Guido Migliozzi vince il Magical Kenya Open

Non solo con Francesco Molinari il golf italiano vince: Guido Migliozzi ha conquistato il Magical Kenya Open, primo successo in carriera sullo European Tour per il giocatore in categoria solo da pochi mesi.

Guido Migliozzi (foto Getty Images).

Guido Migliozzi (foto Getty Images).

Il vicentino ha vinto con 268 colpi (67 68 64 69, -16) la gara giocatasi sul percorso del Karen Country Club (par 71) a Nairobi. Il 22enne vicentino, (ripeto: al primo successo sull’European Tour dove è entrato con il 15esimo posto nella Qualifying School) ha superato con una grande prestazione lo spagnolo Adri Arnaus e i sudafricani Louis De Jager e Justin Harding (269, -15).

Migliozzi ha iniziato con un bogey, ma non ha perso la calma, giocando da veterano. Ha recuperato con due birdie, ha perso ancora un colpo, ma con altri due birdie alla 10 e alla 12 è passato a condurre con il decisivo -16. Poi ha mantenuto con freddezza il minimo margine di vantaggio fino al termine. I suoi avversari non sono riusciti più a raggiungerlo. Adri Arnaus ha avuto palla del playoff sull’ultimo green, ma è rimasto corto e Migliozzi ha concluso con il par (69, -2) vincente, dopo un gran secondo colpo con la pallina che aveva colpito l’asta.

E’ il secondo successo dei professionisti azzurri in stagione dopo quello di Francesco Molinari nell’Arnorld Palmer Invitational sul PGA Tour, siglato con una spettacolare rimonta. Per Guido Migliozzi è il quarto successo da professionista (tre sull’Alps Tour). Speriamo che sia di buon auspicio: qua hanno vinto da giovani Severiano Ballesteros, Ian Woosnam e da Trevor Immelman.

Migliozzi ha ricevuto un assegno di 183.330 euro su un montepremi di 1.100.000 euro. L’italiano avrà l’esenzione sul circuito.

Guido Migliozzi

Guido Migliozzi

Per il secondo anno consecutivo questa gara si tinge di azzurro: nel 2108 se l’aggiudicò Lorenzo Gagli. All’epoca il torneo però faceva parte del Challenge Tour.

Guido Migliozzi: “Che derby con Arnaus!”

“Mi godo questo momento” ha detto il vicentino a gara finita. “A me piace competere sotto pressione. Amo la pressione, è di grande stimolo Adoro giocare con tante persone che mi guardano e con numerose macchine fotografiche attorno. Ero in coppia con Arnaus: è stata una bella partita, una grande battaglia e quasi un match play. C’era molta tensione in campo e dopo il birdie alla buca 12 che mi ha portato al comando è ulteriormente aumentata. E’ stato difficile, ma sono riuscito a mantenere la calma necessaria per poter vincere. Mi sono veramente divertito negli ultimi due giorni. Sono rimasto particolarmente soddisfatto del mio gioco sotto pressione e del putting su cui ho lavorato molto”.

Guido Migliozzi, da Montecchia a Mauritius: il sogno inizia ora

Segui la pagina Facebook di Golfando e iscriviti al gruppo. Oppure seguici su Twitter: @golftgcom

SCHEDA – I golfisti italiani che hanno vinto sul Tour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *