Donald Trump gioca a golf più di Barack Obama: è il golfer-in-chief

di Sauro Legramandi
@Sauro71

Donald Trump, chi di golf ferisce, di golf perisce. Trump, che per mesi ha accusato Obama di pensare più al green che alla Casa Bianca, ora è finito nel tritacarne social-mediatico. La sua colpa? Aver giocato troppo a golf nel primo mese da presidente. Per il suo predecessore c’era addirittura un sito Internet ad hoc che ne annotava le giornate passate sacca in spalla (306 i giri effettuati in otto anni da Commander-in-chief). Per il tycoon per ora c’è una piccola pagina Facebook dedicata allo stesso conteggio. Della serie: il golf è uguale per tutti i presidenti Usa, nessuno escluso.

Donald Trump con Rory McIlroy

E dire che Trump nel giugno scorso aveva le idee ben chiare in testa.

“Se sarò eletto presidente, io non avrò tempo di giocare perché c’è molto lavoro da fare”

disse in un comizio elettorale in Virginia. Invece i fatti non corrispondono alle promesse. Il presidente ha giocato almeno tre volte dal suo insediamento, il 20 gennaio 2017. Barack Obama, nel primo mandato, prese il ferro in mano la prima volta nell’aprile 2009 nella base militare di Andrews, vicino Washington.

Da presidente Trump ha giocato a #golf dopo 15 giorni, Obama dopo oltre due mesi Condividi il Tweet

Sono decine i tweet firmati @realDonaldTrump dedicati allo sport più praticato dagli inquilini della Casa Bianca. I primi erano addirittura amichevoli, gli ultimi da feroce avversario politico.

“Incredibile: con tutti i problemi che hanno gli Stati Uniti il presidente Obama ha passato un giorno intero a giocare a golf. Peggio di Carter”

twittava nell’ottobre 2014. Un mese prima attaccò ancora: “Che razza di presidente è quello che non smette di giocare a golf dopo una crudele decapitazione. E’ distaccato dalla realtà” scrisse riferendosi all’ennesima vittima Usa del terrorismo.

I tre giri di Donald Trump

Ma veniamo alla storia recente. Il 5 febbraio il presidente (2.8 di handicap) ha giocato al Trump International Golf Club a West Palm Beach nel suo fine settimana a Mar-a-Lago in Florida (residenza già ribattezzata “Winter White House”).

Donald Trump

Donald Trump (foto Afp) 

Una settimana dopo il presidente gira col premier giapponese Shinzo Abe e con il professionista nonché ex n.1 al mondo Ernie Els al Trump National Golf Jupiter, sempre in Florida. Abe, appassionato di golf, aveva fatto recapitare un regalo speciale a Trump che pare abbia gradito e usato. Quel giorno, per tenere lontani occhi e smartphone indiscreti, furono oscurati i vetri della clubhouse con i giornalisti.

E il fine settimana precedente la consegna dei premi Oscar Trump ha girato con Rory McIlroy al Trump International. Secondo una prima versione il presidente aveva giocato “solo qualche buca” con l’irlandese. Peccato che Rory avesse innocentemente rivelato di aver fatto 18 buche col tycoon. (“Ha girato in 80 colpi credo, decente per i suoi 70 anni” il commento del professionista al sito No Laying Up). L’ufficio stampa ha rimediato scrivendo che “il presidente voleva giocare qualche buca ma poi ha deciso di trattenersi più a lungo”. Le bugie, negli Stati Uniti, hanno le gambe cortissime in ogni ambito.Donald Trump

Così a poco più di un mese da inizio mandato, in America più d’uno ha cambiato nome a Donald Trump. Da Commander-in-chief a Golfer-in Chief. Ironia della sorte: lo stesso nick che i detrattori di Barack Obama avevano affibbiato all’ex presidente.

Del resto, chi di golf ferisce…

SCHEDA: DIECI ANNI DI GIOCATORI AZZURRI SULL’EUROPEAN TOUR

LE LEZIONI DEL MAESTRO FERRUCCIO CROTTI

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

5 risposte a “Donald Trump gioca a golf più di Barack Obama: è il golfer-in-chief

  1. Ma mi pare che qui, su golfando, ci sia chi si rode il fegato e non gradisce che Trump abbia battuto la Clinton, oltrettutto votato non dalla crema della sinistra americana, ma dal mondo del lavoro americano che, quello si, ha fatto una scelta definitiva, abbandonando Obama, oltrettutto un pessimo giocatore di golf

    • Buongiorno Albert, Trump è stato democraticamente eletto e noi giornalisti siamo democraticamente liberi di parlarne. Grazie per l’interessamento ma il mio fegato è in ottimo stato. Sauro Legramandi

    • trump è stato eletto da persone che si lavorano ma sono persone fortemente razziste, violente e molte legate al famoso kkk. vedi gli articoli di violenza verso i cimiteri ebrei, omicidi verso gli indiani, invadere la terra sacra dei siox, se fosse stato il contrario sarebbero stati ancora sterminati, e l’aver paura dei media definendoli bugiardi. forse a trump fa paura essere messo davanti ai suoi limiti e difetti che i media gli fanno notare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *