I post del maestro di golf Ferruccio Crotti

Nuova veste grafica ma tradizionale competenza per la nostra rubrica dedicata alle lezioni di golf di Ferruccio Crotti. Il professionista illustra – con parole semplici e chiare anche per i neofiti – alcuni consigli per migliorare la propria pratica. Crotti risponde anche a tutte le domande dei lettori: non abbiate timori o remore… chiedete e vi sarà risposto.

Continua a leggere

Il post del maestro Crotti 15 / Il massaggio che aiuta il golfista dilettante

di Ferruccio Crotti

Ho sempre ritenuto che una delle cause principali dell’incostanza del gioco di un giocatore dilettante sia determinata dalla tensione psicomotoria. Questa tensione è in grado di influenzare negativamente la riuscita di un qualsiasi buon colpo.

massaggio e golf

Il movimento visto da un altro punto di vista

Continua a leggere

Il post del maestro Crotti / 13 – Lo slice

di Ferruccio Crotti

Si torna a praticare in grande stile con l’avvicinarsi della bella stagione e per questo s’intensificano le sedute in campo pratica. Con il filmato di oggi cerco di mostrarvi come lavorare per migliorare il vostro swing. In particolare occhi puntati sullo slice, su quella pallina che – involontariamente – parte a sinistra per poi aprirsi. 

Continua a leggere

Il post del maestro Crotti / 12 – Il punch shot

di Ferruccio Crotti

Cominciamo a parlare di colpi speciali, ossia di tutte quelle situazioni di gioco con la pallina non in un lie perfetto. 318x176_c_2_video_666363_videothumbnailSi tratta di colpi che affrontiamo ogni giro ma che con un pizzico di pratica in più potrebbero risultare meno ostici.

Iniziamo dalla palla bassa, dal cosiddetto punch shot. Continua a leggere

Il post del maestro Crotti / 9 – Come dosare la forza nel putt

di Ferruccio Crotti

Insistiamo nello spiegare i segreti del putt, un colpo che troppo spesso non viene curato come dovrebbe. Due sono i punti da migliorare per ottenere prestazioni migliori. Prima di tutto va sicuramente dedicato più tempo in campo pratica al putt, non la solita manciata di minuti (se c’è tempo) prima del tee shot. E poi dobbiamo perfezionare il “collegamento visivo” tra l’occhio e la buca: sembra un passaggio naturale ma non lo è.
CERE

Continua a leggere

Il post del maestro Crotti / 7 – Come giocare una pallina più bassa dei piedi

di Ferruccio Crotti

A chiunque sarà capitato di giocare una pallina non in piano. Come avvicinarsi a una pallina al di sotto della linea dei nostri piedi? Ci sono alcuni trucchi che possono servire per aggirare la difficoltà. Innanzitutto la pallina va piazzata non più a sinistra bensì al centro del nostro stance.Ferruccio Crotti

Continua a leggere

Il post del maestro Crotti / 5 Ritorno al futuro: il downswing

di Ferruccio Crotti

Si parla spesso negli articoli sulla tecnica di come eseguire il movimento del downswing. In questo articolo vorrei proporvi un modo vecchio e nuovo sul come eseguire questa parte dello swing così importante e delicata. Detto questo entriamo nello specifico.

Durante il movimento di backswing sollevate leggermente il tacco del piede sinistro in avanti (non lateralmente): come punto di riferimento per capire se avete eseguito in modo corretto il movimento controllate che le dita dei piedi e la zona metatarsale siano completamente appoggiate sul terreno. Crotti1

In alternativa controllate che il ginocchio punti in avanti e leggermente a sinistra della palla. A questo punto siamo pronti per eseguire il downswing.

Da questo momento in poi lasciate che sia il piede e la gamba sinistra a controllare tutta l’azione di discesa in questo modo: riappoggiate il tallone sinistro sul terreno. Una volta che il tallone è a contatto con il terreno dovete continuare a spingere come se doveste sfondarlo.  La continua spinta del piede sul terreno permetterà alla gamba sinistra di distendesi e di creare automaticamente la rotazione dei fianchi. Continua a leggere

Il post del maestro Crotti / 3 – Il downswing

di Ferruccio Crotti

Nel seguente video, volevo spiegarvi cosa realmente accade durante il movimento di downswing. Osservando il movimento di discesa, la reale azione del gesto rimane nascosta, in quanto la mano destra rimanendo attaccata al grip ci nasconde la reale azione dello swing.

 


Continua a leggere