Federica Dassù stella per una sera al Golf Roma Acquasanta

Un pizzico di storia del golf di casa nostra all’Acquasanta. Federica Dassù, prima professionista donna italiana, è stata protagonista di una bella serata nel ben conosciuto circolo romano.

Dassù era l’ospite del secondo incontro del ciclo “Anno della Donna 2020”. Attorno a lei il dibattito condotto da Silvio Grappasonni, la voce del golf di Sky.

La golfista ha ripercorso gran parte della sua carriera: “La scelta di giocare a golf è nata in famiglia – ha detto –. Ho avuto la possibilità di studiare e giocare, sin da giovanissima, divenendo professionista nel 1983. Per un anno ho vissuto a Los Angeles. Quella è stata una grande occasione formativa, fondamentale per la mia carriera. Poi sono tornata in Europa di cui preferisco la qualità della vita”.

Nel corso dell’incontro sono intervenute anche due giocatrici rappresentative del golf femminile come Federica Piovano plurivincitrice nel tour europeo ed Elena Colombo, giovane promessa dell’Acquasanta.

Federica Dassù, la carriera

Campionessa italiana per ben sette volte e con sei vittorie nel Ladies European Tour, Federica Dassù nel 2016 è stata inserita nella Hall of Fame della Pga italiana.

Federica Dassù

Dassù, Grappassoni, Piovano, Colombo

Per venti anni, Federica ha collaborato con la federazione come allenatrice delle Nazionali Femminili dilettanti, passando, nel 2004, alla Nazionale Professioniste. In particolare ha seguito la campionessa Diana Luna. Nello stesso anno ha avviato una collaborazione con Federgolf come responsabile tecnico dello staff delle Nazionali Femminili dilettanti. Nel 2012 è entrata nel team della Nazionale Professionisti con l’incarico di seguire il Tour femminile.

Attiva dal 2008 e per diversi anni, presso il Golf Club Ugolino, Federica Dassù ha allenato come head-coach le professioniste Vittoria Valvassori e Margherita Rigon.

A chiudere la serata le parole di Marco Federici. “Sono molto lieto che Federica abbia accolto il mio invito – sottolinea il presidente del circolo – e che ci abbia aiutato a tracciare un quadro della situazione attuale. C’è una nuova generazione di golfiste che ha raccolto il testimone delle campionesse del passato. E’ stato un incontro con una fuoriclasse del golf che resterà vivo nella nostra memoria e, soprattutto, in quella dei più giovani soci”.

Da non dimenticare che all’Acquasanta si disputerà, nel prossimo giugno, il Campionato Nazionale Femminile.

Anna Zanusso non si ferma più: altra vittoria negli Usa

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Il Golf nella Testa: la mental coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *