Professionista Usa gioca sul PGA con 15 bastoni nella sacca da golf: squalificato

sacca golf generica alt
Foto di MLADEN ANTONOV / AFP

Qual è il numero massimo di bastoni da golf che si possono avere in sacca all’inizio di un giro ? La risposta è abbastanza semplice ma capita addirittura che un professionista del PGA Tour, sotto pressione, se ne dimentichi. E’ accaduto a Mark Hubbard, squalificato sullo Houston Open 2022 per aver infranto gran parte dei commi della regola 4.

Ogni amateur scopre il limite dei 14 bastoni conformi sin dalla prima volta su un campo da golf. E’ un concetto semplice, normato in tutte le casistiche possibili, dal bastone danneggiato a quello perso. Di certo anche Mark Hubbard era ed è consapevole di quanti attrezzi da lavoro poteva contenere la sua sacca al Memorial Park di Houston ma stress e pensieri extra-golf gli sono costati cari.

Alle prese con un taglio da superare dopo il 75 del primo giorno, il 33enne nato Denver (una vittoria in carriere sul PGA Tour Canada) ha giocato le seconde nove con un driver nuovo. Secondo un marshall l’americano ha iniziato con un Callaway ma dopo diversi fairway mancati e problemi di rotazione è passato consapevolmente a un Ping, ossia il quindicesimo bastone.

I bastoni da golf e le regole

Di conseguenza è scattato il cartellino rosso all’arrivo in clubhouse per aver violato la regola 4.1b sul limite dei 14 bastoni.


Un giocatore non deve:
• iniziare un giro con più di 14 bastoni, o
• avere più di 14 bastoni durante il giro.

Se il giocatore inizia un giro con meno di 14 bastoni, può aggiungere bastoni durante il giro fino al limite dei 14 bastoni (…).

Quando il giocatore diviene consapevole che è in infrazione a questa Regola avendo più di 14 bastoni, il giocatore deve immediatamente mettere il bastone o i bastoni eccedenti fuori gioco, seguendo la procedura nella Regola 4.1c(1):
– se il giocatore ha iniziato con più di 14 bastoni, egli può scegliere quale bastone o quali bastoni saranno messi fuori gioco;
se il giocatore ha aggiunto bastoni in eccesso durante il giro, quei bastoni aggiunti sono quelli che devono essere messi fuori gioco.


“Troppi pensieri per la testa”

SOUTHAMPTON, BERMUDA Mark Hubbard (Foto di ANDY LYONS / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

E non solo, Hubbard non ha rispettato nemmeno il comma C della regola 4.1, quello relativo alla procedura per mettere i bastoni fuori gioco durante il giro.


Quando un giocatore diviene consapevole durante un giro di essere in infrazione alla Regola 4.1b(1),(2),(3) per avere più di 14 bastoni o per aver eseguito un colpo con il bastone di un altro giocatore, il giocatore deve immediatamente intraprendere un’azione che indichi chiaramente ogni bastone che è stato messo fuori gioco.

Questo può essere fatto:

• dichiarandolo all’avversario in match play o al marcatore o a un altro giocatore nel gruppo in stroke play, o

• intraprendendo qualche altra azione evidente (come ad esempio capovolgere il bastone nella sacca, posizionarlo sulla base del golf cart o dare il bastone a un’altra persona).

Il giocatore non deve eseguire un colpo per il resto del giro con qualsiasi bastone messo fuori gioco. Se un bastone messo fuori gioco è il bastone di un altro giocatore, questi può continuare ad utilizzare tale bastone.

Penalità per Infrazione alla Regola 4.1c(1): Squalifica.


Il diretto interessato (numero 158 del ranking) si è detto sorpreso della decisione del PGA Tour, essendo convinto di andare incontro a “soli” due colpi di penalità a buca. Purtroppo per lui non è stata così: per farla breve le regole puniscono la consapevolezza di giocare con un quindicesimo bastone.

Il motivo di una leggerezza simile probabilmente va ricercato nel tweet di Nathan Hubbard, il fratello del professionista. Poche ore dopo la squalifica ha parlato di “un bambino in arrivo nei prossimi giorni, un intervento all’alluce in vista, problemi di rotazione in campo…”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *