Brexit, il British Open tradisce la sterlina: pagherà i premi in dollari

Sempre più globale il mondo del golf. Così globale che il British Open, il major più tradizionale di tutti, mette in disparte la sterlina e si converte al dollaro. Martin Slumbers, a capo dell’organizzazione della storica gara, ha annunciato che quest’anno pagherà tutti i premi non con la valuta britannica bensì con la divisa statunitense.

British Open

Per il 2017 il montepremi in palio all’Open sarà di dieci milioni e 250mila dollari. Di questi 1,84 sono destinati al vincitore.

La decisione di abbandonare la sterlina è stata giustificata dall’organizzazione parlando di “sviluppo di un mercato sempre più globale” e di un dollaro che è attualmente la valuta più usata nei montepremi per le gare di golf. E’ vero, il dollaro è la valuta internazionale per il golf: contratti, premi e diritti vengono discussi sempre con la moneta Usa. Ma ai giocatori questo cambio di rotta non fa proprio impazzire. Prima dell’era Brexit, i professionisti venivano pagati con la sterlina che è sempre stata molto più forte del dollaro. Il cambio permetteva loro di mettersi in tasca una cifra più grossa.

Chi ha fatto i conti ai vincitori di major ha analizzato i premi incassati dieci anni fa quando una sterlina valeva due volte il dollaro. Ecco il riassunto:

ANNO MAJOR VINCITA IN DOLLARI
2007 Masters 1,3 mln
2007 US Open 1,3 mln
2007 British Open 1,5 mln
2007 PGA Championship 1,26 mln

 All’epoca il British era il major più ricco di tutti. Dieci anni dopo, la musica è cambiata.

La Gran Bretagna ha votato per staccarsi dall’Unione Europea, causando un crollo della sterlina sul mercato valutario. Adesso per un dollaro non ci vogliono più due sterline: ne bastano 1,2. Il vincitore dello scorso anno, lo svedese Henrik Stenson, ha portato a casa 1.175.000 sterline, pari a 1.549.590 dollari.

ANNO MAJOR VINCITA IN DOLLARI
2017 Masters 1,98 mln
2017 US Open 2,16 mln
2017 British Open 1,84 mln
2007 PGA Championship ? mln

Quest’anno il British Open è in programma dal 20 al 23 luglio al Royal Birkdale, sulle coste del Lancashire. La prima edizione risale al 1860. 


FORBES, ANCHE QUATTRO GOLFISTI TRA I PIU’ PAGATI

CLICCA E SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI GOLFANDO

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *