Giulia Sergas a Golfando: “L’Italia del golf è una miniera di diamanti ma non lo sa”

La Federgolf che taglia del 54% il budget giovanile, i circoli da gestire come aziende, i direttori da formare, la bellezza dei nostri campi. Giulia Sergas accetta il mio invito (grazie di cuore) e scrive per il nostro blog questo post che a qualche dirigente o qualche addetto ai lavori darà fastidio. Il che significa che Giulia ha colto nel segno. Che ne pensi delle sue idee?


di Giulia Sergas

Siamo seduti sopra una miniera di diamanti e nemmeno ce ne accorgiamo!

Siamo cosi preoccupati di voler aumentare il numero dei tesserati che non ci accorgiamo invece di tutti quei potenziali turisti golfisti che potrebbero portare migliaia di green fee ogni anno.

Giulia Sergas

Giulia Sergas

Continua a leggere

Golf, dal 2018 tessere federali a 100 euro: +33%

Costerà di più giocare a golf dal 2018 in poi. Il presidente di Federgolf Franco Chimenti ha praticamente ufficializzato l’aumento della tessera federale che passerà da 75 a 100 euro. Lo ha annunciato, a fianco di Montali, al Golf Club Franciacorta (Brescia) in occasione della “Coppa dei Presidenti”.

Golf

Un fac simile della tessera federale

Continua a leggere

Monza caput golf: l’Open d’Italia ancora tre anni al “Milano”?

Le diciotto buche dell’ Open d’Italia 2017 (ma anche del 2016 e del 2015) stanno per diventare l’ombelico del golf italiano. Il “Milano” ha infatti appena salutato lo European Tour e 73mila spettatori ma potrebbe rimboccarsi le mani molto presto. Anzi subito perché il prossimo Open d’Italia non si giocherà dopo l’estate. Nel nuovo calendario la gara nostrana delle Rolex Series è stata anticipata al mese di maggio

Open d'Italia

Armando Borghi, Roberto Maroni, Franco Chimenti, Tyrrell Hatton, Lorenzo Scalise, Giovanni Malagò, Francesco Molinari (foto Ansa)

Continua a leggere

Golf Open d’Italia 2017: tutto quello che devi sapere dalla A alla Z

Ecco una guida per conoscere l’Open d’Italia e tutto quello che accadrà da giovedì al Golf Club Milano, all’interno del parco di Monza.

A come AZZURRI – La “nazionale” è composta da giocatori molto esperti, nuove leve del professionismo e amateur di belle speranze. Oltre ai fratelli Molinari, hanno le carte in regola per recitare un ruolo di primo piano anche Renato Paratore, Matteo Manassero e Nino Bertasio. Completano lo schieramento italiano Alessandro Tadini, Andrea Pavan, Nicolò Ravano, Luca Cianchetti, Enrico Di Nitto, Federico Maccario e i dilettanti Lorenzo Scalise e Stefano Mazzoli.

Open d'Italia

Ripartiamo da qua: Molinari premiato da Chimenti (Federgolf) l’anno scorso

Continua a leggere

Golf e non solo, Chimenti: “Miglianico, un esempio da seguire” – IL VIDEO

Al Miglianico Golf Club (Chieti) è in corso l’open di golf professionistico dell’Alps Tour con sede in Abruzzo per il quarto anno consecutivo. In contemporanea alla gara, nella club house del circolo si è tenuto un convegno su famiglia e il golf.

Miglianico

Il tavolo dei relatori

Continua a leggere

Ryder Cup sempre più in alto: dal Monte Bianco a Roma 2022

di Sauro Legramandi

Dalla Valle dei Templi alla Valle D’Aosta. Agrigento e Courmayeur, due poli opposti che si attraggono grazie al golf. Il punto più a sud dell’Italia a suo tempo e ora quello più alto sono stati l’ideale tee di partenza della Ryder Cup 2022, quella che si giocherà al “Marco Simone” di Roma. “Il golf italiano punta in alto”: facile pensarlo mentre si sale sulla futuristica Funivia Skyway Monte Bianco, capace di portarti in una manciata di secondi fino al Pavillon du Mont Frety a 2200 metri.

Ryder Cup

COURMAYEUR – Il trofeo originale della Ryder Cup mai così in alto: è a 3466 metri (Foto Bellicini)

Continua a leggere

Golf Open d’Italia 2017: la cronaca e le foto

L’Open d’Italia si snoda in quattro giorni di gara ma per arrivare al tee della buca di giovedì di partenza e settantaduesima buca della domenica pomeriggio serve tanto lavoro. Diplomazia, contatti e maniche rimboccate sono essenziali per eventi simili. Ecco come si è arrivati passo passo all’Open d’Italia giocato al “Milano” dal 12 al 15 ottobre 2017. E come sono andate le cose in campo.


Open d'Italia

Francesco Molinari

17 OTTOBREChicco Molinari: “Sarebbe stato bello difendere il titolo”

Un pizzico di delusione dal post di Francesco che ringrazia poi tutti i tifosi che l’hanno sostenuto in questi giorni.


IMBUCATO il selfie del golf

Nino Bertasio e il “nostro” re del selfie

16 OTTOBRENumeri e pagelle: 10 al re dei selfie, 4 a un certo pubblico

A trofeo assegnato, una carrellata di numeri e dati necessari per capire come sono andate lo cose. Compresi gli scatti dei lettori.


16 OTTOBREMonza caput mundi: al Milano altre tre edizioni di Open?

Al termine della cerimonia di premiazione, il presidente federale Chimenti si è sbottonato sulla prossima sede dell’Open (che si giocherà a fine maggio).


Open d'Italia

Tyrrell Hatton bacia il trofeo meritatamente vinto (Foto Ansa)

Continua a leggere

Sigillo azzurro nei college Usa: Roberta Liti vince in Arizona

Buone notizie dagli Stati Uniti. Roberta Liti ha vinto con 206 colpi (69 69 68, -10) il Ping/Asu Invitational, gara di college USA disputata al Karsten Golf Course (par 72) di Tempe in Arizona. E’ la terza vittoria stagionale dei dilettanti azzurri in campo internazionale dopo quelle ottenute da Letizia Bagnoli nell’87° Portuguese International Ladies e dalla compagine dilettanti nell’impegnativo “Quadrangolare” contro le selezioni di Spagna, Inghilterra e Germania, ossia tre delle formazioni più forti in continente. 

Roberta Liti

Roberta Liti (foto Facebook)

Continua a leggere