WP: Donald Trump ha trascorso un minuto su cinque nel suo resort per il golf

La passione di Donald Trump per il golf finisce ancora una volta nel mirino della stampa. Il Washington Post ha infatti conteggiato come il presidente ha trascorso i suoi primi tre mesi alla Casa Bianca. Senza tener conto dei voli sull’Air Force One, Trump ha passato un minuto su cinque a Mar-a-Lago e sui suoi campi di golf. Troppo per chi ha accusato il predecessore di preferire il green alla Stanza Ovale.

Donald Trump

PALM BEACH Il resort Mar-a-Lago dove Trump trascorre parte del suo tempo giocando a golf e incontrando i leader internazionali (Foto Afp)

Nel dettaglio reso noto dal quotidiano, Donald Trump avrebbe trascorso 424 ore e mezza in Florida. La dimora è quella che lui, prima dall’inauguration day, aveva definito la Casa Bianca d’Inverno. Lontano dalla Florida, Trump ha passato 1.663 ore e mezza. Fuori dalla statistica le 21 ore totali vissute in volo tra Washington e Florida. Il Washington Post ironizza: “I numeri danno un senso concreto del fatto che Trump divide il suo tempo tra due lavori: fare il presidente degli Stati Uniti e il proprietario/padrone di casa di Mar-a-Lago”.

Scontato che i giorni passati a Mar-a-Lago non siano stati di solo relax. Il tycoon ha accolto nella tenuta il primo ministro giapponese Shinzo Abe e il presidente cinese Xi Jinping. Ma Trump, nei week-end trascorsi in Florida, si è concesso anche ripetute uscite sui campi, tenendo i giornalisti a distanza. Lo ha fatto dimenticando che, da privato cittadino, lui stesso non aveva risparmiato feroci critiche a Obama per il troppo tempo passato sul green.

Donald Trump

ABERDEENSHIRE (Scozia) In questa immagine di repertorio risalente al 2012 Trump inaugura un suo campo da golf giocando con Colin Montgomerie (foto Afp)

Donald Trump, il figlio: il golf è uno strumento di diplomazia

Inevitabile la polemica quindi. A difendere il padre ci prova il figlio Eric Trump. “Le (sedici) partite a golf per mio padre sono uno strumento di diplomazia” ha spiegato il terzogenito all’Irish Independent.

Il figlio ha sottolineato che si familiarizza di più su una golf car che stando seduti in un ufficio. “Puoi sedere accanto a qualcuno – ha spiegato – in una golf car con differenze culturali e barriere linguistiche ma allo stesso divertirti e costruire un’amicizia. Non riusciresti a fare una cosa del genere stando seduto ad un tavolo in un ufficio“.

In pratica Eric legittima, a modos suo, quanto detto qualche settimana fa in Italia dal ministro Poletti. Secondo il titolare del dicastero del Lavoro, “giocare a calcetto offre più possibilità che inviare curricula”.

Eric ha poi ribattezzato Mar-a-Lago come il “Crawford di mio padre”, in riferimento al ranch di George W. Bush in Texas e noto come la Western White House (Casa Bianca del West) durante la sua presidenza. “Mar-a-Lago – continua – è una proprietà straordinaria ed è stata uno strumento veramente efficace per mio padre per conoscere qualcuno senza stare seduti divisi da scrivania e questo rende le relazioni immediatamente più forti”.

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

13 risposte a “WP: Donald Trump ha trascorso un minuto su cinque nel suo resort per il golf

  1. Quando il titolo fa più effetto della realtà: 1 minuto su 5 vuole dire 12 min x ora o 3 h x una giornata di 15 h. Sostanzialmente poco più che una pausa pranzo normale. Sempre in una giornata di 15h, vuol dire che 1 giorno ogni 5 gioca a Golf… cambia parecchio la prospettiva così.. ma 1 minuto su 5 fa molto più effetto…

    • I numeri non si discutono. Gli americani hanno la memoria lunga e non perdonano: Trump ha criticato Obama per il golf. E ora si espone alle stesse critiche. Poteva evitarle? Credo di sì

    • Un giorno su cinque come dice lei (che è l’unico che fa disinformazione) sembra roba da poco (perché uno immagina che ogni cinque giorni di lavoro si è fatto un partita a golf; non stanno così le cose: ha giocato una giornata intera di 24 ore ogni 120 ore lavorative!!! (una giornata intera di 24 ore!!!)

      • restano 1 giorno ogni 5… la metta come vuole Signor Davide… resta 1 giorno ogni 5..
        A parte il fatto che la sfido a giocare 24 ore di fila, ad ogni modo ogni 120 ore lavorate nel gioca 24… la proporzione è sempre 1/5… non faccio disinformazione… ho semplicemente detto che dire 1 minuto su 5 fa più effetto che 1 giorno su 5…

        • No, non lo fa più effetto, è la stessa cosa. Il senso era/è che è un’enormità di tempo per uno che dovrebbe fare cose più importanti che giocare a golf ogni 5 minuti.

  2. perchè quel quotidiano deve lasciare stare quando lo stesso trump ha criticato obama per il suo tempo sui campi da golf. se stava zitto forse nessuno avrebbe fatto caso, ma lui ha voluto mettere in cattiva luce il suo predecessore e il WP gli fa notare che sta facendo le stesse cose di Obama se non peggio. dunque ha seminato vento ora raccoglie tempesta sopratutto perchè snobba i giornalisti e se li è inimicati.

  3. Non sanno più cosa inventarsi per delegittimare Trump. All’inizio ci hanno provato con razzismo e sessismo senza successo, allora ripiegano sul golf.
    Trump va a casa sua e sui campi pagati da lui, Obama giocava a a spese dei contribuenti. Inoltre non prende stipendio.
    424 ore e mezza in Florida, comunque, non significa passarle a giocare ma come noto incontra li i principali capi di stato e di governo mondiali.

    • Buongiorno, Trump e Obama sui campi da golf costano la stessa identica cifra ai contribuenti americani: l’aereo, la scorta personale e la messa in sicurezza del percorso hanno lo stesso prezzo per le 18 buche di Trump e per quelle di Obama. Nessuno dei due di certo paga il green fee (ossia “l’ingresso sul campo”). Ricevere i leader di Giappone e Cina a Mar-a-Lago ha implicato spese per la security che non ci sarebbero state se l’incontro si fosse tenuto in un luogo di per sè sicuro come la Casa Bianca. Comunque non si può ridurre tutto e sempre a una questione economica. Come detto, se in campagna elettorale denunci una mancanza (la passione per il golf) del tuo “avversario” perché poi inciampi sulla stessa mancanza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *