Sergas-Zorzi: “Genitori, fate provare il golf negli Usa ai vostri figli”

Torniamo a parlare di golf negli Usa. Meglio: golf di college negli Usa. Tanti appassionati avranno accarezzato per i propri figli il sogno di un’esperienza di vita all’estero. Un’esperienza fatta di libri, socializzazione e sport. Due icone del golf italiano come Veronica Zorzi e Giulia Sergas hanno aperto la via a viaggi simili. Oggi raccontano di Road to USA, la loro iniziativa rivolta ai giovani golfisti che sognano di giocare e studiare negli States.

Cos’è Road to USA e come nasce questa idea?
Veronica: “Nel luglio del 2019 portai dei miei allievi a fare un viaggio golfistico negli Usa, vicino a Jacksonville, in Florida. La mattina giocavano 18 buche nel World Golf Village e il pomeriggio facevano lezione di inglese e preparazione atletica presso la Bollet School, assieme ad altri atleti. Erano tennisti e nuotatori là per un Summer Camp. La cosa piacque molto: l’idea di studiare ed allenarsi in un ambiente sicuro li ha conquistati. Così, quando tornai parlai a Giulia Sergas e Federica Piovano per provare a sviluppare questo progetto. Da lì divenne Road to USA“.

Qual è il valore di questo progetto e perché è importante per voi? 
Giulia: “Innanzitutto Road to USA ha come obbiettivo quello di far conoscere ai genitori e ai ragazzi le grandi opportunità che questo sport può offrire. Conosciamo bene i sacrifici che sono necessari per far intraprendere a proprio/a figlio/a una carriera agonistica. Per questo crediamo che ogni investimento possa portare i suoi frutti. Noi vogliamo aiutare coloro che lo desiderano, a cogliere nuove opportunità, soprattutto negli Stati Uniti”.

Quali sono i requisiti per poter entrar nell’associazione? 
Veronica“Verso i 15 anni può essere l’età per fare un’esperienza all’estero. Giocare tornei internazionali e vedere cosa c’è dall’altra parte dell’Oceano serve molto. Il fattore importante è la voglia di scoprire e conoscere con i propri occhi quella realtà”.

 

Golf negli Usa, ossia nella terra delle opportunità

L’America è ancora la terra delle opportunità? 
Giulia: “Assolutamente sì, oggi più che mai. Gli Stati Uniti offrono moltissime opportunità e non necessariamente riservate a coloro che giocano ai massimi livelli. Il viaggio estivo che organizziamo per i ragazzi vuole stimolarli ad impegnarsi e credere nelle loro possibilità e nelle loro capacità”.

Perché la partnership con Athletes USA?  
Veronica: “La partnership con Athletes USA è stata inevitabile. Nel 2020 inizia la pandemia , non potevamo più viaggiare, avevamo ragazzi all’ultimo anno di liceo e dovevamo assicurare loro un posto al college. Conobbi Francesco Tebano e capì che Athletes USA era una delle migliori agenzie di reclutamento college: un team serio e competente”.Che ruolo ha Road to USA nella crescita golfistica del ragazzo?
Giulia: “Crediamo fortemente nel valore delle scelte e dopo la maturità si possono aprire molte strade. È importante coltivare per tempo tutte le opportunità e saperle cogliere al momento giusto saperle. Riteniamo che sia fondamentale per un ragazzo fare un’esperienza di golf negli Usa prima di iniziare a lavorare seriamente al proprio futuro. Siamo davanti a un arricchimento personale e golfistico che va fatto per tempo”.

Durante il processo di recruiting, ma anche solo nell’approcciarsi all’idea di andare in un college, i genitori che ruolo hanno?
Veronica: “I genitori sono parte integrante delle decisioni dei propri figli. E chiaramente questo percorso di recruiting college è assolutamente necessario che la famiglia sia a conoscenza e interessata al percorso che il figlio/a dovrà fare per ottenere l’entrata al college”.

Diamo una ventata di ottimismo, il vostro tour in Florida riprenderà? 
Giulia: “Dal prossimo anno Road to USA organizzerà ogni anno uno o più  viaggi in Florida. Le gare giovanile della FSGA.org hanno principalmente due categorie, la junior golf (13-18 anni) e la future golf (9 -12 anni). Ci sono inoltre la Winter Series per gli over 25 e questo significa che il nostro viaggio è un’esperienza che si può fare a tutte le età. Daremo la possibilità ai nostri ragazzi di confrontarsi in un field internazionale, visitare uno o più college e vivere un’esperienza unica nel suo genere”. 

PER SAPERNE DI PIU’ SU GOLF NEGLI USA E ROAD TO USA CLICCA QUA


Giulia Sergas a Golfando: “L’Italia del golf è una miniera di diamanti ma non lo sa”

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Golf nei college Usa: ecco come funziona, borse di studio comprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *