Is Molas, le moschettiere azzurre per l’European Ladies Team Championship 2019

A Is Molas venti team europei sono in gara con un solo obiettivo: vincere l’European Ladies Team Championship 2019. L’avversario da battere è la Svezia e l’Italia sarà chiamata a far meglio del quarto posto dello scorso anno in Austria.

Da sinistra a destra: Anna Zanusso, Clara Manzalini, Roberto Zappa, Anna Roscio, Letizia Bagnoli, Alessia Nobilio, Angelica Moresco, Alessandra Fanali

Da sinistra a destra: Anna Zanusso, Clara Manzalini, Roberto Zappa, Anna Roscio, Letizia Bagnoli, Alessia Nobilio, Angelica Moresco, Alessandra Fanali.

A Santa Margherita di Pula le moschettiere azzurre sono Letizia Bagnoli, Alessandra Fanali, Clara Manzalini, Angelica Moresco, Alessia Nobilio e Anna Zanusso. Capitano Anna Roscio (coordinatrice delle Nazionali femminili della Federazione). Team advisor Roberto Zappa. Ad accompagnare le azzurre anche Stefano Soffietti (allenatore) e Luciano Bonici (fisioterapista).

Le Ladies di casa nostra dovranno vedersela con corazzate della disciplina. Dalla Svezia all’Austria passando per Inghilterra, Spagna e Francia. Tutte in Sardegna, tutte pronte a dar filo da torcere nella competizione organizzata da Federazione, European Golf Association (EGA) e Is Molas Golf Resort.

La cerimonia di apertura

A dare il via allo show la cerimonia d’apertura andata in scena alla presenza, tra gli altri, di Antonio Bozzi, vicepresidente vicario della Federazione, Stefano Manca (segretario onorario della federazione), Alberto Treves de Bonfili (consigliere federale) e Roberto Pappalardo, numero uno di Is Molas.

Due volti nuovi

La formazione italiana si avvarrà di quattro ragazze già presenti lo scorso anno: Letizia Bagnoli, Alessandra Fanali, Clara Manzalini e Angelica Moresco alle quali si sono aggiunte Alessia Nobilio e Anna Zanusso, lo scorso anno medaglia d’oro con le Girls e ora passate di età. Subentrano a Virginia Elena Carta e a Roberta Liti, quest’ultima divenuta pro.

La formula

Dopo la qualificazione su 36 buche medal (cinque risultati giornalieri su sei validi) le prime otto compagini saranno ammesse nel primo girone di match play che assegnerà il titolo. Le altre accederanno nel secondo e nel terzo girone in cui si assegneranno le posizioni dalla nona a scendere.

In gara le selezioni di Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Inghilterra, Francia, Finlandia, Islanda. E poi Irlanda, Olanda, Spagna, Belgio, Russia, Scozia, Slovacchia, Slovenia, Svizzera e Turchia.

Marco Florioli e Italia 1 tornano vincenti dalla campagna di Waterloo

Segui la pagina Facebook di Golfando… e iscriviti al gruppo
 

Diario di golf, “Dalla Mongolia al Bhutan: vi racconto dieci nuovi percorsi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *