Charing Golf Tour 2022, il golf a fin di bene

Charing Golf Tour 2022
Tutti in posa per il Charing Golf Tour

Il Charing Golf Tour 2022 by Sprinklr, ideato dal patron bergamasco Claudio Ongis, da nove anni celebra sui campi di tutta Italia il divertimento, la convivialità, la valorizzazione del territorio e la solidarietà. La finale 2022 all’Albenza di Bergamo ha realizzato il coronamento di un’edizione ricca di tante novità e soddisfazioni.

Soprattutto c’è stato tanto cuore, indispensabile per donare ai ragazzi dell’Istituto Serafico di Assisi la gioia di vivere una vita piena. Stavolta Charing è riuscita a superare ogni pronostico e a consegnare durante la cena di gala la somma di 130.000 euro alla presidente del Serafico, Francesca Di Maolo.

Il Charing Golf Tour 2022 si è giocato su sei percorsi tra nord e centro Italia ossia Pustertal-Brunico, Antognolla (Perugia), Ca’ Amata (Castelfranco Veneto), Asiago, Alta Badia e Bergamo L’Albenza.

L’edizione 2022 ha avuto, tappa dopo tappa, un crescendo rossiniano di presenze, di partecipazione e di solidarietà. “Quella all’Albenza è stata la tappa che ho sognato per anni – sostiene il patron Claudio Ongis -. Speravamo in un buon risultato ma non credevamo che in due giorni dall’apertura delle iscrizioni si raggiungesse il tutto esaurito. Per non parlare della Pro Am che, da 25 squadre inizialmente previste,  ha raggiunto 38 iscritte. Una simile richiesta ci ha portato a dover modificare la partenza da shot gun a scaglioni”.

Charing Golf Tour 2022
Charing Golf Tour 2022, lo spazio per i più piccoli

“Per noi – prosegue – Bergamo ha significato il coronamento di un anno tanto impegnativo quanto ricco di emozioni indimenticabili. E’ stato bellissimo ritrovare tanti volti sorridenti di partecipanti incontrati negli anni precedenti e volti nuovi conquistati dalla causa. Siamo certi, sono già entrati a far parte di questa grande community”.

“L’Albenza” ha ospitato per due giornate il villaggio Charing. Qui si è respirata l’aria dell’inclusività. Si è riscoperta la bellezza della socializzazione e dello star bene insieme. In un clima conviviale, a Bergamo ci sono stati servizi extra gara come la Golf Clinic con il maestro Francesco Rocca (figlio d’arte), l’area bimbi SNAG (attrezzatura adatta al divertimento e avvicinamento dei bimbi verso il gioco), il Battesimo della Buca per i neofiti. Non sono mancati i consigli per scoprire il territorio bergamasco di prossimità.

Alla cena di gala ospiti e giocatori hanno apprezzato il menù da cinque portate preparato da grandi nomi della cucina italiana. Si è passati da Giancarlo Morelli (Charing ambassador), Claudio Sadler e Diego Crosara a due new entry, Eugenio Boer e Antonio Guida.  

Charing Golf Tour 2022

Il giorno seguente 38 squadre hanno dato vita alla Pro-Am Invitational. Una novità di questa nona edizione con i partecipanti in campo, oltre che con Costantino Rocca, anche con professionisti del calibro di Massimo Florioli, Veronica Zorzi, Baldovino Dassù, Andrea Maestroni e molti altri.

Ricordiamo che iI ricavato dell’evento è destinato all’Istituto Serafico di Assisi, che da 150 anni si occupa di ragazzi con disabilità gravi. Nella tappa umbra i partecipanti hanno potuto visitare di persona il centro ed apprezzare dal vivo quanto sino a quel momento visto solo nei video.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *