Francesco Molinari ancora numero 14 al mondo: eguaglia il suo record e quello di Dodo

Non si ferma la marcia verso l’alto di Francesco Molinari. Chicco è passato dal 16esimo al 14esimo posto nel World Ranking. Molinari ha eguagliato il record azzurro di tutti i tempi in merito alla posizione più alta raggiunta da un italiano. Il primato lo deteneva lui stesso insieme al fratello Edoardo. Dietro ai due torinesi Costantino Rocca, che si è fermato al 18esimo, e Matteo Manassero approdato al 25esimo.

Francesco Molinari

Francesco Molinari impegnato al The Players Championship a Sawgrass (Florida) nel maggio 2016 (foto Afp)

Molinari, dopo la settimana di riposo seguita alla splendida prestazione con la seconda piazza nel PGA Championship, quarto major stagionale, torna in campo nel Northern Trust (24-27 agosto). Si gioca al Glen Oaks Club, a Old Westbury nello Stato di  New York.

L’ottimo stato di forma apre diversi obiettivi tra i quali il più immediato è quello di migliorarsi ancora nella graduatoria della FedEx Cup dove intende arrivare fino all’ultima prova. Con l’attuale 31esimo posto ha quasi garantita la presenza almeno ai primi due dei quattro playoff. Resta un buon viatico per puntare, con decisione, agli altri due.

Vede anche più vicina la top ten del World Ranking. 1,39 punti però (tanti lo dividono da Rickie Fowler) sono ancora parecchi da rimontare a questi livelli. E non è neanche facile annullare gli 0,69 punti che lo porterebbero al 13esimo posto da nuovo record, dove attualmente è Matt Kuchar. Tutto cambierebbe se Molinari riuscisse a cogliere quel primo successo nel tour, che sembra alla sua portata e già sfiorato in altre circostanze.

Francesco Molinari e gli avversari al Northern Trust

Gli stimoli non mancano all’azzurro e lo stesso Northern Open gli offre un ottimo assist. Infatti il montepremi piuttosto alto (8.750.000 dollari) ha richiamato il field della grandi occasioni. Saranno al via Dustin Johnson, Hideki Matsuyama, Jordan Spieth,Rory McIlroy, Henrik Stenson (vincitore domenica scorsa del Wyndham Championship), Justin Thomas, Jon Rahm, Day e Rickie Fowler, ossia nell’ordine nove dei primi dieci della graduatoria mondiale. Manca solo Garcia (numero 5).

E dei successivi dieci, oltre a Molinari, ci saranno anche Koepka, Kuchar, Rose, Casey, Cabrera Bello e Oosthuizen. Non si possono poi dimenticare, anche se fuori da top 20, Patrick Reed, che difende il titolo, Mickelson, Watson, Johnson e Bradley.

GIOCO A GOLF PERCHE’… – CLICCA E FINISCI LA FRASE

SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI GOLFANDO... E ISCRIVITI AL GRUPPO

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *