Open d’Italia di golf 2021, a Roma tanti i big… e il vaccino anti-Covid

La buca 18 del Marco Simone

Il golf italiano rialza la testa dopo la pandemia e lo fa nella cornice del Marco Simone di Roma. Sulle 18 buche di Guidonia Montecelio (dove tra due anni si giocherà la Ryder Cup) va in scena l’Open d’Italia numero 78. Il DS Automobiles Open d’Italia di golf 2021 scatta giovedì 2 settembre con i migliori italiani del momento, due ex numero uno al mondo e la possibilità di vaccinarsi. Torna il pubblico.

Giusto per ricordare che dalla pandemia non siamo affatto fuori al Marco Simone prende vita l’iniziativa Vaccinati e Scendiamo in Campo. Infatti all’interno del “Family Open” sarà possibile sottoporsi al vaccino grazie alla presenza del personale medico della Asl Roma 5.

I big in campo

Anche in virtù di una caccia a una wild card per la Ryder Cup 2021 di fine settembre e ai tre milioni complessivi di montepremi a Roma ci saranno giocatori di primo livello.

PONTE VEDRA BEACH, FLORIDA Tommy Fleetwood (Foto di Sam Greenwood/Getty Images/AFP)

Su tutti Francesco Molinari, Henrik Stenson, Tommy Fleetwood e Matthew Fitzpatrick (gli inglesi sono già certi di giocare in Winsconsin). Della partita anche Rasmus Hojgaard (stella dell’European Tour reduce dal terzo successo in carriera all’Omega European Masters). Al loro fianco due ex numero uno come Martin Kaymer e Luke Donald. Non poteva mancare il defending champion Ross McGowan, che proverà a diventare il primo a vincere consecutivamente il torneo dopo il belga Flory Van Donck e il francese Auguste Boyer.

 

Open d’Italia di golf 2021: gli azzurri

Tanti big azzurri, tra questi anche Guido Migliozzi e Renato Paratore che, dopo le Olimpiadi di Tokyo e il settimo posto all’Omega European Masters, sognano l’impresa. A Roma sarà la seconda volta di Tommaso Perrino, golfista paralimpico che giocherà al fianco dei big internazionali. Fino all’esordio da professionista del giovane azzurro Gregorio De Leo.

Tommaso Perrino (Foto Bellicini)

Tra gli azzurri in gara figurano, tra gli altri, Andrea Pavan (anche lui romano), Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Francesco Laporta, Lorenzo Gagli, Lorenzo Scalise, Aron Zemmer, Enrico Di Nitto, Jacopo Vecchi Fossa, Stefano Mazzoli, Luca Cianchetti, Federico Maccario. Senza dimenticare gli amateur Andrea Romano (per il giovane capitolino sarà la seconda volta all’Open d’Italia dopo l’esordio nel 2020), Pietro Bovari (miglior dilettante all’Omega European Masters dove ha realizzato anche una “hole in one” nel terzo round), Giovanni Manzoni, Filippo Celli e Davide Buchi.

 

Torna il pubblico

Il torneo si giocherà sulla distanza di 72 buche. Dopo i primi due giri il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati e gli eventuali pari merito al 65esimo posto. Al vincitore andrà una prima moneta di 485.330.

Dopo l’anno sabbatico 2020 torna il pubblico: nel rispetto delle normative anti Covid-19 l’ingresso al Marco Simone Golf & Country Club sarà gratuito e aperto a tutti, fino al raggiungimento della capienza massima consentita.

L’Open d’Italia di golf 2021 vanterà anche una triplice esposizione televisiva. Verrà trasmesso su Rai Sport, Sky Sport e GOLFTV.


GOLFANDO SUI SOCIAL:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Golf News 2021, i circoli italiani raccontano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *