Tessere, lettera di Chimenti: 25 euro sono un contributo per uno sforzo immane, la Ryder Cup

A un mese di distanza dalla comunicazione del presidente stesso dell’aumento delle tessere per il 2018 e gli anni a venire, Federgolf prende una posizione ufficiale. Lo fa attraverso una lettera diffusa dall’ufficio stampa e firmata da Franco Chimenti. Nella missiva si ripercorre la lunga corsa alla Ryder Cup, si sottolinea la sua importanza per il golf in Italia e si chiede un “contributo annuo che ci aiuterà in uno sforzo immane”, ossia proprio nella competizione del 2022. Per questo si richiede un intervento dei tesserati “che si tassano per 25 euro all’anno, precisamente il costo di 5 palline da golf”.

Chimenti mette anche nero su bianco l’impegno della Federazione a una spending review, garantendo allo stesso tempo che la “nostra attività formativa, la nostra attività sportiva, la nostra attività agonistica” non verranno diminuite.

“>CHE NE PENSI? CLICCA E DI’ LA TUA


Ecco il testo integrale:

“AI termine di un anno estremamente importante per il Golf Italiano, avverto l’esigenza di informare tutti gli amici del nostro Sport, su quanto è avvenuto e soprattutto accadrà in futuro.

Abbiamo prevalso su 6 competitors ritenuti insuperabili in una competizione ritenuta impossibile, che è stata quella che ha portato all’assegnazione della disputa della Ryder Cup nel nostro paese nel 2022.

E’ ormai a tutti noto il difficilissimo percorso che si è dovuto compiere, per arrivare ad un successo mondiale straordinario.

Questo successo è stato salutato con grande ammirazione e altrettanta meraviglia da tutto il mondo sportivo. Ciò perché non sì attribuiva alcuna possibilità ad una nazione come la nostra, considerata universalmente meno dotata delle altre in campo.

La nostra caparbietà, la nostra sicurezza, che veniva da tutti ritenuta presunzione,  hanno vinto, tanto che ora dobbiamo impegnarci ad ospitare, come solo gIi italiani sanno fare una delle tre più grandi manifestazioni mondiali di sport.

Questo evento, aldilà di quello che può rappresentare nel mondo dello sport, costituisce ormai indiscutibilmente l’unico grande incentivo allo sviluppo del golf e del turismo golfistico in Italia.

Non ho alcun dubbio, avendo contratto un’esperienza quasi ventennale, che Ie sorti del nostro sport subiranno un’impennata. Diversamente, sono certo che avremmo continuato a vivere di speranze, quasi sempre andate deluse.

Il mio pensiero e confortato da indagini dovute a studi estremamente dettagliati commissionati a grandi gruppi, il cui esito ha determinato, soprattutto nel Governo e nel CONI, la convinzione di credere nel nostro progetto assicurando allo stesso dei contributi economico- finanziari straordinari da parte dello Stato.

Franco Chimenti

Franco Chimenti

In aggiunta abbiamo sottoscritto un accordo con lnfront per 40 mln di euro, cosa che qualifica tutto quanto andremo a fare nel prossimo futuro.

Come sapete la Ryder Cup è nata nel 1927 e si disputa in Europa ogni 4 anni. Indistintamente in tutte le competizioni che si sono succedute nel tempo, il paese organizzatore ha dovuto sostenere degli sforzi importanti per supportare la manifestazione stessa.

Alla stregua della Francia, che ospiterà la Ryder Cup nel 2018, non possiamo non ricorrere ai nostri azionisti, che sono i nostri tesserati, per avere un contributo annuo che ci aiuterà in uno sforzo immane, che non potrà non tradursi in un vantaggio incomparabile per chi ha investito tante risorse per far sì che i nostri connazionali possano avere il piacere di praticare giornalmente questo sport bellissimo.

La richiesta si traduce nell’intervento dei tesserati che si tassano per € 25 all’anno, precisamente il costo di 5 palline da golf.

Tessere federali a 100 euro: la rabbia dei giocatori di golf

Inevitabile, cari amici, se pensate che l’Italia è l’unico paese che ospitando uno dei più grandi e importanti Open del mondo, decide che l’ingresso come avvenuto quest’anno all’Open di Monza, sia libero. A mia conoscenza questo non esiste in nessun altro paese.

Tagli al bilancio ma nessuna riduzione dell’attività sportiva

Il nostro sforzo è talmente incessante, grande, che spero tutti voi capirete che un’occasione di questo genere non poteva andare persa. Stiamo effettuando, con un Consiglio federale integerrimo, una serie di tagli al nostro bilancio che non è pensabile che si possa risparmiare ulteriormente senza determinare un grave discapito per il golf italiano.

Non preoccupatevi comunque perché la nostra attività formativa, la nostra attività sportiva, la nostra attività agonistica, non subiranno assolutamente alcuna modificazione, ma anzi un impulso che può determinare soltanto altri grandi successi che si aggiungeranno a grandi risultati ottenuti negli ultimi anni.

Vengono messe in giro tante voci che vorrebbero che noi risparmiassimo soprattutto sulle nostre giovani promesse. Nulla  di più falso. Ci attendiamo soltanto che i nostri ragazzi ci diano ancora più grandi soddisfazioni. Noi daremo agli stessi e alle loro famiglie le soddisfazioni che questi atleti meritano.

Colgo l’occasione per ringraziare i tanti genitori che si sacrificano seguendo tanti piccoli atleti che rappresentano il nostro futuro.

Vi prometto di  essere  vicino  a voi,  ancora più  di  prima con lo stesso  affetto la stessa dedizione e la gratitudine per quanto fatto per noi.

Cari ragazzi il nostro sport è nelle vostre mani ! Sarete ripagati per quanto fate.

Buon Natale a tutti.”

Franco Chimenti


SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI GOLFANDO... E ISCRIVITI AL GRUPPO


Caro-tessere Federgolf, le email (indignate) dei lettori


IMBUCATO, IL SELFIE DEL GOLF: CLICCA E MANDA IL TUO


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

20 risposte a “Tessere, lettera di Chimenti: 25 euro sono un contributo per uno sforzo immane, la Ryder Cup

  1. Non è modo di fare imporre una tassa senza nemmeno chiederlo. A monte credo che il progetto registrerà 100 milioni di buco e farà cadere il golf italiano nel buio, l’Italia ha bisogno di campi pubblici di infrastrutture e ricettività per il turismo golfistico e annessi servizi. Questo progetto purtroppo è assolutamente inadeguato, infatti promuove a costi inauditi un sistema fallimentare pieno di problemi irrisolti e privo di una classe manageriale sufficientemente preparata. Potrei definirlo i resti del palazzinarismo italiano degli anni che furono.

    • Ma cosa dici.. sono degli illuminati. Dato che devono far capire che è sport economico, fanno comunicati stampa ed iniziative alzando il costo del 33% per quelli che praticano questo sport non costoso. Sono dei geni della finanza. Ci stanno dicendo che dobbiamo pagare 100 euro l’anno per spiegare agli italiani che giocare a golf non costa 100 euro l’anno solo di tessera federale. E noi glieli diamo pure. Quindi dimmi.. chi è che non capisce di economia e finanza? Noi o la federazione?

  2. Come predicare bene e razzolare male…. il golf deve diventare uno sport per tutti bla bla bla bla… e aumentate la tessera federale….. cercateli ai politici i soldi non ha chi se li suda veramente…. forse possiamo permetterci di giocare a golf proprio perché ci spacchiamo la schiena tutto il giorno……. fate pena….

  3. Il mio giudizio lo espresso già qualche giorno fa nell’articolo che il buon Sauro ha pubblicato. Portare la Ryder Cup in Italia non è incentivare e promuovere il golf in Italia ma solo un bel vessillo da poter esporre sulle loro giacche. Promozione sportiva vuol dire portare lo sport in piazza farlo conoscere renderlo fruibile a tutti grandi, ma soprattutto piccini. Un po’ di anni addietro sono stato responsabile marketing del CONI provinciale e al contempo della Uisp provinciale e vi posso garantire che promozione sportiva la faceva la UISP e non il Coni punto Ora stiamo parlando della fig ed è chiaro a tutti che qualcosa di diverso c’è, ma uno sport di nicchia come il golf ha veramente, veramente, veramente bisogno di promozione sportiva.

  4. ,,, ma quali ,,, su 6 competitors ,,, ritenuti insuperabili ,,,, AVETE PAGATO X IL BUSINESS => RYDER CUP ,,, e noi ,,, dovremo PAGARE ,,, di tasca nostra ??!!
    MA NON FATECI RIDERE ,,, CERCATE E OTTENETE SPONSOR ADEGUATI ,,, GRANDI AZIENDE E BRANDS ,,, per farvi AIUTARE ,,, poi ,,, spartirete a Loro ,,, gli UTILI

  5. Mi sembra che i commenti vadano tutti nella stessa direzione: la Federgolf sta scontentando tanti (tutti?). Passi per l’Italica abitudine di applicare un balzello e solo successivamente di motivarlo di fronte ad una alzata di scudi generale (le polemiche di fronte alla vostra non-risposta a interrogazioni parlamentari hanno rischiato di far saltare la Ryder, ma evidentemente l’esperienza non insegna nulla!!).. ma sentirmi dire da colui che dovrebbe essere il mio presidente ‘è come spendere per 5 palline da golf, dai’ lo trovo.. arrogante? poco rispettoso? Non trovo l’aggettivo giusto (forse è meglio). 25 euro rappresentano un delta di spesa. Punto. Che io li investa in 20 palline o in un peschino per recuperarle dai laghi è una mia scelta. Darli a voi per una cosa (tessera) che quella si, in Europa non ha eguali, mi fa arrabbiare. Affermare che ‘è per la Ryder’ avrebbe avuto senso solo se comunicato dal principio, dall’assegnazione. Ora è solo una scusa, e nemmeno tanto credibile (mi ricorda le tasse sul carburante della guerra d’Etiopia del 1935 che paghiamo tuttora).

    Caro Chimenti, hai fatto tante cose buone per il golf, ma a livello comunicativo dovete proprio darvi una svegliata, se non volete far arrabbiare i non pochi giocatori che NON giocano palline da 5 euro e per cui perderne una/due a giro è gia fastidioso.. pensa buttarne 5 da 5 euro l’una, in una volta sola, in un lago, come ci state chiedendo!!

  6. 25 euro l’anno dal 2018 al 2022, 125 euro a tesserato, non poco anzi molto. 5 palline… direi offensivo come discorso, ma chi glieli scrive i comunicati stampa??? Io coi miei soldi ci faccio quello che mi pare, altrimenti venisse a casa a darmeli lui sti 25 euro che sono una pizza caro Chimenti. Stanno gestendo l’evento nel modo peggiore, come era purtroppo immaginabile. Allargare la platea di giocatori dicono, ed intanto solo la tessera federale OBBLIGATORIA costa quanto mesi di altri sport e lezioni. Peraltro i pochi ingenui che cadranno nella rete e proveranno il golf troveranno campi costosi più di quello che avrebbero immaginato e pieni di gente che si lamenta dei costi e del continuo rincaro della tessera federale. BRAVO CHIMENTI. Sono tentato non solo di non darti i 25 in più, ma neanche gli altri 75… Questo ci vorrebbe. I golfisti che già giocano che si prendono un anno di pausa, uno sciopero di massa non tanto per i 25 euro ma per il concetto ed il principio. Se non sapete organizzare un evento e coprirlo finanziariamente, state a casa. Ah Chimè… la prossima volta che ti viene un’ideona, vatti a fare 9 buche che è meglio.

    • Penso che i 25€ siano a vta e non solo fino al 2022 … Avrebbe dell’incredibile e del miracoloso che una Federazione riducesse il costo delle sue tessere …

      • Si.. hai senz’altro ragione. Copriremo oltre 11 milioni di euro dei costi complessivi, una grossa parte quindi. Non sanno fare i conti, pare evidente. Ogni tanto mi chiedo come sia possibile che tutti gli ultra ottantenni che conosco siano ormai un po’ … diciamo rallentati ( è anche naturale ) ed invece politici e politicanti sembrino tutti dei fenomeni… poi d’improvviso capisci tutto…
        In più, seppur sponsor, non avremo certo in cambio inviti o altro come ci spetterebbe quasi di diritto in ogni altro caso. E neanche lezioni gratuite dai pro federali per risparmiarci almeno le 5 palline annuali di contributo.

  7. E’ stata una furbata, in tipico stile Malagò, Renzi e Company …
    Ricordate i proclami? Dateci la Ryder, non costerà un € …
    Non abbiamo bisogno fi finanziamenti pubblici …
    Abbiamo già contratti con sponsor e privati per coprire tutto …

    E invece ecco qui: 25 € a testa per tutti gli anni a venire (perchè non tornernno indietro nemmeno dopo la Ryder Cup), con buona pace delle tante parole al vento …
    E mi dspiace, perchè credo fermamente che lo sport in Italia abbia la possibilità di essere un volano incredibile anche solo per le ambientazioni in cui e manifestazioni si possono tenere …
    Io però, fossi un giocatore, dopo questa lettera farei la tessera UISP e abbandonerei la tessera FEDERGOLF: pensateci bene, quali reali vantaggi vi da?
    Resto della mia idea: la RYDER CUP sarà un fallimento (ben inteso, a causa di certi personaggi …) e la richiesta di 25€ a vita ne è la prima dimostrazione
    In bocca al lupo …

  8. Incommensurabile la faccia tosta del quasi ottantenne Franco Chimenti, eletto per il quinto mandato senza neppure avversari alla presidenza FIG; un intoccabile che, tra il 2011 ed il 2015, è riuscito a perdere l’11% degli iscritti e che per tale ragione, in qualunque consesso serio, sarebbe stato invitato cortesemente a lasciare la poltrona.
    Invece quello che d’ora in poi chiameremo “Mister Palline da 5€” è sempre lì, a raccontare la favola della RyderCup con cui il gregge golfistico italiano crescerà a dismisura.
    Sarà bene ricordare al carissimo Presidente che, con questa gestione federale, siamo in 90mila su 54 milioni di abitanti [0,16%], mentre paesi con situazioni climatiche molto meno favorevoli vantano risultati di ben altro spessore:
    SVEZIA 520mila, pari al 5% della popolazione
    DANIMARCA 160 mila, pari al 3% della popolazione
    FINLANDIA 142 mila, pari al 3% della popolazione.
    Il più imbranato consulente di marketing spiegherebbe al carissimo Presidente che non è con l’aumento del listino del 33% che si acquisiscono nuovi clienti.
    Da ultimo un invito: non ci scriva più lunghe lettere paternalistiche per giustificare l’ingiustificabile e ci lasci giocare in pace, anche con palline meno pregiate di quelle che, così spocchiosamente, usa Lei!
    Andrea Menichini
    Tessera FIG 33309

  9. Mi permetto un ulteriore commento o meglio, un confronto … EQUITAZIONE e GOLF. Si tratta di 2 discipline sportive accattivanti per i bambini (beh, il GOLF magari non così tanto), ma appena ti azzardi a superare il livello minimo arrivano le mazzate. La patente base 30 €, quella successiva 70€ o giù di lì e poi si aggiunge tutto il resto. Il vantaggio dell’equitazione è rappresentato dalla diffusione di campi gara e manifestazioni di tanti livelli diversi disponibili (open e al coperto) tutto l’anno . E con il plus rappresntato dalla Fiera di Verona … anche l’equitazione per me è uno sport d’elite, degno di una serie abbondante di controlli da parte della GdF, ma almeno offre una facciata, una vetrina al pian terreno …. Poi se vuoi salire devi essere diposto a spendere … Per ora il golf lo guardi da dietro una siepe perchè la Clubhouse o l’accesso al percorso è risevata ai soci …

    • Tecnicamente puoi accedere al campo pratica anche senza tessere ed associazioni, non sarà come girare in campo ma neanche girare in cerchio in sella attorno all’istruttore è poi questo granchè.

      • No, nell’equitazione, a parte la prima lezione, anche per girare in tondo devi avere la tessera del circolo per una questione di assicurazione.

  10. Mi sono riletto i diversi articoli perch me li ero persi … Caspita vevo dimenticato che di mezzo c’è anche Montali …
    Io non sono un golfista (e ormai lo avrete capito) e mi chiedo: chi vuole giocare deve fare la tessera FIG comunque o serve solo se si vogliono fare gare e altre manifestazioni? Oltre alla tessera FIG, siete obbligati anche a pagare la tessera (= iscrizione) al circolo di golf?
    Perchè se è così è logico ipotizzare:
    – chi può non fa la tessera FIG e si tiene la tessera del circolo per poter giocare sul suo campo;
    – diminuisce il numero degli iscritti
    – aumenteranno le quote di affilizaione dei circoli !!!!

    Anzi, probabilmente, dal 2019 le quote di affiliazione dei circoli verranno aumentate ugualmente come “… contributo alla massima diffusione dell’immagine della Ryder Cup che verrà portata in tutti i circoli per i selfie con coloro che risulteranno in regola con i pagamenti previsti …”
    E chi ha pagato per il nucleo familiare avrà in omaggio 2 delle famose 5 palline …

  11. Fare pagare ai golfisti un evento che nessun golfista ha chiesto, é una palese dittatoriale imposizione, non é per i 25 euro, ma per il concetto, io decido e voi pagate, ma perché non se li paga lui? Siamo giá vessati dallo stato, non basta? Ora arriva questo genio e decide….ma che vada a fare il presidente di una bocciofila ed a giocare a tappogolf, con tappi del cristall!

  12. come al solito in italia sono solo capaci di chiedere soldi per poi fare poco o niente ma ingrassare pochi eletti ,speravo che il golf fosse gestito da persone più corrette .forse mi sbagliavo.vivo 7/8 mesi in usa e,canada dove il golf costa molto meno e senza obblighi di esami ecc. infatti ci sono molte più opportunità e lo si vede nei tornei internazionali col numero di partecipanti peccato per l’italia sempre fanalino di coda ,buon gioco ai veri amanti del golf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *