de Eccher specializzato in restauro conservativo.

L’inizio dei lavori di costruzione renderà l`Antognolla uno dei maggiori “datori di lavoro della regione” contribuendo a sostenere l’industria locale poiché sia i materiali da costruzione sia la manodopera proverranno principalmente dalla zona. Le prime stime parlano della creazione di più di 300 posti di lavoro diretti, oltre ad ulteriori 600 indiretti rivolti principalmente alla popolazione locale, e di benefici all’economia reale. Il resort comprenderà un castello del XII secolo e una tenuta trasformati in un resort internazionale del XXI secolo con un hotel di lusso e uno dei migliori campi da golf del Paese.  Il progetto mira a sviluppare il turismo golfistico nella regione e colloca l’Umbria come destinazione ideale per il golf, di particolare rilevanza alla luce della Ryder Cup nel 2023. (18 aprile)

 

11. Tui Blui mette in vendita Castelfalfi?

Brutta notizia per il turismo golfistico: secondo quanto scrive il quotidiano Il Tirreno il gruppo tedesco Tui Blu avrebbe messo in vendita il complesso di Castelfalfi.

La pandemia ha costretto la proprietà a tagliare investimenti futuri e spese di gestione nelle centinaia di strutture di proprietà in giro per il mondo. Per il gioiello toscano sarebbe stata decisa l’alienazione. Interessato all’acquisto di borgo medievale, strutture alberghiere e campo da golf un gruppo indiano. Si tratta di complessivi 1.100 ettari in piena Valdelsa, acquisiti nel 2006 e sui quali sono stati investiti 250 milioni di euro. (8 aprile)


10. Golf Impresa, un successo il primo corso di formazione

Stanno arrivando in questi giorni nei circoli italiani gli attestati di partecipazione al primo corso di formazione di Golf Impresa, al quale hanno preso parte circa 140 iscritti. Si tratta in gran parte di segretari sportivi, ma anche presidenti, proprietari del campo, collaboratori di segreteria, maestri di golf o persone semplicemente interessate allo sviluppo di questo sport in Italia. Erano rappresentate tutte le zone del Paese e tutte le fasce d’età, dai 22 anni all’insù. La partecipazione alle lezioni online è risultata omogenea a tutti e sei gli appuntamenti attestandosi attorno al 90%, con una riduzione di presenze all’incontro riguardante il fisco e gli aspetti civilistici, il più specifico, ma anche il più apprezzato da chi vi ha preso parte.

Al primo appuntamento ha preso parte anche il presidente Franco Chimenti, che ha plaudito all’iniziativa e augurato buon lavoro a tutti i partecipanti.

L’interesse suscitato dalla serie di incontri è testimoniato anche dal sondaggio che Golf Impresa ha organizzato tra tutti i partecipanti per ottenere indicazioni su possibili sviluppi futuri: 90,4% di coloro che hanno risposto (104 su 136 questionati inviati) parteciperebbe volentieri anche ad altri momenti formativi gestiti da Golf Impresa. Ha avuto successo anche l’incontro – sempre online – organizzato nei giorni scorsi da Best Golf e del quale Golf Impresa era uno dei principali sponsor.

“L’Italia del Golf” il titolo del convegno al quale hanno preso parte alcune personalità di spicco del mondo del golf e qualificati rappresentanti delle imprese che del turismo golfistico fanno il loro core business. Interessanti le indicazioni venute dalla Francia e dagli Usa sulle modalità di aumento del numero di praticanti e sulle strategie messe in atto per raggiungere lo scopo. Nel convegno  è stata anche annunciata la nascita di Italy Radio Golf, un canale radio utilizzabile come sottofondo per le club house. (25 marzo)


 

09. Internazionali d’Italia: gli azzurri puntano in alto

Con i Campionati internazionali d’Italia, al via da oggi, lo show è doppio: all’Acaya di Vernole (Lecce) il torneo maschile, nel Parco de’ Medici di Roma quello femminile. Saranno in totale 240 i concorrenti, 120 da una parte e 120 dall’altra.

Andrea Romano

Dopo l’annullamento nel 2020 per covid torna nel calendario dilettantistico della Federazione Italiana Golf, un appuntamento che metterà in mostra i migliori talenti azzurri e tante stelle del golf tricolore.  Nella gara maschile c’e’ attesa per Andrea Romano (l’ultimo italiano a imporsi nel 2018), Gregorio De Leo (miglior azzurro del torneo nel world amateur golf ranking, dove e’ 175/o) e Lucas Nicolas Fallotico, subito a segno nel primo evento internazionale del 2021 con il 18enne di Sondalo (Sondrio) che, a Terrassa (Barcellona), ha vinto lo Spanish International Amateur Championship. Tra i golfisti stranieri cerca la rivincita il francese Paul Margolis (battuto proprio da Fallotico in Spagna) e vantano chance di successo anche gli svizzeri Mauro Gilardi e Robert Foley.

Nella città eterna fra le protagoniste annunciate anche Alessia Nobilio (due volte seconda nella competizione), undicesima nel world amateur ranking, Carolina Melgrati e Francesca Fiorellini. Con la spagnola Marta Garcia Llorca e la francese Lilas Pinther da tenere d’occhio.

Entrambi gli eventi – a porte chiuse per l’emergenza sanitaria – si disputano sulla distanza di 72 buche (formula medal) con il taglio, dopo 54, che lascera’ in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60esimo posto. (18 marzo)


08. Giovedì 11 marzo nasce “L’Italia del golf”

Battesimo del fuoco per L’ITALIA DEL GOLF, il nuovo gruppo di lavoro che si affaccia nel panorama italiano. L’evento di presentazione online si terrà giovedì 11 marzo dalle ore 17 in poi. L’occasione servirà per parlare di tre punti essenziali, ossia dello sviluppo commerciale all’estero, della possibilità di avvicinare più italiani al golf (leggasi il progetto “il Golf è per tutti”) e del ranking per lo sviluppo commerciale.

Dell’evento online faranno Paolo Casati e Arturo Filippini (imprenditori), Carlo Scatena (Presidente FIG Lazio), Giuliano Bagnoli (GolfImpresa) Filippo Barbè (PGAI), Paolo Garlando (Italy Best Golf) Antonio Stocchi (“Il Golf è per tutti”) Pascal Locatelli (GM Bluegreen da Parigi), Iain Mossman (PGA Member, da Miami), Paolo Bragaglia (Sales Manager Parco de’ Medici).

Per partecipare basterà cliccare su questo link

Dalle 18 alle 18,30 sarà previsto un question time.(9 marzo)


 

07. Golfpassion mette in palio un appartamento nel “Marco Simone”

Golf con vista sull’Open d’Italia quello firmato #GolfPassion Carpediem e CMF Next. Occhi puntati su due gare Special Edition organizzate da Luigi Cardin, la prima il 9 maggio al Marco Simone e la seconda a Tolcinasco domenica 13 giugno.

Tra i partecipanti alle due gare verrà infatti estratto a sorte un appartamento gratuito all’interno del Marco Simone durante l’Open d’Italia 2021. Un sogno per molti, vivere un Open da dentro il campo che tra due anni sarà sede di Ryder Cup. Inoltre ci sarà anche un super-premio (sempre ad estrazione) tra i partecipanti alle due competizioni che risulteranno essersi registrati su www.golfpassion.it (25 febbraio)


 

06. Circuiti: al debutto TENERIFE 2021 BY SportTour

Nel 2021 ci sarà il debutto di SportTour con il circuito TENERIFE 2021 BY SportYour.

Si tratta di una nuova realtà nell’organizzazione di eventi di viaggi sportivi ma con una lunga esperienza del suo ceo Domenico Vendittelli, soprattutto per le collaborazioni con vari Enti Turistici spagnoli. Con l’associazione Tenerife Golf e con il contributo organizzativo di Aerogolf, il circuito Tenerife 21 prevede gare in tutti i circoli del Lazio (con ulteriori tappe in altre Regioni se i DPCM lo permetteranno), con premi di categoria, premi speciali e voucher per ogni tappa, ranking e finale italiana gratuita. Il primo giocatore che realizzerà una hole-in-one sarà ospite a Tenerife per la finale internazionale. In palio quattro soggiorni di una settimana sull’isola di Tenerife per il Circuito “Il golf sopra l’oceano”.

Il circuito di SportTour sarà tra i primi ad avere una tappa sul nuovo percorso della Ryder Cup 2023 del Marco Simone. Un privilegio che l’Ente del Turismo spagnolo ha premiato, insieme agli sponsor del circuito.(15 febbraio)


 

05. A Bogliaco la speranza Leonardo Rigotti

Il verde del Golf Bogliaco accoglie il giovane Leonardo Rigotti, entrato nel 2021 nella stretta cerchia dei giocatori di interesse federale. Classe 1999 di Arco di Trento, Rigotti inizia a giocare a golf a 13 anni e a 15 anni partecipa alle gare ufficiali dalla Federazione. Nel 2020 vince il Gran Premio di Padova e partecipa al campionato Nazionale Open Omnium classificandosi in 45esima posizione. Per l’anno 2021 vestirà i colori del Golf Bogliaco alle più importanti gare del calendario federale con l’obiettivo di passare alla categoria professionista.

