US Open 2021, i Molinari si rivedono dopo 18 mesi e volano in campo

US Open 2021 di golf colorato d’azzurro dopo il primo giro (sospeso per oscurità). Francesco ed Edoardo Molinari occupano rispettivamente la terza posizione (68 colpi, -3) e la 11esima (70, -1). Benissimo anche il terzo italiano in gara: Guido Migliozzi, al debutto assoluto in un evento del Grande Slam, è 24esimo (71, par).

I due Molinari in contention

E la gara dello Slam è stata un evento nell’evento anche per Chicco e Dodo Molinari. I due fratelli non si vedevano da ben 18 mesi: la pandemia in primis, gli impegni agonistici su due Tour in continenti diversi e il trasloco negli States di Francesco hanno separato la coppia vincente del golf. “L’ultimo anno e mezzo è stato molto difficile – ha detto Edoardo a Golf Channel – e per questo sono venuto a Los Angeles un giorno prima per vedere Chicco e la sua nuova sistemazione. Ci siamo divertiti insieme”.

SAN DIEGO, CALIFORNIA Francesco Molinari sorridente dopo il birdie alla buca 1 del primo giro dello US Open 2021 (Foto di Harry How / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP).

SAN DIEGO, CALIFORNIA Francesco Molinari sorridente dopo il birdie alla buca 1 del primo giro dello US Open 2021 (Foto di Harry How / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP).

I due hanno provato il campo di gara insieme e alla fine del primo giro si trovano entrambi in contention. Da quanto non accadeva? Dodo se lo ricorda: “Al The Open Championship 2014, se non sbaglio – dice a Golf Channel –  io ho chiuso nella top ten, lui appena poco fuori”.

I dati gli danno ragione: Edoardo finì settimo, Francesco quindicesimo.

Una vetta per due (per ora)

Al Torrey Pines (South Course, par 71) di La Jolla (San Diego) il primo giro del terzo Major è iniziato con novanta minuti di ritardo (causa nebbia). Poi è stato sospeso per l’arrivo dell’oscurità con 36 giocatori chiamati ad ultimare il giro di apertura.

Chicco Molinari, al rientro dopo oltre un mese di stop, ha marcato cinque birdie e due bogey: così è terzo (con Cabrera Bello) ad un solo colpo dalla vetta occupata al momento dall’americano Russell Henley, in testa con 67 (-4) al fianco del sudafricano Louis Oosthuizen, fermato dall’oscurità alla 16. Dopo 3 birdie e due bogey nelle prime 9, Francesco Molinari ha giocato le seconde nove in maniera impeccabile. Alla 16 e alla 18 ha infilato altri due birdie che lo hanno proiettato ai piani alta. Alla prima gara con il caddie dei trionfi, Pello Iguaran, il piemontese – ormai a un passo dalla qualificazione ai Giochi di Tokyo – è tornato ad essere micidiale sul gioco corto con putt imbucati dalla grande distanza.

SAN DIEGO, CALIFORNIA Edoardo Molinari sulla buca 2 (Foto by Harry How / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

SAN DIEGO, CALIFORNIA Edoardo Molinari sulla buca 2 (Foto by Harry How / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Bene anche il fratello Edoardo, tornato a giocare un Major sei anni dopo l’ultima volta (The Open Championship 2015). Per lui parziale di 70 (-1), lo stesso di Rory McIlroy, con sei birdie, tre bogey e un doppio bogey.

Infine Migliozzi ha ampiamente retto l’urto con i big mondiali senza subire la pressione. E con un giro in 71 (par) con due birdie e due bogey è ad un solo colpo da Dodo Molinari.

US Open: bene Rahm,
male Mickelson, malissimo Spieth

Al fianco di Migliozzi, tra gli altri, c’è Dustin Johnson, numero uno mondiale. Tra le star ha iniziato forte Jon Rahm. Favorito della vigilia, lo spagnolo cerca il primo successo in in un Major e al rientro dopo la positività al Covid è quinto con 69 (-2). Stesso score per Xander Schauffele, Brooks Koepka (vincitore dello US Open nel 2017 e 2018) e Hayden Buckley, ma anche per il giapponese Matsuyama. Occupano invece la sessantunesima piazza con 73 (+2) Justin Thomas (numero 2 mondiale) e Bryson DeChambeau, campione in carica.

SAN DIEGO, CALIFORNIA Guido Migliozzi salva il par sulla buca 2 allo US Open 2021 a Torrey Pines (Foto di Harry How / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP).

SAN DIEGO, CALIFORNIA Guido Migliozzi salva il par sulla buca 2 allo US Open 2021 a Torrey Pines (Foto di Harry How / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP).

Partenza subito in salita per Phil Mickelson. Il vincitore del PGA Championship 2021, alla ricerca del Grande Slam nel torneo che lo ha visto per sei volte secondo (record), è 96esimo con 75 (+4) al fianco, tra gli altri, di Collin Morikawa. Prestazione da dimenticare in fretta per Jordan Spieth (re dello US Open nel 2015), 129esimo con 77 (+6) e a forte rischio eliminazione.

 
GOLFANDO SUI SOCIAL:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Canada, il numero 2 dell’esercito si dimette per una gara di golf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *