Masters 2021 / 3: Hideki Matsuyama uomo da battere, risale Molinari

Rivoluzione nel moving day all’Augusta Masters 2021: Hideki Matsuyama sfodera una prestazione fenomenale come quella di Justin Rose nel primo giorno e vola da solo in testa. Il giapponese gira in 65 colpi (par 72) e si porta al comando con un totale di -11.

AUGUSTA Hideki Matsuyama e il suo caddie Shota Hayafuji dopo aver chiuso il terzo giro (Foto di Kevin C. Cox / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

AUGUSTA Hideki Matsuyama e il suo caddie Shota Hayafuji dopo aver chiuso il terzo giro (Foto di Kevin C. Cox / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

A 18 buche dalla fine tra lui e il resto del gruppo quattro colpi di distacco. Molto bene, finalmente, Francesco Molinari: il suo -3 di giornata è tra gli score migliori. L’azzurro è ventunesimo.

 

Più forte della pioggia

Nemmeno l’interruzione di 78 minuti per la pioggia ha fatto perdere la concentrazione a un Matsuyama davvero in giornata di grazia all’Augusta National. Alla ripresa il giapponese si è concesso il lusso di infilare quattro birdie e un eagle in otto buche.

Dieci anni dopo aver ricevuto la “Silver Cup” quale miglior dilettante al suo debutto nel teatro dei sogni del green, l’ex numero 2 del golf mondiale punta a vincere il primo torneo Major in carriera. Il 29enne di Ehime è il primo giocatore in questa rassegna ad aver fatto registrare un giro bogey free, senza sbavature.

Ad Augusta Matsuyama insegue la storia e ambisce a diventare il primo giapponese a imporsi. Il nipponico non vince un torneo dall’agosto 2017 quando riuscì a far suo il WGC-Bridgestone Invitational dopo aver calato il bis nel Phoenix Open. Quello fu il suo anno d’oro dove sfiorò anche l’impresa allo Us Open (runner up, con quel risultato arrivò al secondo posto della classifica mondiale).

 

Gli altri pretendenti al Masters 2021

Impossibile tener testa al 29enne giapponese. Non ha retto il suo passo Justin Rose, protagonista dei primi due giri: l’inglese ha finito in par e rimasto al -7 di venerdì. Al secondo posto con lui due americani come Will Zalatoris e Xander Schauffele oltre all’australiano Marc Leishman. Schauffele, con madre giapponese, ha giocato sabato con Matsuyama (parlando in lingua) e lo farà anche domenica nelle ultime 18 buche.

AUGUSTA Will Zalatoris (Foto di Kevin C. Cox / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

AUGUSTA Will Zalatoris (Foto di Kevin C. Cox / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Dietro c’è Corey Conners, sesto grazie anche alla seconda hole in one dell’Augusta Masters 2021 (con un ferro 8 alla buca 6). Il canadese sogna la seconda top ten in Georgia dopo quella del novembre scorso. Dietro di lui Jordan Spieth (-5).

Moving day del Masters 2021 molto difficile per Justin Thomas soprattutto dopo gli otto colpi necessari per chiudere il par 5 della buca 13. Ora il numero 2 del ranking naviga in 13esima posizione (-1). La possibilità di spodestare Dustin Johnson dal trono del mondo si allontana.

Bene, anzi benissimo Francesco Molinari: l’azzurro mette a segno anche uno splendido eagle alla buca 8 imbucando da una trentina di metri. Ora è 21esimo, in par.

Golfando sui social:
La pagina Facebook
– La community (iscriviti al gruppo)

Masters 2021 / 2: Rose leader, a casa Johnson e McIlroy, squalificato Wolff

Golf News 2021, i circoli italiani raccontano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.