Tommaso Perrino in campo all’Open d’Italia di golf 2020

Giovedì sul tee della buca 1 allo Chervò sarà anche lui in gara: Tommaso Perrino, 36enne golfista paralimpico, è entrato nel field dell’Open d’Italia di golf grazie ad una wild card. “Quando mi ha chiamato il presidente Chimenti ho pianto di gioia” dice il professionista in partenza per Pozzolengo.

Tommaso Perrino

Tommaso Perrino


Di Tommaso Perrino, vincitore dell’Open d’Italia disabili 2019, abbiamo già parlato e lo abbiamo fatto volentieri. Perrino non s’è mai fermato neanche davanti a un incidente stradale che, a seguito di una successiva infezione contratta in ospedale durante la riabilitazione, gli ha causato una importante limitazione alla funzionalità di una gamba.
Con la voglia di giocare più forte di tutto e di tutti, che l’ha portato a trionfare a Parma all’Open Disabili nel 2019.

Quella di Perrino allungherà la storia delle emozioni dell’Open d’Italia di golf. Ma l’Open è fatto anche di storie che vanno oltre il risultato. Questa competizione che vive e necessita di esempi e atleti da emulare non solo nello sport ma nella vita. Ed è anche la dimostrazione che il golf è una disciplina per tutti, sempre più inclusiva.

Il livornese Perrino (che ricopre anche l’incarico di anche Commissario Tecnico del Settore Paralimpico)  è attualmente al quinto posto del ranking mondiale WR4GD dell’EDGA (European Disabled Golf Association). A lui Franco Chimenti ha voluto riservare una wild card a disposizione a conferma della vicinanza della Federazione ai giocatori con disabilità per i quali è stato creato un settore tecnico ad hoc con allenamenti personalizzati.

Tommaso Perrino: “Il sogno diventa realtà”

“E’ un sogno che si avvera, la gioia più grande della mia vita – è un fiume in pieno il professionista . Quando mi ha chiamato il presidente Chimenti ho pianto di gioia. Non smetterò mai di ringraziarlo per avermi dato questa chance unica. Spero di non tremare davanti ai grandi campioni in gara”.

Tommaso Perrino con Franco Chimenti (foto Bellicini)

Tommaso Perrino con Franco Chimenti (foto Bellicini)

Mai avrei pensato di poter giocare al loro fianco. Sarà una esperienza che mi porterò dietro per sempre e la dimostrazione che nella vita tutto è possibile. Questo è uno sport che va oltre le barriere e mi auguro di poterlo far capire a tutti durante il torneo e di essere da esempio mettendo in luce tutto l’universo del golf paralimpico. In attesa dell’Open d’Italia Disabili, dove sarebbe bellissimo poter replicare la vittoria del 2019 con la speranza che l’evento possa giocarsi, vista l’emergenza sanitaria”.

GOLFANDO SUI SOCIAL:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Open d’Italia di golf 2020 – Tutte le news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *