Tessere federali a 100 euro: la rabbia dei giocatori di golf

La conferma delle indiscrezioni circolate sull’aumento della tessera federale ha scatenato i giocatori. Passare da 75 a 100 non piace alla stragrande maggioranza di chi gioca vuoi “perché non è cosi che si attirano le nuove leve”, vuoi “perché alla fine paghiamo noi la Ryder Cup in Italia”.

Golf Continua a leggere

Golf, dal 2018 tessere federali a 100 euro: +33%

Costerà di più giocare a golf dal 2018 in poi.

Il presidente di Federgolf Franco Chimenti ha praticamente ufficializzato l’aumento della tessera federale che passerà da 75 a 100 euro.

Lo ha annunciato, a fianco di Montali, al Golf Club Franciacorta (in provincia di Brescia) in occasione della “Coppa dei Presidenti”.

Golf

Un fac simile della tessera federale

Continua a leggere

Monza caput golf: l’Open d’Italia ancora tre anni al “Milano”?

Le diciotto buche dell’ Open d’Italia 2017 (ma anche del 2016 e del 2015) stanno per diventare l’ombelico del golf italiano. Il “Milano” ha infatti appena salutato lo European Tour e 73mila spettatori ma potrebbe rimboccarsi le mani molto presto. Anzi subito perché il prossimo Open d’Italia non si giocherà dopo l’estate. Nel nuovo calendario la gara nostrana delle Rolex Series è stata anticipata al mese di maggio

Open d'Italia

Armando Borghi, Roberto Maroni, Franco Chimenti, Tyrrell Hatton, Lorenzo Scalise, Giovanni Malagò, Francesco Molinari (foto Ansa)

Continua a leggere

Golf e non solo, Chimenti: “Miglianico, un esempio da seguire” – IL VIDEO

Al Miglianico Golf Club (Chieti) è in corso l’open di golf professionistico dell’Alps Tour con sede in Abruzzo per il quarto anno consecutivo. In contemporanea alla gara, nella club house del circolo si è tenuto un convegno su famiglia e il golf.

Miglianico

Il tavolo dei relatori

Continua a leggere

Golf – Ryder Cup a Roma, Franco Chimenti: “E’ nostra, sono sicuro”

Se due indizi fanno una prova, la Ryder Cup a Roma è molto vicina. Dopo il ministro Lotti (“La Ryder si farà“), tocca a Chimenti metterci la faccia e annunciare: “La Ryder è nostra, sono sicuro come di me stesso”. Il presidente della Federazione ha parlato, a Roma, davanti alla platea dei giornalisti-golfisti. “Siamo ad un punto definitivo – ha detto –  la Ryder Cup è nostra. Ora andiamo a compiere questo ultimo adempimento su cui sono sicurissimo, come di me stesso”.

Ryder Cup

Ryder Cup (foto Antimiani)

Continua a leggere

Venerdì 17 marzo 2017: o si fa la Ryder Cup in Italia o si muore (sportivamente parlando)

Adesso la tregua è davvero finita: l’Italia ha quindici giorni di tempo per trovare i 97 milioni di euro di fidejussione per la Ryder Cup 2022 altrimenti il terzo evento sportivo più seguito al mondo si terrà altrove. Probabilmente in Spagna o in Germania. Il drammatico conto alla rovescia arriva direttamente da Gian Paolo Montali, direttore dell’edizione italiana della Ryder. Contro la manifestazione sembra remare anche la data dell’ultimatum, con un doppio 17. Il ministro Lotti aveva garantito il board con una lettera ma ora siamo davvero agli sgoccioli.

Ryder Cup

Ryder Cup, il percorso è in salita

Continua a leggere

Ryder Cup 2022, corsa contro il tempo per evitare il “Ciao Italia”

E’ a rischio la Ryder Cup 2022 in Italia: ormai è inutile nasconderlo. Se non verrà formalizzata la fidejussione da 97 mln di euro, la terza manifestazione al mondo per seguito televisivo saluterà l’Italia. Germania, Austria e Spagna le alternative. E’ una corsa contro il tempo.

Ryder Cup 2022

ROMA Gian Paolo Montali e Franco Chimenti

Continua a leggere

Ryder Cup e i fondi di garanzia in Manovra – Malagò e Chimenti: nessun problema

All’indomani dello stralcio dalla bozza di Manovra dei fondi a garanzia per la Ryder Cup c’è chi si appunta al petto “una medaglia” e chi non si scompone più di tanto. Il mondo dello sport in generale e del golf in particolare non si mettono le mani dei capelli. E anche i contribuenti possono stare tranquilli: nessuno metterà le mani nelle loro tasche per trovare 97 milioni di euro “da usare per finanziare la Ryder Cup 2022” a Roma, come qualcuno vuol far credere. Ripetiamo: non si tratta di fondi stanziati (come per l’emergenza terremotati) bensì di “fondi a garanzia”. Se Federgolf non trovasse tra sponsor e diritti tv la copertura economica per l’evento al “Marco Simone” subentrerebbe lo Stato. Quel se è fondamentale ma a volte inosservato.

Ryder Cup

ROMA Il giorno dell’assegnazione all’Italia dell’edizione 2022 di Ryder Cup

Continua a leggere

Federgolf, plebiscito per il quinto Chimenti Ecco tutto il nuovo consiglio federale

Franco Chimenti è stato eletto per la quinta volta Presidente della Federazione Italiana Golf: nell’Assemblea Nazionale presieduta dal consigliere onorario FIG Riccardo Pisa presso l’Hotel Michelangelo di Milano il candidato unico ha ottenuto il 97,31% dei voti (2.533 voti su 2.603).

chimenti_foto_marco_antinori

MILANO – Franco Chimenti (Foto Marco Antinori)

Alta la partecipazione all’Assemblea  con 299 aventi diritto al voto o per delega. Eletto anche il nuovo consiglio.
Continua a leggere

Open d’Italia, arriva anche Stewart Cink – Field e location invidiabili con vista Ryder

Si chiama Stewart Cink l’ultimo acquisto del 72esimo Open d’Italia: a una settimana dal via, il pro Usa – capace di vincere 33 milioni di dollari in 19 anni di PGA Tour – ha confermato la sua presenza al Golf Milano, sede da giovedì 17 a domenica 20 settembre della più importante gara italiana nella cornice del parco della Villa Reale di Monza. Il 42enne dell’Alabama si affianca ad altri grandi nomi del circuito che gli appassionati potranno vedere. Stewart CinkConfermatissimo il tedesco Martin Kaymer (per otto settimane numero uno al mondo nel 2011), l’irlandese Padraig Harrington (tre major vinti nel giro di un anno), il suo connazionale Darren Clarke (una vita da libro Cuore e un Open Championship) e Y.E. Yang (unico asiatico finora a vincere un major, il PGA Championship 2009). Tutto qua? No: le ciliegine sulla torta dell’Open d’Italia presented by Damiani sono Miguel Angel Jimenez, Alexander Levy, Alvaro Quiros, Raphael Cabrera Bello, Nicolas Colsaerts, Danny Willett e Robert Karlsson. Nel field il meglio del golf azzurro: i Molinari, Manassero, Paratore, Crespi, Tadini, tanti giovani e Costantino Rocca che giocherà il suo ultimo Open d’Italia. Continua a leggere