Golf in piazza a Milano domenica pensando a tanti Scalise e Nobilio

Di Sauro Legramandi – @Sauro71
Golf in piazza a Milano, nel cuore del capoluogo lombardo: domenica 18 novembre tappa metropolitana e in “alta quota” della Road to Rome 2022, lungo cammino di avvicinamento alla Ryder Cup italiana del 2022. L’appuntamento è infatti fissato al Belvedere di Palazzo Lombardia, ossia al 39esimo piano della nuova sede della Regione. Da quell’altezza si potranno provare i putting green e si potrà guardare Milano da una prospettiva mozzafiato.

Lorenzo Scalise e Alessia Nobilio (Foto LaPresse).

Questo sport guarda lontano, molto lontano. Lo fa davanti agli stati generali di Federgolf e Regione Lombardia in un incontro coordinato dal collega Marco Dal Fior. Lo fa soprattutto davanti a Lorenzo Scalise e Alessia Nobilio, 23 e 17 anni. Il primo, professionista da settembre e pronto per il Challenge Tour a marzo, si è laureato nel Tennesse in Design dell’Ambiente: “Un giorno mi piacerebbe disegnare campi da golf sfruttando quello che imparerò giocando da professionista” ha detto, ammettendo di sognare di esserci a Roma 2022. Intanto, il giovane di Vimercate (MB) si gode il suo record, quello del miglior piazzamento di un amateur all’Open d’Italia (11esimo al “Milano” nel 2015, strappando il primato a Chicco Molinari).

Non è da meno Alessia Nobilio che ha esperienza da vendere: argento ai Giochi Olimpici 2018, campionessa europea con il Team Girls e mondiale a squadre Under 18. Ma quando parla di Parigi la sua voce cambia: “Ho giocato la Junior Ryder Cup a settembre a Parigi con la selezione europea – ricorda – e lì ho capito cosa è il golf per il mondo intero. Anche per questo devo ringraziare i miei genitori che mi hanno avvicinato a questo sport“.

Golf in piazza a Milano, a scuola e…in Lombardia

Chissà se proprio domenica a Palazzo Lombardia qualche altro Scalise o Nobilio non prenda in mano per la prima volta un ferro e ne venga attratto.

Gian Paolo Montali, Attilio Fontana, Martina Cambiaghi, Lorenzo Scalise, Marco Del Fior (Foto La Presse)

Se lo augura Gian Paolo Montali che guarda sempre avanti. “La Ryder Cup di Parigi ha portato il golf in 800 milioni di case in giro per il mondo – dice – e noi a Roma vogliamo fare ancora meglio. Anche per questo è a buon punto il progetto col Ministero dell’Istruzione per portare il bello del golf nelle scuole. Il golf come educazione fisica”. Sulla stessa lunghezza d’onda Martina Cambiaghi, assessore regionale allo Sport e Giovani e il padrone di casa, Attilio Fontana. Il governatore, leghista e golfista, sottolinea che il golf è “competizione sin dalle gare di circolo”. Anche lui conta di vedere al più presto nuovi Scalise e Nobilio sui green lombardi. Non ha praticamente dubbi in merito Carlo Borghi, presidente del Comitato Regionale Lombardo che, con i suoi 23976 iscritti, è il più numeroso d’Italia. “Il golf è educazione e regole – ricorda – e solo noi di una certa età capiamo quanto siano importanti educazione e regole nel nostro Paese”.

Golf in piazza a Milano: spazio anche alla ricerca

Ma torniamo al programma di domenica. Dalle 10 alle 18 al 39esimo piano di Palazzo Lombardia si potrà provare il puttin green. A pian terreno invece, ossia piazza Città di Lombardia, saranno allestiti stand e dieci postazioni per giocare per sfide di abilità sotto la supervisione di tecnici qualificati. Addetti ai lavori risponderanno alle più svariate domande (dai costi a dove iniziare). La Regione presenterà il passaporto turistico e la app gratuita inLombardia Pass. In piazza anche i volontari di Fondazione Melanoma onlus, diretta dal professor Paolo Ascierto. “Lo sport e il golf – fanno sapere – servono da veicolo per prevenire questo tumore della pelle molto aggressivo”. Per chi volesse si potranno effettuare check up dermatologici.

Segui la pagina Facebook di Golfando e iscriviti al gruppo. Oppure seguici su Twitter: @golftgcom

Golf in piazza a Napoli: tee shot verso il mare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *