Il golf torna olimpico tra sacche no logo, telecronache imbarazzanti e tifosi strani – Manassero è 11esimo, Bertasio 34esimo

Di questa prima giornata di golf olimpico rimarranno una serie di diapositive. Immagini a colori di una gara che avrebbe potuto essere degna di un major e che le assenze annunciate hanno trasformato in un open di medio livello.

I risultati – In testa per il momento c’è l’australiano Fraser con 63 colpi, -8. Poi lo svedese Stenson e il canadese DeLaet, secondi con 66 (-5), il belga Pieters, il francese Bourdy, il tedesco Cejka, l’inglese Rose e lo spagnolo Cabrera Bello, quarti con 67 (-4). Matteo Manassero è 11esimo (-2), Nino Bertasio è 34esimo (+1). Taglio virtuale (la formula non lo prevede) per Bubba Watson (+2) e Rickie Fowler (+4).

Italy's Matteo Manassero competes in the men's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 11, 2016. / AFP PHOTO / Emmanuel DUNAND

RIO DE JANEIRO – Matteo Manassero (foto Afp)

Il posto nella storia – Quello di Justin Rose: l’inglese ha centrato la prima buca in uno nella storia (breve) del golf olimpico. E’ accaduto alla buca 4, par 3 di 191 yards. Rose nelle prime cinque ha così guadagnato ben quattro colpi (due birdie, una hole-in-one)

Britain's Justin Rose reacts to his shot during the men's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 11, 2016. / AFP PHOTO / Jim WATSON

RIO – Justin Rose (Foto Afp)

Le sacche azzurre “no logo” – Come segnalato via Facebook praticamente in tempo reale dall’amico Antonio Petrocelli, le sacche di Bertasio e Manassero erano anonime. Niente scritta “Italia”, niente personalizzazione. Pare che quelle vere non siano arrivate in tempo: erano attese per il 5 agosto ma non c’è traccia per ora.

Olimpiade_sacche

RIO – Il fermo immagine della sacca no logo di Manassero

L’azzurro olimpico – Matteo Manassero ha perso subito un colpo per un bogey (2ª), ha rimediato rapidamente con un coppia di birdie (4ª e 5ª), ma è tornato in par con il secondo bogey (7ª). Nel rientro il suo rendimento è migliorato: ha guadagnato due colpi al par con birdie alla 10ª e alla 17ª e ha anche mancato un paio di occasioni da birdie che si è procurato con un gioco molto propositivo.

Italy's Nino Daniele Bertasio competes in the men's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 11, 2016. / AFP PHOTO / Emmanuel DUNAND

RIO – Nino Bertasio (foto Afp)

Nino Bertasio dopo aver tenuto il par per dieci buche (un birdie e un bogey) ha ceduto con tre bogey , ma ha fatto appello alla sua grinta e nelle ultime due buche ha recuperato una quindicina di posizioni con due birdie.

Nella seconda giornata le terne del primo rimarranno invariate. Alle 13.03 italiane partiranno Nino Bertasio, Ashun Wu e Scott Hend. Alle ore 14,36: Matteo Manassero, Padraig Harrington, Danny Lee.

Il brutto del golf – Questo tifoso immortalato in uno scatto dall’agenzia fotografica Afp: è a bordo partenza vestito da Pippi Calzelunghe. Il lettore è avvisato: lo scatto nuoce gravemente alla salute.

A fan disguised as Pippi Longstocking poses during the men's individual stroke play at the Olympic Golf course during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 11, 2016. / AFP PHOTO / Jim WATSON

RIO – Anche a Pippi Calzelunghe piace il golf (purtroppo…) (Foto Afp)

La telecronaca della Rai – Brutto, bruttissimo parlare di colleghi ma il commento alla diretta (in tv o streaming) non si può sentire. La Rai è l’official broadcaster dei Giochi, ha i diritti per tutto e di tutto ma evidentemente non ritiene il golf strategico. Abbiamo sentito nomi storpiati, definizioni di bunker “come affossamenti artificiali” o spiegazione didascaliche di birdie, eagle e dintorni.

RIO – Adilson Da Silva, il primo giocatore in gara

Due le correnti di pensiero. La prima: gran parte degli spettatori ha visto per la prima volta una gara di golf in tv e quindi ha bisogno di spiegazioni semplici delle basi di questo sport (come avviene per canoa o judo, ad esempio). La seconda: gran parte degli spettatori che ha visto per la prima volta una gara di golf in tv non ha capito niente di questo sport. E non ci sarà una seconda volta.

SEGUI GOLFANDO SU FACEBOOK E SU TWITTER @GOLFTGCOM

STORIE DI GOLF

LE BELLE DEL GOLF – GUARDA LE FOTO

LE LEZIONI DEL MAESTRO FERRUCCIO CROTTI

IL GOLF NELLA TESTA: PARLA LA MENTAL COACH SONJA CARAMAGNO

GIOCHI ANCHE TU? CLICCA E FINISCI LA FRASE: “GIOCO A GOLF PERCHE’…”

“GIOCO A GOLF PERCHE’…” – IL RACCONTO DEI LETTORI

IMBUCATO – IL SELFIE DEL GOLF

IMBUCATO SPECIALE – IL SELFIE DEI PRO

HAI INIZIATIVE DA SEGNALARE O VUOI COLLABORARE? CLICCA QUA

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *