Collin Morikawa ha incassato 1.488 dollari per ogni tiro da professionista

Collin Morikawa
NASSAU, BAHAMAS – Collin Morikawa nel terzo giro dell’Hero World Challenge sull’Albany Golf Course (Foto di Mike Ehrmann / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP).

Ogni pallina che tira Collin Morikawa diventa oro. Dopo due anni di professionismo l’americano ha un conto in banca di 23.447.000 dollari. La cifra si riferisce solo a premi vinti sul campo: sponsor e “gettoni” sono infatti esclusi.

Siccome agli americani  piace la precisione qualcuno si è preso la briga di dividere quella cifra per ogni singolo tiro effettuato da Morikawa in un torneo ufficiale. Pronti con la calcolatrice? Collin ha intascato 1.488 dollari per ogni colpo giocato in una delle 61 gare da professionista finora disputate.

Cifre che la dicono lunga sul livello di questo professionista che, vista la sua laurea in Economia a Berkley, saprà benissimo come investire i premi vinti sinora.

Pronti con la calcolatrice: Collin ha intascato 1.488 dollari per ogni colpo giocato in una delle 61 gare da professionista finora disputate. Cifre che la dicono lunga sul livello di questo professionista che, vista la sua laurea in Economia a Berkley, saprà benissimo come investire i premi vinti sinora.

Del resto il suo palmares non fa altro che confermarne la stoffa: a 24 anni Collin Morikawa ha vinto cinque vittorie sul PGA Tour ed è stato il primo americano a vincere la Race to Dubai, l’ordine di merito dell’European Tour. Il 24enne è nella storia del golf per aver vinto da matricola sia il PGA Championship 2020 che l’Open Championship 2021 (solo Tiger Woods ci era riuscito prima di compiere 25 anni).

SAN FRANCISCO – Collin Morikawa vince il PGA Championship 2020 (foto di Sean M. Haffey/Getty Images/AFP)

Collin Morikawa punta al n.1 del ranking

Qualche altro numero per darvi l’idea di quanto Collin sia sulla buona strada. Oltre alle cinque affermazioni, il suo curriculum vanta quattro secondi posti e venti top ten in carriera (ripeto: finora ha giocato solo 61 gare da professionista). Da quando ha iniziato col professionismo Morikawa ha passato il taglio per ventidue volte consecutive: solo un giocatore ha fatto meglio di lui, arrivando a giocare il weekend per ben 25 volte di fila da rookie (troppo facile capire di chi si tratta). Monetizzando il tutto, possiamo stabilire che ogni torneo ha fruttato a Collin la per nulla modica cifra di oltre 400mila dollari. In pratica 103mila per ogni 18 buche giocate.



Un palmares così importante equivale a un’altrettanto importante scalata al ranking mondiale. Morikawa ha chiuso il 2021 al secondo posto, dietro allo spagnolo Jon Rahm. A dire il vero l’americano avrebbe avuto l’occasione del momentaneo sorpasso ma all’Hero World Challenge a dicembre si è fermato sul più bello. Poco male visto che per lui c’è tanto margine per battere un altro record. Tiger a parte (divenne il numero uno al mondo a 21 anni), il record della scalata al ranking più veloce spetta a Jordan Spieth. Il connazionale di Collin divenne il più forte al mondo a 25 anni compiuti dopo sole 77 gare da professionista. A Morikawa le restanti sedici dovrebbero bastare…

PS – Nel 2021 Morikawa ha anche vinto, da protagonista, la Ryder Cup.

Collin Morikawa con il Claret Jug dopo aver vinto l’Open Championship 2021 (Foto di ANDY BUCHANAN / AFP)

Phil Mickelson contro il Pga Tour: non condivide gli introiti di Youtube e social
A Villa Paradiso (MB) si allenano i ragazzi disabili del Golf Green Monza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.