Ryder Cup 2020, biglietti esauriti in 50 minuti: rabbia online

Esauriti in 50 minuti i biglietti per la Ryder Cup 2020 in calendario dal 25 al 27 settembre a Whistling Straits (Wisconsin). Un sold out che ha mandato su tutte le furie chi è rimasto a mani vuote. Un tutto esaurito che la dice lunga sulla potenza attrattiva di questo evento a livello mondiale.

Ryder Cup 2020

Ryder Cup 2020: la speranza di un biglietto per ora finisce così.

Ad Hazeltine 2016, ultima Ryder Cup giocata sul green americano, gli spettatori sono stati oltre 200mila. A Parigi 2018 i biglietti staccati sono arrivati a 270mila. Il trend è in crescita e per questo in tanti avevano cercato la prelazione. Tutto inutile al punto che in Rete esplode la rabbia dei tanti appassionati rimasti senza tagliando nonostante le ampie garanzie ricevute da Ryder Cup 2020. Con messaggi di errore che hanno impedito loro di completare la transazione “a causa dell’elevata domanda”.

La casella di posta elettronica di Ryder Cup Usa è stata invasa da messaggi e richieste di risarcimento. Questa è stata la risposta: “Chi non ha ricevuto i biglietti desiderati potrà essere contattato in futuro in caso di nuove disponibilità“.

Capito quanto varrà la Ryder Cup in Italia?

Credo non sia mai accaduta una cosa del genere. Segno che il golf tira e parecchio. Segno che, lavorando bene e per tempo, i risultati si raccolgono. Solo qualche giorno fa il Sole 24 Ore in questo articolo ha rilanciato per l’ennesima volta le aspettative per la Ryder Cup 2022 al “Marco Simone” di Guidonia Montecelio.

Ryder Cup 2020

Il tee della buca 1 a Le Golf National 2018 (foto Afp).

I numeri arrivano da Kpmg Advisory che ha analizzato impatti diretti e indiretti di quei tanto attesi tre giorni di gara (dal 30 settembre al 2 ottobre 2022) e degli eventi collegati sul lungo periodo (ossia 2016-2027). La cifra complessiva si aggira sui 513 milioni di euro.

Due le voci in entrata. La prima è di 277 milioni di euro ed è legata alle conseguenze dirette per “l’incremento della domanda interna conseguente agli investimenti necessari per l’adeguamento delle infrastrutture, ai consumi dei soggetti coinvolti e alle spese di gestione dell’evento Ryder Cup e di tutte le manifestazioni collegate a partire dal 2016”.

Ryder Cup 2020

La seconda ammonta a 236 milioni per fattori indiretti, così ripartiti: “126 dall’incremento della domanda interna, 83,9 dall’incremento del gettito fiscale, 26 per nuove entrate fiscali direttamente trattenute a titolo di imposta sui montepremi e un rilevante incremento occupazionale”.

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo

Chimenti, l’Open, i golfisti da tastiera e il dubbio: tu cosa fai per il golf?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *