“Così faccio volare Manassero, Paratore e Bertasio, anche in pandemia”

pandemia, nino bertasio
Nino Bertasio (immagine di repertorio)

Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna (e viceversa). Dietro un grande giocatore di golf italiano c’è… una grande agente di viaggio (anche sei lei si schermisce dicendo “solo una seria professionista). Quindi dietro ai viaggi di Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio c’è Monica Ferrari, da 30 anni agente di viaggio a Brescia.  Con la struttura di “Protagonista Viaggi” è lei a farli volare in giro per il mondo. “E credetemi – spiega a Golfando – muoversi per lavoro in tempi di pandemia è un’impresa quasi epica tra misure sanitarie, normative diverse e voli cancellati in poche ore”.

Continua a leggere

A Nairobi vince Justin Harding, dodicesimi Bertasio e Migliozzi

A Nairobi il Magical Kenya Open va a Justin Harding che festeggia così il secondo titolo in carriera sull’European Tour. Non riesce l’impresa a Guido Migliozzi, campione uscente (ha vinto nel 2019, nel 2020 la gara è stata cancellata per il Covid), dodicesimo con 271 (71 65 67 68, -13). Con lui anche come Nino Bertasio (67 69 69 66, -13).

Justin Harding (Getty Images)

Justin Harding (Getty Images)

Continua a leggere

Open d’Italia 2020, le parole di Bertasio, Migliozzi e Paratore

La Pro am e conferenze stampa sono il cuore della vigilia dell’Open d’Italia di golf 2020. Ecco in estrema sintesi le parole di tre dei diciassette italiani al via domani allo Chervò San Vigilio. Proprio alla vigilia è stato invece fermato precauzionalmente il tedesco Max Schmitt perché il suo caddie, Charel Weis, è risultato positivo al Covid19.

Nino Bertasio

Nino Bertasio: “La bolla è dura, lo ammetto”

Il primo a prendere la parola è Nino Bertasio, un giocatore che, senza pandemia, avrebbe avuto un gran bel seguito di pubblico. “Arrivo da Gardagolf – dice – e abito qua vicino. Avrei avuto amici e tifosi con me in questi giorni. Purtroppo va così”. Continua a leggere

Scottish Open 2019, vince Bernd Wiesberger ma quanto azzurro là in alto…

C’è tanta Italia nei quartieri altissimi del leaderboard finale dell’Aberdeen Standard Investments Scottish Open 2019. Su tutti Nino Bertasio, protagonista sin dal primo giorno della terza delle otto Rolex Series dello European Tour. L’azzurro ha chiuso al quarto posto con 265 colpi (63 67 67 68) e ha strappato la qualificazione per giocare l’Open Championship per la prima volta in carriera.

Scottish Open 2019 Nino Bertasio

Nino Bertasio, l’Open Championship ti aspetta (Foto European Tour).

Continua a leggere

Nino Bertasio brand ambassador di Falconeri

Un numero uno del made in Italy sempre più vicino al mondo del golf: Falconeri riconferma Nino Bertasio come brand ambassador del marchio. Il giocatore professionista, uno dei migliori del panorama azzurro, ha presentato la prima gara della Falconeri Golf Cup, il circuito che si chiuderà a Roma il 29 settembre.

Nino Bertasio, ambassador Falconeri, e Federica Fontana.

Nino Bertasio, ambassador Falconeri, e Federica Fontana.

Continua a leggere

In Malesia rimonta e vittoria per Sharma, Bertasio quinto

Vincitore a sopresa al Maybank Championship: con dieci birdie e otto par l’indiano Shubhankar Sharma ha recuperato diciotto posizioni e trionfato in Malesia. Nino Bertasio si è classificato quinto con 272 colpi (68 65 70 69, -16). Al 55esimo posto Matteo Manassero (-7).

Shubhankar Sharma

Shubhankar Sharma, vincitore del 2018 Maybank Malaysia Golf Championship (Foto Afp)

Continua a leggere

Sergio Garcia profeta in patria: vince lui a Valderrama – Ok Nino Bertasio

Sergio Garcia profeta in patria: lo spagnolo vince l’Andalucia Valderrama Masters e porta a 14 i titoli del suo palmares. Lo ha fatto dopo un lungo duello con Joos Luiten, deciso da un errore (triplo putt) dell’olandese alla buca 15. Allo spagnolo un assegno di 333.330 euro su un montepremi di due milioni di euro. Bene Bertasio, ottavo dopo il decimo posto all’Open d’Italia.

Sergio Garcia

Sergio Garcia alza il trofeo vinto (foto Ansa)

Continua a leggere

BMW PGA: vince Noren, Francesco Molinari secondo e vola al 16esimo posto nel ranking

Sempre più in alto: Francesco Molinari sfiora la vittoria nel cosiddetto quinto Major del circuito. Nel BMW PGA Championship Chicco ha inanellato un quarto giro spettacolare che gli ha fatto chiudere la gara con uno strepitoso -9. Purtroppo si è trovato davanti un Alex Noren in versione extraterrestre. Lo svedese a Wentworth è stato capace di girare domenica in 62 colpi (-10 di giornata). Il che significa un -11 finale. Benissimo Nino Bertasio (14esimo) e bene Manassero (30esimo).

Francesco Molinari Alex Noren

WENTWORTH – Alex Noren inonda di champagne il pubblico poco dopo la premiazione del BMW PGA Championship (foto Afp)

Al vincitore un assegno da 1.041.939 euro, a Molinari 694.623, a Bertasio 84.750, a Manassero 48.137. Ma non solo:  Francesco passa dal 31esimo al 16 posto nel World Ranking, due gradini sotto il suo miglior piazzamento in carriera nell’ordine di merito.

Continua a leggere