Brooks Koepka trionfatore dello US Open 2017

Brooks Koepka, il vincitore che non ti aspetti. Il 27enne di West Palm Beach ha trionfato nello US Open 2017 ad Erin Hills, chiudendo le ultime nove con un passo eccezionale. L’americano ha finito con quattro colpi in meno del connazionale Brian Harman, protagonista sin dal primo giorno in Wisconsin. Al secondo posto anche Hideki Matsuyama, neo n.2 del World Ranking.

Brooks Koepka

HARTFORD Brooks Koepka con Jena Sims, attrice, modella e sua compagna (Foto Afp)


Brooks Koepka, la vita ora è cambiata

L’americano, al suo primo e meritato titolo in un Major, ha firmato uno score finale di -16. Non male per un ragazzo che “da piccolo” sognava di diventare un giocatore di football americano.

Con il titolo Koepka ha ricevuto un assegno di ben 2.160.000 dollari su un montepremi di 12 milioni di dollari, il più alto in assoluto di tutti i tour. E non finisce qua: avrà l’esenzione per cinque anni sul PGA Tour, ossia giocherà indipendentemente dalla posizione nella money list. Poi parteciperà nei prossimi dieci anni allo US Open e nei prossimi cinque agli altri tre major e al Players Championship.

Brooks Koepka

PHOENIX Guardate i muscoli di Brooks Koepka nella Pro-Am Waste Management Phoenix Open 2015 (foto Afp)…

Ventisette anni, nativo di West Palm Beach (Florida), Brooks ha iniziato la carriera nel Challenge Tour, con passaggi anche in Italia. Ha impiegato un mese nel 2013 a vincere i tre tornei che l’hanno fatto salire immediatamente nell’European Tour. Fu spettacolare la sua prestazione nel Montecchia Open (che aprì la serie) con sette colpi di vantaggio sul secondo. Una dimostrazione anche dell’importanza dell’Italian Pro Tour come trampolino di lancio per giovani talenti.

L’anno dopo si è imposto nel Turkish Open (European Tour) poi è tornato negli Stati Uniti per giocare nel PGA. Un titolo anche qui nel 2015, uno nel Japan Tour (2016) e la partecipazione con la squadra americana alla vittoriosa Ryder Cup in Minnesota.

Vince il Major chi non… ha mai vinto un Major

Per gli amanti delle statistiche è il settimo Major di fila che va a un giocatore… senza ancora Major in bacheca. Prima di Brooks Koepka era toccato a Jason Day (PGA 2015), Danny Willett (Masters 2016), Dustin Johnson (US Open 2016), Henrik Stenson (Open Championship 2016), Jimmy Walker (PGA Championship 2016) e Sergio Garcia (Masters 2017). 

Ricordiamo che nel giro finale praticamente non c’erano i potenziali protagonisti della vigilia. Fuori al taglio il numero uno mondiale Dustin Johnson, 92esimo con 148 (+4). Stessa sorte per Rory McIlroy, 102esimo con 149 (+5) e Jason Day, 144esimo con 154 (+10). Con loro a casa anche Justin Rose, campione olimpico, 69esimo con 146 (+2), Adam Scott ed Henrik Stenson, medesimo score di Francesco Molinari. (147, +3).

Una situazione piuttosto insolita che ha lasciato mano libera agli outsider.

Brooks Koepka

HARTFORD Brooks Koepka in posa col trofeo dello U.S. Open 2017 (foto Afp)

Lo score finale

Brooks Koepka ha vinto con 272 colpi (67 70 68 67, -16). La sua progressione finale, come detto, ha stroncato Brian Harman, leader dopo tre turni e Hideki Matsuyama (276, -12). Al quarto posto con 277 (-11) l’inglese Tommy Fleetwood e al quinto con 278 (-10) Rickie Fowler, Xander Schauffele e Bill Haas. Quando sembrava potesse prendersi la scena è invece crollato con un 75 (+3) Justin Thomas, secondo dopo 54 buche e poi nono con 280 (-8). Prestazione anomina di Jordan Spieth e del tedesco Martin Kaymer, 35.i con 289 (+1).

Rivoluzione nel World Ranking: Brooks Koepka n.10

Con il persistere dei rispettivi momenti negativi, Rory McIlroy e Jason Day hanno così perso il secondo posto nel World Ranking. Il nordirlandese e l’australiano, due dei tanti big a non passare il taglio allo US Open, sono stati superati dal giapponese Hideki Matsuyama. Brooks Koepka entra nella top ten, salendo dal 22esimo al 10 posto. Molinari perde una posizione ed è 18esimo. Balzo per Lorenzo Gagli: il secondo posto in Francia sul Challenge Tour lo spinge al 585esimo posto (era al 790esimo).

I SITI INTERNET DEI PROFESSIONISTI

 LA PAGINA FACEBOOK DI GOLFANDO

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *