Costantino Rocca: “Grazie Francesco Molinari per la settimana che mi hai fatto passare”

di Sauro Legramandi @Sauro71
“Ringrazio Francesco per la bella settimana che mi ha fatto passare”. A dirlo non un giocatore qualsiasi ma il giocatore di golf italiano per antonomasia. Costantino Rocca si emoziona ogni volta che gli si parla di Francesco Molinari e Francesco Molinari ricorda Costantino Rocca ogni volta che si guarda all’indietro.

Costantino Rocca commosso con Francesco Molinari

Costantino Rocca commosso con Francesco Molinari

Continua a leggere

La mail: il golf è come Roma, meraviglioso, caro e vive di rendita

I costi del golf, il suo modo di essere e di porsi sono i temi di una mail arrivata qualche ora dopo il post di un lettore “vincolato” a restare iscritto a un circolo suo malgrado. L’autore, Maurizio Lepore, esprime concetti chiari e spesso lo fa con tinte forti. Il dibattito è servito: buona lettura.

Ciao Sauro,
prendo spunto dall’articolo sul tesseramento libero per condividere con te una riflessione personale sul mondo del golf.

In primis, il golf é un gioco meraviglioso. Ma è l’unica parte bella del golf. Tutto ciò che è al di fuori del giocare, sarebbe da rifondare.

I costi del golf

Continua a leggere

La mail: tesseramento tramite i circoli o tesseramento libero?

Ho ricevuto la seguente email sul tesseramento libero da parte di un lettore del blog. Questo golfista è rimasto colpito dalla pubblicazione su Facebook di un mio vecchio post legato all’aumento della tessera federale. 

Tesseramento libero o tesseramento tramite il circolo: prima di praticare va chiarito...

Tesseramento libero o tramite il circolo: prima di praticare va chiarito…

Ciao Sauro,
ho visto oggi che hai postato l’articolo relativo all’aumento della tessera federale. Così mi è tornato alla mente un “problema” che ho avuto l’anno scorso quando ho dovuto rinnovare il tesseramento (e che riavrò al prossimo rinnovo). Continua a leggere

L’opinione: Francesco Molinari, orgoglio italiano da prendere a modello

di Sauro Legramandi@Sauro71
In America per uno come Francesco Molinari farebbero carte false. Forte, per non dire fortissimo. Serio, hard worker e con un bel volto spendibile in tv. Francesco Molinari sarebbe l’americano giusto al posto giusto se non ci fosse quel “piccolo” dettaglio. Sulla carta d’identità Chicco ha scritto Torino, non Dallas o Cypress. Francesco Molinari è italiano, un italiano di cui i suoi connazionali dovrebbero tutti andare fieri. Perché Molinari è uno sportivo da prendere a modello.

Francesco Molinari

Francesco Molinari.


Continua a leggere

Anna Roscio: il merito, la programmazione e i sogni, ecco perché il golf rosa vince

di Sauro Legramandi – @Sauro71
Se il golf amateur fosse la tavolozza di un pittore, oggi avrebbe tre colori: il verde, il rosa e l’oro. Il primo è quello del golf, il secondo quello delle donne, il terzo rappresenta il periodo che il movimento femminile sta attraversando. Affidiamo ipoteticamente il compito di stendere i colori sulla tela ad Anna Roscio, coordinatrice delle squadre nazionali femminili dilettanti.

Anna Roscio è membro dell'Ega Championship Committe. Sarà vice capitano alla Junior Ryder Cup 2018. Confermata come capitano del Vagliano Trophy 2019.

Anna Roscio è membro dell’Ega Championship Committe. Sarà vice capitano alla Junior Ryder Cup 2018. Confermata come capitano del Vagliano Trophy 2019.

Continua a leggere

Le email dei lettori: “Puntare su giovani e neo-golfisti. E i circoli di golf siano aziende”

Il dibattito sui costi del golf e su futuro di questo sport in Italia è sempre più interessante. Ecco alcune commenti ed email particolarmente interessanti.

Claudio Miglio
“Buongiorno, da neo golfista che gira per i campi d’Italia iscritto ad un campo pratica ho potuto vedere in poco tempo dove sta il problema. Si vuole promuovere questo sport ma nessuno capisce, salvo pochi avveduti, che si deve necessariamente partire dai giovani ed investire sui giovani (io non sono giovane, preciso, ho 53 anni). Quindi la Federazione deve spingere i circoli ad investire sulle giovani leve.

Continua a leggere

Silvia Audisio: “Alessia, Charlotte e Sebastiano: il golf lombardo che cresce e vince”

Una boccata d’ossigeno arriva dal golf lombardo. Silvia Audisio mercoledì 22 novembre 2017 ha raccontato nel dorso locale de “La Gazzetta dello Sport” le storie di Alessia Nobilio, Charlotte Cattaneo e Sebastiano Frau. Sono loro il futuro di questo sport. Con il permesso dell’autrice, ripropongo in versione integrale l’articolo.

Continua a leggere

L’opinione: “Golf in crisi, colpa della Federazione e dei circoli”

L’aumento della tessera per il 2018 ha aperto una polemica senza fine. Tutti puntano il dito contro Federgolf, qualcun altro parte dai quei cento euro per esaminare il mondo dei golf italiano, circoli compresi. E’ il caso del club manager del Mirabell Golf di Valdaora (Bz), in Val Pusteria.


di Paul Fischnaller

“Adesso siamo il Paese e la Federazione con il prezzo più alto per la tessera federale. Anche così si può diventare campioni. A un mese dalla fine dell’anno, la Federazione è riuscita a mettere i circoli in una situazione precaria perché le quote annuali in tantissimi circoli erano già fissate.

Paul Fischnaller e José María Olazábal (foto Facebook)

Continua a leggere

Giulia Sergas a Golfando: “L’Italia del golf è una miniera di diamanti ma non lo sa”

La Federgolf che taglia del 54% il budget giovanile, i circoli da gestire come aziende, i direttori da formare, la bellezza dei nostri campi. Giulia Sergas accetta il mio invito (grazie di cuore) e scrive per il nostro blog questo post che a qualche dirigente o qualche addetto ai lavori darà fastidio. Il che significa che Giulia ha colto nel segno. Che ne pensi delle sue idee?


di Giulia Sergas

Siamo seduti sopra una miniera di diamanti e nemmeno ce ne accorgiamo!

Siamo cosi preoccupati di voler aumentare il numero dei tesserati che non ci accorgiamo invece di tutti quei potenziali turisti golfisti che potrebbero portare migliaia di green fee ogni anno.

Giulia Sergas

Giulia Sergas

Continua a leggere