DP World Tour, nel 2023 solo due italiani

DP World Tour MIgliozzi Molinari
Guido Migliozzi, Edoardo Molinari

Salvo colpi di scena saranno solo due gli italiani in pianta stabile sul DP World Tour 2023. Sul massimo circuito europeo ci saranno solamente Edoardo Molinari e Guido Migliozzi. Ne avrà facoltà e diritto anche Francesco Molinari, anche se ormai ha scelto di misurarsi coi più forti al mondo sul PGA Tour.

Le forche caudine della Qualifyng School di Tarragona (108 buche su due percorsi in sei giorni, 156 concorrenti) sono costate la carta piena sul DP World Tour a Renato Paratore, Francesco Laporta e Andrea Pavan.

Difficilissima da digerire, in particolare, l’esclusione del romano che prima ha mancato la qualificazione nella regular season all’ultima gara del circuito e poi ha perso nella Q-School per un solo colpo.  In Spagna erano 25 (più pari merito) le carte a disposizione per la prossima stagione: a Tarragona in tutto sono stati promossi 28 giocatori. Paratore si è piazzato al 29esimo posto dall’alto dei suoi 412 colpi  (70 69 67 68 74 64, -16). L’italiano paga un quinto giro da dimenticare (+3), uno score che nemmeno il secondo score di giornata nel sesto round ha mitigato (64, un eagle, sei birdie e un bogey).

Francesco Laporta (-3) e Andrea Pavan (+6) non hanno passato il taglio dopo le 72 buche.

Tra chi arrivava dalle retrovie parecchio amaro in bocca per Lorenzo Scalise, 35esimo con 414 (72 67 69 67 66 73, -14). Il brianzolo ha rallentato sul più bello, sulle ultime cinque buche del sesto giro dove ha lasciato quattro colpi determinanti (dopo quattro birdie e due bogey sulle prime 13). Niente da fare nemmeno per Stefano Mazzoli e Aron Zemmer, 114esimi con 288 (+2), entrambi fuori al taglio.


La vittoria a Tarragona è andata allo svedese Simon Forsstrom con i suoi 399 colpi (66 69 65 65 66 68, -29). Questo 33enne di Bromma ha in bacheca un titolo sul Challenge Tour (KPMG Trophy, 2016). Dietro di lui  a due colpi il francese David Ravetto (401, -27). Al terzo posto con 402 (-26) Daniel Brown. Al quarto con 403 (-25) Kiradech Aphibarnrat e al quinto con 404 (-24) Alejandro Del Rey, (63, miglior score del sesto round).

Tra i ventotto a tempo pieno l’anno prossimo sul DP World Tour vi saranno, tra gli altri il portoghese Pedro Figueiredo, i francesi Joel Stalter e Mike Lorenzo-Vera. Quindi il tedesco Marcel Siem e l’inglese David Horsey.

Gli altri giocatori che hanno superato il taglio dopo 72 buche riceveranno la ‘carta’ per il Challenge Tour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *