Simone Pepe e il golf: “E’ l’opposto del calcio, gioco 25 di hp ma…” VIDEO

Simone Pepe passa da un prato verde all’altro. A 33 anni il calciatore di Albano Laziale ha chiuso col verde degli stadi italiani e ha iniziato a far sul serio con green e golf. Solo pochi mesi fa l’addio alla serie A e al pallone: Pepe ha chiuso la sua carriera a Pescara, giocando spizzichi di partite nell’ultima sciagurata stagione biancazzurra. Ora si è lasciato tutto alle spalle. Simone riparte sempre da Pescara ma da dirigente, da team manager della società abruzzese. Tra un impegno e l’altro scappa al Miglianico Golf Club per misurarsi con driver e putter. Ad oggi Pepe gioca 25 di handicap. L’amico Paolo Sinibaldi lo ha incontrato: ecco il resoconto dell’intervista.

Simone Pepe

Simone Pepe intervistato da Paolo Sinibaldi

La passione per questo sport l’ex esterno di Udinese, Juventus e Pescara l’ha ereditata da un altro calciatore. “E’ stato Aquilani a farmi conoscere il golf: lui ha giocato nel Liverpool e in Inghilterra molti giocano. Ora che ho smesso col calcio ho la possibilità di praticare con continuità”. Fra i due mondi l’accostamento è solamente cromatico. “Nel calcio si gioca undici contro undici – spiega Pepe – nel golf si gioca soli contro il campo. Nel calcio, se incappi in una giornata negativa puoi sperare che i compagni ti aiutino, nel golf proprio no. Allo stadio sei abituato a giocare davanti a migliaia di persone e nel rumore, qua c’è un silenzio che a tratti può sembrare surreale”.

Come detto, Pepe oggi è arrivato a 25 di handicap e teoricamente nei prossimi mesi potrebbe scendere. Il condizionale è legittimo e lui stesso spiega il perché. “In questo periodo si fa la squadra nuova e col presidente del Pescara, Sebastiani, abbiamo molti impegni tra giocatori da vedere e da incontrare. Quando ho un momento libero scappo qua e gioco”. Il qua sta per Miglianico, uno dei circoli più in voga nell’Italia centrale. “Ho cominciato qui e sto bene, molto bene. Mi piace l’ambiente, i maestri e il clima. Ogni tanto vengo con Zeman e il suo secondo”.

La carriera di Simone Pepe

Simone Pepe è nato il 30 agosto ad Albano Laziale. E’ cresciuto nel vivaio della Roma ma con i colori giallorossi non ha mai giocato da professionista. Da giovanissimo ha girato l’Italia: Lecco, Teramo e Palermo le tappe della carriera che ha avuto però la svolta a Udine. In Friuli ha giocato dal 2007 al 2010 con 14 gol in 98 presenze. Da lì il grande salto nella Juve nel 2010/2011. L’anno dopo arriva Antonio Conte che lo valorizza e ne fa un giocatore da Nazionale. Con i bianconeri in cinque anni vince quattro scudetti, due Supercoppe italiane e una Coppa Italia.

Un problema muscolare alla coscia sinistra ne pregiudica la carriera alla Juve dove in tre anni gioca una quindicina di partite. Quindi il passaggio al Chievo Verona (un anno tribolato) e quindi l’arrivo al Pescara. Con gli abruzzesi ha giocato solamente 390 minuti.

Ora per lui un nuovo ruolo nel calcio e un nuovo sport.

GIOCO A GOLF PERCHE’: CLICCA E FINISCI LA FRASE

LA PAGINA FACEBOOK DI “GOLFANDO”

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *