Joe Biden come Donald Trump: la passione per il golf… costa

di Sauro Legramandi – @Sauro71
Comunque vadano le cose nelle elezioni per i golfisti americani sarà un successo: alla Casa Bianca ci sarà ancora uno di loro. La tradizione che vuole il presidente degli Stati Uniti appassionato di golf sarà mantenuta per i prossimi quattro anni. Che Donald Trump fosse un accanito giocatore lo si sapeva da tempo. Relativamente meno nota la passione di Joe Biden. Eppure il democratico pratica da vent’anni e ha condiviso con l’ex presidente Obama innumerevoli giri di campo.

APRILE 2009 L'allora presidente Barack Obama e il suo vice Joe Biden sul putting green della Casa Bianca (AFP PHOTO/White House/Pete Souza/HO)

APRILE 2009 L’allora presidente Barack Obama e il suo vice Joe Biden sul putting green della Casa Bianca (AFP PHOTO/White House/Pete Souza/HO)

Con il rivale Trump il candidato dem ha in comune una certa vaghezza circa l’handicap: in tempi non sospetti il suo staff aveva fatto trapelare di giocare 6.3 di handicap ma diciamo che le cose forse non stanno proprio così. Secondo l’ultima verifica della rivista Golf Digest Biden giocherebbe in realtà attorno al 10. Del livello di gioco del presidente uscente abbiamo già scritto: ufficiosamente l’inquilino della Casa Bianca gioca un 2.3 di handicap ma sembra che Donald sia insofferente a penalità e score negativi.

 

“Joe Biden mente sul golf, come sul resto”

Il gioco del golf è entrato anche questa volta in una competizione elettorale senza esclusione di colpi. La bravura sul green – soprattutto se non pubblicamente provata – può diventare terreno di scherno politico. Così John Kasich, ex governatore dell’Ohio, durante il suo intervento alla convention repubblicana ha preso la parola per rivelare che “Joe Biden mi ha detto di essere un bravo golfista. Ho giocato con lui e vi posso garantire che non è vero, come non sono vere le altre cose che lui dice”.

 

Il golf per Trump, gioie e dolori

Dal canto suo Donald Trump ha trent’anni di esperienza in più rispetto all’avversario, avendo preso il bastone in mano per la prima volta nel 1968. Il golf è il suo sport preferito e su questa passione ha anche investito un mucchio di dollari, realizzando ben 15 resort golfistici in giro per il mondo. Da un report pubblicato dal New York Times emerge che il ramo golfistico della galassia Trump non se la passa proprio benissimo: per il quotidiano dal 2000 ad oggi le perdite dei resort del presidente si aggirerebbero sui 315 milioni di dollari.

Donald Trump premia Tiger Woods con la Medal of Freedom dopo la sua vittoria al Masters 2019 (Foto di SAUL LOEB / AFP)

Donald Trump premia Tiger Woods con la Medal of Freedom dopo la sua vittoria al Masters 2019 (Foto di SAUL LOEB / AFP)

Il suo modo di giocare è discutibile, l’amore per il green no. Un amore senza limiti al punto da passare tanti, tantissimi giorni a Mar-a-Lago, lussuosa residenza golfistica a Palm Beach e ribattezzata la Winter White House visto che lì ha incontrato diversi leader mondiali. Trump, che quattro anni fa aveva criticato Obama per aver giocato troppo anziché interessarsi del suo Paese, è finito nello stesso tritacarne. Così da commander-in-chief è passato ad essere chiamato golfer-in-chief, con tanto di sito web che conteggia ore, giorni e soldi dei contribuenti spesi  sul green.

 

Joe Biden e quel vizietto dell’Air Force Two

Gli americani non gradiscono che le loro tasse finiscano in un campo da golf o dintorni. Non tollerano che i dollari pubblici servano per pagare prima l’Air Force One e poi straordinari, vitto e alloggio di security, funzionari e personale dello staff presidenziale.

MIRAMAR, FLORIDA Joe Biden (foto Somodevilla/Getty Images/AFP)

MIRAMAR, FLORIDA Joe Biden (foto Somodevilla/Getty Images/AFP)

Ne sa qualcosa il tycoon al quale giornalisti e associazioni in questi anni hanno spulciato fino all’ultima nota spese (si parla di un totale di cento milioni di dollari). Ne sa qualcosa lo stesso Joe Biden che da vice-presidente degli Usa fece praticamente lo stesso del candidato repubblicano ma in misura minore.

Ronald Kessler, giornalista del NY Times e autore del libro “The First Family Detail”, ha avuto accesso ai registri  dell’Air Force Two (il presidente e il suo vice viaggiano su aerei differenti per ragioni di sicurezza) e ne ha rendicontato il costo. Più di una volta Biden e signora hanno volato dalla loro residenza nel Delaware alla Joint Base Andrews, fuori Washington. “Joe Biden ha ritenuto di avere il diritto di volare con l’Air Force Two più volte a settimana – scrive Kessler – anche per giocare a golf con Obama. Lo usava come fosse un taxi”. In base alla ricostruzione di Kessler la rotta Wilmington (Delaware) – Joint Base Andrews è costata ai contribuenti 979.680 dollari in quattro anni di vicepresidenza (gennaio 2009-marzo 2013).

TUTTO SULLA CORSA ALLA CASA BIANCA: LO SPECIALE DI TGCOM24

Renato Paratore: dall’Open a Dubai, dalla bolla alle cento flessioni

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.