Leonardo Rigotti

La presidente Rosa Bordoni dice di essere “orgogliosa di avere tra i tesserati  un nuovo giovane talentuoso. Un promettente giocatore che siamo sicuri rappresenterà al meglio il nome del Golf Bogliaco nelle competizioni federali. Gli facciamo i nostri auguri per un anno ricco di buoni risultati. Speriamo che questa presenza possa, inoltre, essere di stimolo per altri giovani ad avvicinarsi al golf e scegliere il nostro Circolo”.

Bogliaco è il terzo golf più antico in Italia e si trova a Toscolano Maderno (Bs) a ridosso delle colline occidentali del lago di Garda. Nel 2017 viene acquisito da Terme di Sirmione, una delle storiche e più importanti realtà termali italiane. (11 febbraio)


04. Su Zoom “The Inner Game Methodology”

Sulla piattaforma Zoom arriva il corso dedicato di The Inner Game Methodology quattro moduli di tre ore ciascuno mirati a “raggiungere massime performance e privilegiare la passione per il golf attraverso il costante apprendimento dall’esperienza e la consapevolezza”. L’appuntamento è per il 15, 18, 22 e 25 febbraio, sempre dalle ore 17.30 alle 20.30. 

Il corso consente di apprendere al meglio le tecniche base dell’Inner Game® e di metterle immediatamente in pratica nel lavoro, nelle relazioni, e nello sport. Tra una giornata e l’altra ci saranno delle challenge per iniziare da subito a far emerge il tuo potenziale. Coloro che parteciperanno a tutti i moduli e alle attività proposte riceveranno un attestato di partecipazione rilasciato da The Inner Game Institute LLC USA. Agevolazione per gli iscritti PGAI.

Per maggiori informazioni e/o iscrizione al programma inviare una mail a  r.gallingani@me.com oppure sonja.caramagno@gmail.com;

I facilitatori sono Roberta Gallingani (Coach professionista ICF – International Coach Federation, Inner Game® facilitator e ha approfondito le tematiche legate al coaching nel golf con Dave Alred) e Sonja Caramagno (Professional Certified Coach (PCC) ICF, Certificata Hogan Assessment System®, Professional Certified mBIT Coach, specializzata in HRV e in PNEI). (5 febbraio)


03. Segretari e direttori a lezione per ripartire

Dal consorzio GolfImpresa riceviamo e pubblichiamo:

“Segretari e Direttori a lezione per ripartire – Organizza Golfimpresa”

Comincia martedì 19 gennaio il Master di aggiornamento professionale per direttori e segretari di Circolo organizzato da GolfImpresa, il consorzio che raggruppa 64 strutture in tutta Italia per un giro di affari annuo che supera i 50 milioni di euro.

L’iniziativa parte dalla constatazione che la crisi economica legata all’epidemia da Coronovirus si supera solo con un aumento dalla qualità e dell’efficienza dei Circoli italiani. I responsabili del Consorzio hanno quindi immaginato di utilizzare questa fase di rallentamento dell’attività dei vari campi per migliorare le conoscenze del personale impiegato, con particolare riferimento a marketing, comunicazione, ospitalità, turismo e fisco.

Il ciclo di lezioni, organizzato in collaborazione con Italy Best Golf, prevede 6 incontri sulla piattaforma Zoom della durata di 90 minuti l’uno ed è indirizzato a tutti i Segretari, Direttori, Presidenti e Consiglieri dei circoli italiani.

Il calendario contempla questi incontri:
19 gennaio – ACCOGLIENZA E OSPITALITA’ NEI GOLF CLUB
26 gennaio – TURISMO INCOMING: UN BUSINESS DA NON PERDERE
02 febbraio – SOCIAL MEDIA
09 febbraio – MARKETING E COMUNICAZIONE
16 febbraio – CREARE NUOVI GIOCATORI
23 febbraio – FISCO E ASPETTI CIVILISTICI NELLE A.S.D. E S.S.D

Ogni lezione prevede il collegamento a Zoom alle 17.15 con inizio del corso alle 17,30. Tutte le lezioni saranno seguite alle 18.30 da uno spazio dedicato a domande e risposte fino alle 19.
Al termine del Master, gli iscritti riceveranno un attestato, rilasciato a seguito della compilazione di un test con domande sulle materie trattate.

Il corso sarà gratuito per il personale dei circoli del Consorzio GolfImpresa, mentre avrà un costo di 50 Euro a persona per i Circoli non consorziati.

Le iscrizioni si effettuano attraverso l’indirizzo, mentre ulteriori informazioni si possono ottenere contattando la segreteria del Consorzio via mail segreteria@golfimpresa.com) oppure telefonando ai numeri 329.8071080 o 348.3147953. (13 gennaio)


02. Il Parco Airoldi cresce nonostante il Covid

Riceviamo e pubblichiamo

“Il 2020 è stato un anno drammatico per tutto il mondo ed ovviamente anche per il settore sportivo. A Palermo, fortunatamente, c’è una piccola isola felice rappresentata dal Golf Club Palermo – Parco Airoldi. Paradossalmente, infatti, nonostante i tanti limiti imposti dal covid il circolo alle pendici del Monte Pellegrino ha fatto registrare un notevole incremento di iscritti, oltre cento, e di giovanissimi praticanti.

Questo probabilmente dovuto al fatto che il golf viene visto come uno sport sicuro perché si svolge all’aria aperta. Poi nel caso del Golf Club Palermo in uno scenario incantevole ed unico al mondo qual è il Parco della Favorita. “E’ stato un anno difficile – dice il presidente del Golf Club Palermo, Luciano Basile – ma non per questo ci siamo persi d’animo. Abbiamo infatti dato a tutti la possibilità di usufruire dei nostri spazi praticando quello che è il nostro sport preferito ovvero il golf”.

Nonostante tutto anche in questo 2020 sui green del circolo palermitano si sono svolte diverse gare prestigiose. “Siamo riusciti – prosegue il presidente – ad organizzare delle gare importanti a livello nazionale e ad avere grandi presenze straniere almeno sin quando si è potuto. Siamo riusciti a far funzionare tutti i servizi creando il più grande centro di formazione golfistica del sud Italia. In questo momento abbiamo quasi quaranta ragazzini e questo rappresenta il nostro fiore all’occhiello. Siamo veramente orgogliosi di questo importante risultato raggiunto”.

“Sono particolarmente soddisfatto – conclude Luciano Basile – di aver in qualche modo contribuito al tempo libero e al morale dal punto di vista golfistico della nostra splendida Palermo”.

Il 2020 ha fatto registrare un altro risultato davvero significativo per il Golf Club Palermo – ovvero ha visto nuovamente la luce il piano nobile della splendida Villa Airoldi che è tornato così fruibile”. (4 gennaio)


01. Impegnati nel verde 2020

Golf News 2021 inizia con una coda del 2020. Ossia i riconoscimenti per chi fa del rispetto dell’ambiente una priorità.

Giulia Sergas impegnata alla Montecchia

La sostenibilità ambientale ha bisogno di atti e fatti concreti, riconoscendo e promuovendo le buone pratiche, affinché possano svolgere una funzione esemplare, anche dal punto di vista educativo e formativo. Questo è lo spirito con il quale Federgolf, in collaborazione con l’Istituto per il Credito Sportivo, rinnova il suo impegno su un tema così socialmente rilevante, attraverso i riconoscimenti ambientali da assegnare ai migliori circoli italiani nell’edizione 2020 del progetto Impegnati nel Verde.

Sviluppo delle politiche di ecosostenibilità, ottimizzazione del consumo di risorse naturali  sensibilizzazione del turismo verde sono capisaldi dell’iniziativa. Il premio tecnicamente è suddiviso nelle categorie acqua, biodiversità, energia, paesaggio, patrimonio storico, artistico e culturale. Il lavoro e le attività svolte sono stati esaminati da un Comitato Tecnico Scientifico composto da cinque docenti universitari.

I premi sono stati consegnati dai presidenti dei Comitati Regionali F.I.G. e dai referenti territoriali ICS ai circoli  con i seguenti abbinamenti:

Acqua
– A.S.D. G.C. San Michele di Cetraro (Cosenza), Golf del Ducato Percorso La Rocca di Sala Baganza (PR).
Biodiversità – Albarella di Rosolina (Rovigo), Golf Club Claviere di Torino, Golf Club Ugolino di Impruneta (Firenze).
Energia – G.C. Città di Asti, G.C. Santo Stefano di Campagnola Emilia (Reggio Emilia);
Paesaggio – Golf Club Claviere di Torino.
Eredità Culturale – Bellosguardo G.C. di Vinci (FI), Golf Club Tirrenia (PI);
Certificazione GEO – G.C. Montecchia di Selvazzano Dentro (Padova) per il torneo US Kids Venice Open.

“Con il Progetto Impegnati nel Verde – dichiara il presidente Chimenti – la Federazione scende in campo insieme all’Istituto per il Credito Sportivo a difesa dell’ambiente e delle bellezze storiche, artistiche e culturali del nostro Paese. Il golf italiano, nel suo entusiasmante viaggio verso la Ryder Cup 2023, si conferma uno sport sempre più green, con una naturale propensione all’eco-sostenibilità. Ringrazio il Presidente Abodi e l’Istituto per il Credito Sportivo per il supporto e per la condivisione degli obiettivi di questa iniziativa. 

Golf news 2020, tutto quello che accade sui campi italiani